Servizi - 128065-2019

19/03/2019    S55    Servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 

Italia-Roma: Gabinetti chimici

2019/S 055-128065

Bando di gara – Servizi di pubblica utilità

Servizi

Base giuridica:

Direttiva 2014/25/UE

Sezione I: Ente aggiudicatore

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: ATAC S.p.A. — Azienda per la mobilità di Roma Capitale
Indirizzo postale: Via Prenestina 45
Città: Roma
Codice NUTS: ITI43
Codice postale: 00176
Paese: Italia
Persona di contatto: stefania.paoletti@atac.roma.it; francesco.galli@atac.roma.it
E-mail: stefania.paoletti@atac.roma.it
Tel.: +39 646954655/4347
Fax: +39 646953964

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: http://www.atac.roma.it

Indirizzo del profilo di committente: www.atac.roma.it

I.2)Appalto congiunto
I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: https://atac.i-faber.com
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato
I.6)Principali settori di attività
Servizi di ferrovia urbana, tram, filobus o bus

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Servizio di noleggio e manutenzione giornaliera di n. 116 bagni chimici (WW.CC.) di nuova produzione da posizionare nei Capolinea aziendali

Numero di riferimento: Bando di Gara n. 29/2019 - CIG: 78110011F0
II.1.2)Codice CPV principale
24955000
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

Procedura aperta, ai sensi dell’art. 3, comma 1, lett. sss), dell’art. 60 e dell’art. 122 D.Lgs. 50/2016, per l’affidamento dell’appalto rientrante nell’ambito dei settori speciali relativo al servizio di noleggio e manutenzione giornaliera di n. 116 bagni chimici (WW.CC.) di nuova produzione da posizionare nei Capolinea aziendali (compresa la manutenzione di n. 3 bagni installati sui tram ristorante in sosta presso la rimessa ATAC di Porta Maggiore) e fornitura di un «cruscotto operativo» per il rilevamento automatico della posizione (AVM) dei mezzi impiegati nel servizio, da esperire con il sistema dell’e-procurement.

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 1 318 882.82 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:
II.2.2)Codici CPV supplementari
24955000
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITI43
Luogo principale di esecuzione:

Nei capolinea dei bus nel Comune di Roma

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Vedi II.1.4

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
I criteri indicati di seguito
Prezzo
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 1 318 882.82 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 36
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni:

Eventuale estensione dell’importo contrattuale pari a 219 657,60 EUR.

L’opzione di estensione del più o meno 20 % compresa nell’impegno di spesa ma esclusa dall’importo contrattuale e sarà eventualmente attivata in relazione alle future esigenze aziendali con atto autorizzativo dedicato, emesso dai competenti organi societari con la relativa copertura di budget.

II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Ai sensi dell’art. 31, comma 10 del D.Lgs. 50/2016, i soggetti aventi i compiti propri del responsabile del procedimento sono:

Responsabile della fase di definizione del fabbisogno e del procedimento di esecuzione, Raffaele Santulli; Responsabile per la fase di svolgimento della procedura e identificazione del contraente, Franco Middei.

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Gli operatori economici devono dichiarare nel DGUE di essere in possesso di tutti i requisiti di seguito indicati.

Quale requisito di ordine generale:

L’insussistenza di qualsiasi condizione di esclusione dalle procedure di appalto, in ordine al disposto dell’art. 80 del D.Lgs. 50/2016;

Essere iscritto alla C.C.I.A.A. o ad altro organismo equipollente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza con oggetto sociale compatibile con l’oggetto della presente gara.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Per l’impresa che concorre singolarmente:

1) dichiarazione attestante un fatturato globale complessivo relativo agli ultimi 3 esercizi disponibili, non inferiore a 1 600 000,00, EUR (Mod. DGUE);

III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Requisiti di capacità tecnica ed economico-finanziaria richiesti.

Per l’impresa che concorre singolarmente:

2) dichiarazione di aver effettuato, nel corso degli ultimi 3 anni naturali e consecutivi antecedenti la data del termine ultimo previsto per la presentazione dell’offerta, servizi similari a quelli richiesti con l'indicazione degli importi per ciascun anno, delle date e dei destinatari pubblici o privati degli stessi servizi;

3) possesso, alla data di pubblicazione del bando di gara, di certificazione del sistema di qualità in conformità alla norma ISO 9001-2008 relativamente al campo di attività oggetto della gara, rilasciato da organismo accreditato.

Per i R.T.I. sussistono le seguenti condizioni:

— sono ammessi R.T.I. in cui il soggetto mandatario deve possedere il requisito di cui ai punti III.1.2) e III.1.3) nella misura minima del 40 % dell’importo presunto dell’appalto; le imprese mandanti devono possedere il medesimo requisito nella misura minima del 10 % dell’importo sopra indicato,

— nel complesso, il R.T.I. possiede il 100 % dei requisiti prescritti,

— nell'ambito dei propri requisiti posseduti, la mandataria in ogni caso assume, in sede di offerta, i requisiti in misura percentuale superiore rispetto a ciascuna delle mandanti,

— ciascuna impresa facente parte del R.T.I. possiede i requisiti di ordine generale,

— che il R.T.I. nel suo complesso possiede i requisiti indicati al punto III.1.3.

