Servizi - 175522-2019

15/04/2019    S74    - - Servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 

Italia-Lodi: Servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani

2019/S 074-175522

Bando di gara

Servizi

Legal Basis:

Direttiva 2014/24/UE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione e indirizzi
Provincia di Lodi
Via Tito Fanfulla 14
Lodi
26900
Italia
Persona di contatto: Provincia di Lodi
Tel.: +039 0371442307
E-mail: alessandra.dosio@provincia.lodi.it
Fax: +039 0371416027
Codice NUTS: ITC49

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: www.provincia.lodi.it

I.2)Appalto congiunto
I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: www.arca.regione.lombardia.it
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate al seguente indirizzo:
www.arca.regione.lombardia.it
Via Fanfulla 14
Lodi
Italia
E-mail: assistenzatecnicacomuni@provincia.lodi.it
Codice NUTS: ITC49

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: www.provincia.lodi.it

I.4)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Altro tipo: Ente locale
I.5)Principali settori di attività
Servizi generali delle amministrazioni pubbliche

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Appalto per l’affidamento del servizio di igiene urbana per il Comune di Tavazzano con Villavesco.

II.1.2)Codice CPV principale
90511100
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

L’oggetto dell’appalto riguarda l’affidamento di un servizio di gestione dei rifiuti urbani con ridotto impatto ambientale, ai sensi del piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione (PAN e GPP) e del D.M. 13.2.2014 (G.U. n. 58 del 11.3.2014) deve essere svolto con la massima cura e tempestività per assicurare le migliori condizioni di igiene, pulizia ed aspetto decoroso. L’intero ciclo dello smaltimento dei rifiuti, nelle sue varie fasi, costituisce attività di pubblico interesse, sottoposto all’osservanza dei seguenti principi generali:

a) deve essere evitato ogni danno e pericolo alla salute, all’incolumità, al benessere e alla sicurezza della collettività e dei singoli;

b) deve essere garantito il rispetto delle esigenze igienico-sanitarie ed evitato ogni rischio di inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo e del sottosuolo, nonché ogni inconveniente derivante da rumori e odori;

c) devono essere evitati degradi.

II.1.5)Valore totale stimato
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:
II.2.2)Codici CPV supplementari
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC49
Luogo principale di esecuzione:

Territorio del Comune di Tavazzano con Villavesco.

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

L’oggetto dell’appalto riguarda l’affidamento di un servizio di gestione dei rifiuti urbani con ridotto impatto ambientale, ai sensi del piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione (PAN e GPP) e del D.M. 13.2.2014 (G.U. n. 58 del 11.3.2014) deve essere svolto con la massima cura e tempestività per assicurare le migliori condizioni di igiene, pulizia ed aspetto decoroso. L’intero ciclo dello smaltimento dei rifiuti, nelle sue varie fasi, costituisce attività di pubblico interesse, sottoposto all’osservanza dei seguenti principi generali:

a) deve essere evitato ogni danno e pericolo alla salute, all’incolumità, al benessere e alla sicurezza della collettività e dei singoli;

b) deve essere garantito il rispetto delle esigenze igienico-sanitarie ed evitato ogni rischio di inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo e del sottosuolo, nonché ogni inconveniente derivante da rumori e odori;

c) devono essere evitati degradi al verde pubblico e all’arredo urbano;

d) devono essere rispettate le esigenze di pianificazione economica e territoriale;

e) devono essere promossi, con l’osservanza dei criteri di economicità ed efficienza, sistemi tendenti a riciclare, riutilizzare i rifiuti o recuperare da essi materiali ed energia.

