TED is consulting its users on a new publication schedule. Please provide your feedback before 15 September 2018!

Servizi - 108767-2017

23/03/2017    S58    - - Servizi - Avviso di preinformazione senza indizione di gara - Non applicabile 

Italia-Roma: Servizi di ricerca e sviluppo sperimentale

2017/S 058-108767

Avviso di preinformazione

Servizi

Direttiva 2004/18/CE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Dipartimento per la Formazione Superiore e per la Ricerca Direzione generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca — Ufficio IV
Via Michele Carcani 61
Punti di contatto: Agenzia per l'Italia Digitale (AgID)
All'attenzione di: Area affari giuridici e contratti — Servizio strategie di procurement e innovazione del mercato
00153 Roma
Italia
Posta elettronica: pcpmiur.bando02@agid.gov.it

Indirizzi internet:

Indirizzo generale dell'amministrazione aggiudicatrice: http://www.istruzione.it/

Indirizzo del profilo di committente: http://www.agid.gov.it/

Ulteriori informazioni sono disponibili presso: Agenzia per l'Italia Digitale
Via Liszt 21
00144 Roma
Italia
Posta elettronica: pcpmiur.bando02@agid.gov.it

I.2)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Ministero o qualsiasi altra autorità nazionale o federale, inclusi gli uffici a livello locale o regionale
I.3)Principali settori di attività
Istruzione
Altro: ricerca e sviluppo
I.4)Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni aggiudicatrici

L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: sì

Comune di Lattarico
Via Nicola Mari 29
87010 Cosenza
Italia

Sezione II.B: Oggetto dell'appalto (Forniture o servizi )

II.1)Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice:
Riduzione della produzione di fanghi biologici. Il presente avviso di pre-informazione è finalizzato ad annunciare l'organizzazione di una consultazione di mercato pubblica e fornisce informazioni relative alla successiva pubblicazione di una gara di appalto pre-commerciale.
II.2)Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione
Categoria di servizi n. 8: Servizi di ricerca e sviluppo
Le attività di ricerca e sperimentazione potranno essere eseguite nelle province di Cosenza, Catanzaro e Lecce.