Resta fermo l’istituto dell’avvalimento, ex art. 89 D.Lgs. 50/2016.

Documenti richiesti per l'ammissione alla gara: tutte le Imprese che concorrono sia singolarmente che in raggruppamento devono presentare la dichiarazione conforme ai modelli G, DGUE e A, attestanti il possesso dei requisiti prescritti in relazione al proprio assetto di concorrente (singola o raggruppata); in caso di R.T.I. deve essere presentato anche il modello Q1-RTI (per i R.T.I. già costituiti) o Q2-RTI (per i R.T.I. da costituirsi) attestanti, tra l'altro, la ripartizione dell'appalto fra le imprese riunite; i predetti modelli sono forniti dalla Stazione Appaltante e fanno parte della documentazione complementare al presente bando.

Si precisa che nel Modello DGUE la parte IV va compilata nelle sezioni A, B, C e D; la compilazione della sola sezione «alfa» non sarà ritenuta idonea a dimostrare la capacità tecnica ed economica.

L’eventuale ricorso alla facoltà di subappalto è disciplinato dalle norme di cui all’art. 105 del D.Lgs. 50/16. Il Concorrente che intenda avvalersi della facoltà di subappaltare è obbligato ad indicare la terna dei subappaltatori ex art. 105, comma 6 del D.Lgs. 50/16.

I Concorrenti dovranno presentare la ricevuta del versamento intestato all’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) — Via Marco Minghetti 10 — 00187 Roma (riportare nello spazio riservato alla causale il Codice CIG, oltre al proprio C.F. — P. I.V.A.) di importo pari a 140,00 EUR — CIG: 78110011F0

Non sono richiesti ulteriori requisiti particolari riportati rispetto a quanto prescritto ai punti III.1.1, III.1.2, III.1.3.

III.1.4)Norme e criteri oggettivi di partecipazione
Elenco e breve descrizione delle norme e dei criteri:

Uno o più dei documenti previsti all’art. 86 del D.Lgs. 50/2016 oltre a certificati, attestati, autorizzazioni, licenze o, comunque, documenti rilasciati da competenti Autorità, Enti, Organi o Uffici, comprovanti l’abilitazione ad eseguire l’appalto nel rispetto della vigente normativa di legge.

Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Situazione giuridica: documenti richiesti per l'ammissione alla gara: dichiarazione conforme ai modelli DGUE e A attestante le dichiarazioni in esso previste nonché l'insussistenza di qualsiasi condizione prevista all'art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016, per ogni impresa concorrente, sia che la stessa concorra singolarmente sia che concorra in raggruppamento, per le eventuali imprese ausiliarie (si rinvia a quanto stabilito negli art. 2, 3 e 8 del DGNC).

III.1.5)Informazioni concernenti contratti d'appalto riservati
III.1.6)Cauzioni e garanzie richieste:

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 133, comma 1, D.Lgs. n. 50/2016, si richiama l’applicabilità dell’art. 93 del D.Lgs. citato. È dovuta la presentazione di una garanzia provvisoria pari al 2 % dell’importo a base di gara, salvo i benefici di cui al comma 7 del medesimo art. 93, come dettagliatamente riportato all’art. 7 del DGNC, per un importo di 26 377,66 EUR.

Ai sensi dell’art. 93, comma 5 del D.Lgs. 50/2016, la garanzia deve avere validità per almeno 240 (duecentoquaranta) giorni dalla data di presentazione dell'offerta.

Il soggetto che risulterà aggiudicatario si impegna a costituire una garanzia definitiva, secondo le condizioni e prescrizioni previste all’art. 103 del D.Lgs. n. 50/2016, come dettagliatamente riportato all’art. 17 del DGNC, cui si rimanda.

III.1.7)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:

L’appalto è finanziato con fondi ATAC.

III.1.8)Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto:

Il raggruppamento che risultasse aggiudicatario dovrà mantenere la stessa forma giuridica che aveva, o che si era impegnato ad assumere in caso di aggiudicazione, al momento della presentazione dell'offerta.

III.2)Condizioni relative al contratto d'appalto
III.2.1)Informazioni relative ad una particolare professione
III.2.2)Condizioni di esecuzione del contratto d'appalto:

Si rimanda a quanto previsto dal Capitolato Speciale d'Appalto.

III.2.3)Informazioni relative al personale responsabile dell'esecuzione del contratto d'appalto

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.4)Informazioni relative alla riduzione del numero di soluzioni o di offerte durante la negoziazione o il dialogo
IV.1.6)Informazioni sull'asta elettronica
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: sì
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.1)Pubblicazione precedente relativa alla stessa procedura
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 19/04/2019
Ora locale: 12:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 8 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 23/04/2019
Ora locale: 10:00
Luogo:

Via Prenestina 45 — 00176 Roma, palazzina ex API, 2o piano, sala gare.

