Servizi - 163002-2018

14/04/2018    S73    - - Servizi - Concessioni di servizi - Procedura di aggiudicazione della concessione 

Italia-Livorno: Servizi di raccolta di rifiuti

2018/S 073-163002

Bando di concessione

Servizi

Legal Basis:

Direttiva 2014/23/UE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore

I.1)Denominazione e indirizzi
Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale
Scali Rosciano 6
Livorno
57123
Italia
Persona di contatto: Servizio Gare e contratti
Tel.: +39 0586249411
E-mail: appalti@porto.livorno.it
Fax: +39 0586249508
Codice NUTS: ITI16

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: http://www.portialtotirreno.it

Indirizzo del profilo di committente: http://pubblicazioni.portialtotirreno.it/pratiche/registri.php?sezione=avvisiBandi

I.3)Comunicazione
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le candidature o, se del caso, le offerte devono essere inviate all'indirizzo sopraindicato
I.4)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Altro tipo: Ente pubblico non economico
I.5)Principali settori di attività
Altre attività: Settore portuale

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Concessione del servizio di raccolta, di trasporto e di consegna agli impianti esistenti in porto, di stoccaggio, di trattamento e di avvio al recupero o smaltimento dei rifiuti e residui delle navi

Numero di riferimento: 7/2018
II.1.2)Codice CPV principale
90511000
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

Procedura aperta per l'affidamento in concessione del servizio di raccolta, di trasporto e di consegna agli impianti esistenti in porto, di stoccaggio, di trattamento e di avvio al recupero o smaltimento dei rifiuti e dei residui del carico prodotti dalle navi nel porto di Livorno.

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 5 537 732.00 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questa concessione è suddivisa in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:
II.2.2)Codici CPV supplementari
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITI16
Luogo principale di esecuzione:

Porto di Livorno.

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

La concessione, identificata tra i servizi di interesse generale nei porti da fornire a titolo oneroso all'utenza portuale, ha per oggetto l’affidamento in concessione del servizio di ritiro, trasporto e consegna agli impianti di stoccaggio, trattamento e avvio al recupero o smaltimento dei rifiuti e dei residui del carico prodotti dalle navi nel porto di Livorno.

La raccolta, il trasporto, il recupero o lo smaltimento dei rifiuti e dei residui del carico prodotti delle navi è suddivisa in 2 distinte fasi.

La prima fase, oggetto della presente procedura, consiste nel servizio di raccolta dei rifiuti dalle navi ed il loro conferimento agli impianti di smaltimento o recupero.

La seconda fase consiste invece nella gestione degli impianti, nel trattamento e nello smaltimento dei rifiuti e viene svolta dalla società Labromare S.r.l., con sede in Livorno, in base ad una convenzione stipulata con l’Autorità Portuale il 30.11.2010 ed al successivo atto aggiuntivo alla convenzione del 15.6.2016.

In attuazione alla citata convenzione la società Labromare S.r.l. mette a disposizione n. 2 impianti di sua proprietà, debitamente attrezzati ed autorizzati all'esercizio nel rispetto della normativa vigente:

— impianto rifiuti solidi: ubicato presso la Darsena 1,

— impianto rifiuti liquidi: ubicato presso la Darsena Petroli.

Il servizio di che trattasi si applica a:

a. rifiuti di provenienza dagli scarti di cucina e di camera, ivi compresi gli scarti di prodotti vegetali ed animali o comunque ad alto tasso di umidità (garbage);

b. rifiuti di origine alimentare provenienti dalla Sardegna e da paesi extra U.E., come dichiarato dal comando nave e come disciplinato dal Decreto del Ministero della Sanità in data 22.5.2001, dalla Delibera della Regione Toscana n. 825 del 27.8.2004 in applicazione del Regolamento CE n. 1774/2002 del Parlamento e del Consiglio dell’Unione europea del 3.10.2002 ed in ultimo dall'Ordinanza prot. 133 del 29.1.2013, emanate dal Ministero della Salute congiuntamente da PIF Livorno/Pisa e USMAF Livorno;

c. rifiuti associati al carico quali paglioli, puntellamenti, pallets, rivestimenti, materiali di imballaggio, legno compensato, carta, cartone, avvolgimenti di filo metallico etc, non prodotti dalla nave in senso stretto;

d. rifiuti residui del carico, ovvero resti di qualsiasi materiale solido e/o liquido che costituisce il carico contenuto a bordo della nave nella stiva o in cisterna e che permane al termine delle operazioni di scarico o di pulizia (per i liquidi limitatamente a slops di idrocarburi cat. C);

e. rifiuti di macchina prodotti dalle navi, compresi i residui delle acque di sentina;

f. acque biologiche nere;

g. acque di zavorra contaminate;

h. altri rifiuti, compresi quelli pericolosi.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
La concessione è aggiudicata in base a criteri indicati nel capitolato d'oneri
II.2.6)Valore stimato
II.2.7)Durata della concessione
Durata in mesi: 48
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni, indicazione della documentazione e delle informazioni necessarie:

I soggetti concorrenti dovranno attenersi a quanto previsto nel Disciplinare di gara, ed in ogni caso il concorrente:

a) non deve trovarsi in alcuna delle condizioni di impedimento previste dall'articolo 80 del D.Lgs. n. 50 del 2016;

b) deve essere iscritto, per attività inerente l'oggetto di gara, nel registro delle imprese della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura;

c) deve essere iscritto all'Albo nazionale dei gestori ambientali di cui all'art. 212 del D.Lgs. 152 del 2006 e s.m.i. per le seguenti categorie:

— categoria 1 «Raccolta e trasporto di rifiuti», classe e),

— categoria 4 «Raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi prodotti da terzi», classe d),

— categoria 5 «Raccolta e trasporto di rifiuti speciali pericolosi», classe c).