Codice NUTS ITF45,ITF61,ITF63

II.3)Informazioni relative all'accordo quadro
L’avviso riguarda la conclusione di un accordo quadro: no
II.4)Breve descrizione della natura e dell'entità oppure del valore delle forniture o dei servizi:
Oggetto della gara è la prestazione del servizio di ricerca e sviluppo (R&S) finalizzato a individuare una soluzione innovativa, rispondente al fabbisogno di innovazione (sfida) espresso dalle Amministrazioni beneficiarie (Comuni di Lattarico, Corigliano Calabro, Guagnano, Rose, Rovito, San Benedetto Ullano, San Martino di Finita, Spezzano della Sila, Zagarise, Cosenza, Dipignano, Montalto Uffugo): «ridurre la produzione di fanghi biologici e massimizzare il risparmio energetico negli impianti di depurazione».
La gara è finalizzata ad ottenere le seguenti soluzioni:
1. la significativa riduzione della produzione dei fanghi e dell'impatto sull'ambiente, contribuendo alla salvaguardia degli ecosistemi in aree alto pregio naturalistico (Aree Natura 2000, Siti di Importanza Comunitaria(SIC), Zone di Protezione Speciale (ZPS)).
2. La contestuale riduzione dei consumi energetici attraverso una massimizzazione dei rendimenti impiantistici ottenibili sia in termini economici sia gestionali.
La soluzione dovrà essere finalizzata all'up-grading e alla successiva gestione degli impianti di trattamento delle acque reflue urbane ed industriali attraverso lo studio e l'ottimizzazione di biotecnologie innovative, facilmente integrabili tra loro ed in impianti esistenti. La soluzione desiderata deve poter essere applicata anche alle tipologie di depuratori presenti sul territorio gestito dai beneficiari della presente iniziativa, le cui caratteristiche tecnologiche saranno indicate nel bando di gara.
La soluzione deve possedere caratteristiche di sistematicità, deve garantire il miglioramento dello stato qualitativo degli ecosistemi tutelati dalle direttive comunitarie e nazionali (Direttiva Habitat, Direttiva Uccelli, Dlgs 152/2006, Legge 394 del 1991), attraverso sia la riduzione degli impatti generati dalla produzione delle masse di fango di supero sia mediante una significativa riduzione dei consumi energetici. L'eventuale successiva adozione della soluzione, quindi, dovrebbe contribuire anche al raggiungimento degli obiettivi fissati dal «Piano20 20 20» e fatti propri nell'adesione al patto dei sindaci, nonché delineati nel PAES.
La soluzione realizzata deve essere più performante di quelle attualmente disponibili sul mercato al fine di garantire la riduzione integrata delle emissioni in aria, in acqua e suolo compatibili con Valori Limite di Emissione (ELVs) e obiettivi di qualità per i SIC (Siti di importanza comunitaria) eventualmente individuati come ZPS e/o facenti parte delle Aree Natura 2000.
Nelle amministrazioni comunali beneficiarie dell'intervento, la voce di spesa maggiore per l'esercizio dei depuratori è costituita dai consumi energetici; alle soluzioni sviluppate si richiede una significativa riduzione dei consumi energetici rispetto agli attuali. L'adozione della soluzione potrà contribuire anche al raggiungimento degli obiettivi previsti nel PAES.
I risultati della R&S non appartengono esclusivamente all'Amministrazione aggiudicatrice (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca); la gestione dei diritti di proprietà intellettuale (DPI) derivanti dall'attività di R&S sarà oggetto di negoziazione preventiva tra Amministrazione aggiudicatrice, Amministrazioni beneficiarie, Fornitori ed eventuali altre amministrazioni pubbliche.
Ai sensi dell'articolo 158, comma 2, del Codice degli Appalti (D. Lgs. n. 18.4.2016, n. 50), la presente procedura di gara è esclusa dall'ambito oggettivo di applicazione del medesimo Codice, a eccezione dei principi generali in esso contenuti.
Verrà pubblicata una gara di appalto pre-commerciale (PCP), per l'aggiudicazione di contratti di servizi di ricerca e sviluppo, che la Stazione appaltante stipulerà con un certo numero di aggiudicatari, in parallelo, seguendo un approccio per fasi. Ciò consentirà di confrontare soluzioni alternative e concorrenti tra loro.
Ogni operatore selezionato stipulerà un accordo quadro, valido per le tre fasi di ricerca e sviluppo.
Dopo ogni fase, verranno effettuate valutazioni intermedie, volte a selezionare gradualmente la migliore delle soluzioni concorrenti. I contraenti con le offerte economicamente più vantaggiose stipuleranno un contratto specifico per la fase successiva.
La procedura di gara pre-commerciale è tipicamente articolata nelle seguenti tre fasi:
#Fase 1, «Elaborazione della soluzione»;
#Fase 2, «Messa a punto di prototipi»;
#Fase 3, «Sviluppo iniziale di quantità limitate di primi prodotti/servizi in forma di serie sperimentali».
L'attività di R&S è condotta fino alla produzione di una quantità limitate di prodotti/servizi, con l'esclusione della produzione su larga scala.
L'ultima fase è aggiudicata ad almeno 2 fornitori.
Le fasi saranno regolate da un Contratto Quadro, stipulato tra l'Amministrazione aggiudicatrice e gli Aggiudicatari della Fase 1; per ciascuna fase potrà essere stipulato un Contratto di dettaglio, subordinato al Contratto Quadro. Il Contratto Quadro relativo alla presente procedura non è riconducibile all'istituto dell'Accordo quadro di cui al D.Lgs. n. 50 del 18.4.2016.
L'avvio della gara è atteso per Maggio 2017, per una durata approssimativa di 24 mesi.
Consultazione di mercato
Nella definizione del presente PCP, tutti gli operatori economici interessati sono invitati a partecipare alla consultazione di mercato (indipendentemente dalla collocazione geografica, dimensione o struttura governativa della loro impresa). La consultazione di mercato pubblica si svolgerà mediante incontri, (e.g. eventi pubblici con diretta streaming), incontri online e forum Q&A.
La consultazione di mercato fornirà un quadro generale degli obiettivi della gara, della procedura di PCP e delle principali clausole contrattuali.
Il prossimo incontro pubblico si svolgerà:
— Martedì 4.4.2017, alle ore 10:00;
— presso l'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID), Via Liszt 21, 00144 Roma Italia
L'incontro si svolgerà in lingua italiana. Durante l'incontro vi sarà altresì la possibilità di porgere domande.
Valore stimato, IVA esclusa: 1 641 379,76 EUR

Lotti

Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.5)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

73100000

II.6)Data prevista per l'avvio delle procedure di aggiudicazione
II.7)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP): no
II.8)Informazioni complementari:

Il presente avviso di pre-informazione è relativo al medesimo appalto oggetto dell'avviso di pre-informazione 2016/S 118-210706, datato 21.6.2016.

La mancata partecipazione alla consultazione di mercato non preclude la possibilità di partecipare all'appalto pre-commerciale.
Le offerte verranno accettate in lingua italiana. Tutte le comunicazioni (prima, durante e dopo la gara) avverranno in lingua italiana.
Le informazioni fornite durante la consultazione di mercato e altre informazioni verranno pubblicate in italiano alla pagina informativa del progetto.
Tenuto anche conto degli esiti di detta consultazione di mercato, l'Amministrazione si riserva di valutare se articolare la procedura di gara in 2 sole fasi. L'appalto potrebbe essere suddiviso in lotti. In tal caso l'approccio per fasi è applicato a ciascun lotto, in maniera indipendente l'uno dall'altro.
Ulteriori informazioni:
Si veda il sito web del progetto

(http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/innovazione-del-mercato/gare-pcp-nazionali/riduzione-fanghi)

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni relative all'appalto
III.1.1)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:
III.2)Condizioni di partecipazione
III.2.1)Informazioni concernenti appalti riservati

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni sui fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
VI.2)Informazioni complementari:
VI.3)Informazioni sul quadro normativo generale
VI.4)Data di spedizione del presente avviso:
21.3.2017