Informazioni relative alle persone ammesse e alla procedura di apertura:

Si.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
VI.3)Informazioni complementari:

VI.3.1) Provvedimento del DG n. 25 del 19.2.2019.

VI.3.2) ATAC S.p.A. si configura fra i soggetti ex art. 3, lett. e) del D.Lgs. 50/16 e il presente appalto rientra nell’ambito di applicazione dei settori speciali.

VI.3.3) Per partecipare ciascun Concorrente deve iscriversi/registrarsi al Portale Acquisti ATAC, sito internet: https://atac.i-faber.com.

VI.3.4) Soggetti ammessi e modalità di partecipazione: si rinvia a quanto disposto all’art. 2 del DGNC e alle «Istruzioni operative», pubblicate sul sito www.atac.roma.it, unitamente al presente bando.

VI.3.5) I Concorrenti devono comunicare esclusivamente tramite l’area Comunicazioni del predetto Portale. Per le modalità si rinvia all’art. 21.1 del DGNC.

VI.3.6) La procedura di gara è disciplinata dal presente bando e dai seguenti documenti ad esso complementari: Disciplinare di Gara e Norme Contrattuali (DGNC), Modd. C, D, G, DGUE, A, Q1-RTI, Q2-RTI, «Istruzioni operative per l’iscrizione al portale ATAC e per la presentazione dell’offerta e la firma digitale».

VI.3.7) L'esecuzione dell'appalto è disciplinata dal contratto, oltre che dal Capitolato Speciale e allegati in esso citati.

VI.3.8) Entro il termine perentorio di cui al punto IV.2.2), con le modalità specificate negli art. 5 e 6 del DGNC, devono essere presentate la documentazione amministrativa (art. 8 del DGNC) e l’offerta economica, sottoscritte con firma digitale. Le offerte non sottoscritte con firma digitale, ai sensi del combinato disposto dell’art. 52, co. 8, lettera a) e dell’art. 83, co. 9 del D.Lgs. 50/16, verranno escluse. ATAC si riserva di aggiudicare l’appalto anche in presenza di una sola offerta, purché ammessa e valida e salvo il disposto dell’art. 95, co. 12 del D.Lgs. 50/16.

VI.3.9) Ai fini dell’aggiudicazione si rinvia agli art. 10 e 12 del DGNC e all'eventuale verifica di congruità.

VI.3.10) ATAC si riserva di pubblicare eventuali rettifiche del presente bando secondo le modalità di cui all’art. 22 del DGNC.

ATAC è disponibile a fornire chiarimenti finalizzati alla eliminazione di incertezze interpretative del bando e/o della documentazione in esso richiamata secondo le modalità indicate all’art. 21 del DGNC.

VI.3.11) ATAC ha facoltà di applicare il disposto dell'art. 110 del D.Lgs. 50/16, qualora si verifichino le circostanze richiamate dalla norma.

VI.3.12) I pagamenti relativi a prestazioni eseguite dal subappaltatore devono essere effettuati dall’aggiudicatario, salvo quanto disposto all’art. 105, co. 13 del D.Lgs. 50/16.

VI.3.13) La stipulazione del contratto avrà luogo entro 60 giorni dall’aggiudicazione diventa efficace, ai sensi di quanto consentito all'art. 32, co. 8 e 9 del D.Lgs. n. 50/16.

VI.3.14) Ai sensi dell’art. 216, co. 11 D.Lgs. 50/16, le spese per la pubblicazione dell’avviso e del bando sono rimborsate alla stazione appaltante dall'aggiudicatario entro 60 giorni dall'aggiudicazione. Per l’appalto di che trattasi l’importo massimo stimato è pari a 18 000,00 EUR oltre IVA.

VI.3.15) Incompletezza, irregolarità o mancanza delle dichiarazioni richieste. Le casistiche e le modalità di attivazione del soccorso istruttorio sono riportate agli art. 10.4.1 e 10.5 del DGNC.

VI.3.16) I concorrenti e le Stazioni Appaltanti accettano e devono rispettare le clausole e le condizioni contenute nel Protocollo di Legalità e nel Protocollo di Integrità di cui agli art. 26 e 27 del DGNC.

VI.3.17) Tutela dei dati personali: si rinvia all’art. 20 del DGNC.

VI.3.18) Accesso agli atti: si rinvia all’art. 23 del DGNC.

VI.3.19) Tracciabilità dei flussi finanziari: si rinvia all’art. 25 del DGNC.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: TAR Lazio (Tribunale Amministrativo della Regione Lazio)
Indirizzo postale: Via Flaminia 189
Città: Roma
Codice postale: 00196
Paese: Italia
VI.4.2)Organismo responsabile delle procedure di mediazione
VI.4.3)Procedure di ricorso
VI.4.4)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: ATAC S.p.A. — Segreteria Societaria
Indirizzo postale: Via Prenestina 45
Città: Roma
Codice postale: 00176
Paese: Italia
E-mail: segreteria.societaria@cert2.atac.roma.it
Tel.: +39 0646953365
Fax: +39 0646953927
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
15/03/2019