Gli operatori residenti in uno stato estero presenteranno certificazioni equipollenti, secondo la normativa dello stato estero di appartenenza.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Criteri di selezione indicati nei documenti di gara
III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Criteri di selezione indicati nei documenti di gara
III.1.5)Informazioni relative alle concessioni riservate
III.2)Condizioni relative alla concessione
III.2.1)Informazioni relative ad una particolare professione
III.2.2)Condizioni di esecuzione della concessione:
III.2.3)Informazioni relative al personale responsabile dell'esecuzione della concessione

Sezione IV: Procedura

IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.2)Termine per la presentazione delle domande di partecipazione o per la ricezione delle offerte
Data: 23/05/2018
Ora locale: 12:00
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
Sarà accettata la fatturazione elettronica
VI.3)Informazioni complementari:

— La domanda di partecipazione dovrà essere redatta in conformità a quanto previsto al Disciplinare di gara. Dovranno essere prodotti tutti i documenti e le dichiarazioni prescritti dal Disciplinare di gara, nonché il documento di gara unico europeo (DGUE), per il quale si rinvia a quanto previsto nel Disciplinare di gara,

— le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata,

— l’eventuale subappalto è regolato dall'art. 174 del D.Lgs. 50/2016, si applicano le disposizioni di cui all'art. 105 del D.Lgs. 50/2016,

— ono esclusi dalla partecipazione alla presente procedura i soggetti che si trovano in una delle situazioni previste dall'art. 80 del D. Lgs. n. 50/2016,

— il concorrente deve provvedere al pagamento di euro 200,00 a favore dell'ANAC,

— è obbligatorio il sopralluogo assistito in sito, che verrà effettuato nei giorni di martedì e giovedì, con le modalità meglio specificate nel Disciplinare di gara; l’ultimo giorno utile per l’effettuazione del sopralluogo sarà il 15.5.2018,

— il Disciplinare di gara, recante le norme integrative del presente bando e facente parte integrante dello stesso, è disponibile, unitamente al presente Bando, al Capitolato speciale d’appalto, all'ordinanza n.9 del 23.6.2016, nonché ai modelli per la partecipazione alla presente procedura, sul «profilo di committente» di questa Stazione Appaltante all'indirizzo: http://pubblicazioni.portialtotirreno.it/pratiche/registri.php?sezione=avvisiBandi,

— le richieste di chiarimenti dovranno pervenire esclusivamente con le modalità indicate nel Disciplinare di gara entro le ore 12:00 del giorno 15.5.2018. Le richieste di chiarimenti e le relative risposte saranno pubblicate esclusivamente sul sito istituzionale all'indirizzo: http://pubblicazioni.portialtotirreno.it/pratiche/registri.php?sezione=avvisiBandi,

— il concorrente e l’aggiudicataria sono tenuti al rispetto di tutti gli obblighi previsti dal Protocollo di legalità, sottoscritto il 31.7.2013 tra l’Autorità portuale di Livorno e la Prefettura di Livorno, e dalle relative «Linee guida»,

— l’impresa aggiudicataria dovrà provvedere a rimborsare alla Stazione Appaltante entro il termine di 60 giorni dall'aggiudicazione le spese sostenute per la pubblicazione dell’estratto del Bando di gara e dell’Avviso di aggiudicazione sulla G.U.R.I. e sui quotidiani,

— il R.U.P. è l’ing. Massimo Vivaldi, Dirigente della Direzione sicurezza, ambiente e servizi f.f.,

— la prima seduta pubblica è fissata per il giorno 24.5.2018 ore: 10:00 presso l’Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale, Scali Rosciano 6, 57123 Livorno. Possono partecipare i legali rappresentanti e soggetti muniti di apposito atto di delega conferito dai legali rappresentanti,

— procedura autorizzata con provvedimento del Presidente dell'Autorità di sistema Portuale del Mar Tirreno settentrionale n. 1 dell’8.1.2018.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
T.A.R. (Tribunale Amministrativo Regionale) per la Toscana, sede di Firenze
Via Ricasoli
Firenze
50122
Italia
Tel.: +39 055267301
Fax: +39 055293382
VI.4.2)Organismo responsabile delle procedure di mediazione
Autorità nazionale anticorruzione
Via Marco Minghetti 10
Roma
00187
Italia
E-mail: protocollo@pec.anticorruzione.it

Indirizzo Internet: www.anticorruzione.it

VI.4.3)Procedure di ricorso
Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi:

Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi: entro 30 giorni secondo le decorrenze di cui all'art. 120 del D.Lgs. n. 104/2010.

VI.4.4)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
12/04/2018