Raccolta domiciliare:

— il servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti solidi urbani ed assimilati effettuata in forma differenziata tra frazione umida e frazione secca residua; ed il loro trasporto e conferimento all’impianto provinciale autorizzato di Terranova dei Passerini (LO) per la frazione umida e all’impianto provinciale autorizzato di Montanaso Lombardo (LO) per la frazione secca residua. Lo smaltimento rimane a carico del A.C. con fatturazione diretta dell’impianto alla stessa;

— il servizio di raccolta domiciliare, in forma differenziata di carta e cartone, il relativo conferimento presso idonei impianti autorizzati; il costo di smaltimento di eventuali sovvalli e/o il ricavo da vendita del materiale sono di pertinenza della ditta appaltatrice,

— il servizio di raccolta domiciliare, in forma differenziata di imballaggi in plastica, il relativo conferimento presso idonei impianti autorizzati; il costo di smaltimento di eventuali sovvalli e/o il ricavo da vendita del materiale sono di pertinenza della ditta appaltatrice,

— il servizio di raccolta domiciliare, in forma differenziata di imballaggi in vetro + barattoli (in alluminio, acciaio o banda stagnata), il relativo conferimento presso idonei impianti autorizzati; il costo di smaltimento di eventuali sovvalli e/o il ricavo da vendita del materiale sono di pertinenza della ditta appaltatrice.

Raccolte stradali con contenitori:

— il servizio di raccolta selettiva a mezzo di idonei contenitori di pile e farmaci; il trasporto del materiale raccolto, il relativo conferimento presso idonei impianti autorizzati e il costo di smaltimento del materiale raccolto.

Centri di raccolta/piattaforme ecologiche:

— l’allestimento del centro di raccolta comunale; la fornitura di idonei containers; il trasporto del materiale raccolto, il relativo conferimento presso idonei impianti. Il costo di smaltimento dei rifiuti raccolti è a carico della ditta appaltatrice, ad esclusione della frazione verde che rimane a carico dell’A.C.,

— il presidio/gestione/manutenzione ordinaria del centro di raccolta.

Altri servizi e forniture:

— spazzamento meccanizzato delle strade, il trasporto, il relativo conferimento presso impianti autorizzati ed il costo di smaltimento delle terre di risulta,

— la fornitura di contenitori e sacchetti per le varie raccolte domiciliari,

— espletamento di pratiche amministrative (MUD, formulari, analisi statistiche, ecc.),

— attività di informazione per la cittadinanza e le scuole.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 390 000.00 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 12
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: no
II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

a) iscrizione albo gestori rifiuti per le seguenti categorie e classi minime:

— categoria 1 – classe D,

— categoria 4 – classe B,

— categoria 5 – classe C,

— categoria 8 – classe B,

— categoria 10 – classe E.

In caso di associazione temporanea di imprese le iscrizioni dovranno essere possedute complessivamente dal raggruppamento, costituendo o già costituito. Ciascuna impresa associando/associata dovrà possedere le iscrizioni necessarie per il compimento dei servizi dalla stessa svolti, così come specificati nella dichiarazione di volontà di costituzione di associazione temporanea d’impresa o nell’atto costitutivo;

b) certificazione ISO 14001.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Aver conseguito nel triennio 2016-2017-2018 un volume di affari annuo medio dichiarato ai fini I.V.A. pari a 2 000 000,00 EUR (duemilioni/00).

Nel caso di associazione temporanea di impresa la capogruppo deve possedere il requisito nella misura minima del 60 %.

III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

a) Avere svolto in modo ottimale servizi analoghi a quelli oggetto della gara, in comuni singoli o associati, nel triennio 2016-2017-2018, per una popolazione complessiva mediamente servita non inferiore ad abitanti 10 000 per ogni anno del triennio. Nel caso di associazione temporanea di imprese il requisito dovrà essere posseduto dalla capogruppo o pro quota da tutti i soggetti associati sino alla concorrenza di quanto richiesto;

b) la ditta appaltatrice è tenuta a disporre e a utilizzare attrezzature operative con prima immatricolazione non anteriore a 3 anni dalla data di pubblicazione del bando. Tali mezzi e attrezzature dovranno essere idonei per l’esecuzione di tutte le prestazioni d’opera richieste dal Capitolato d’appalto e che risultino in regola con la normativa regionale (L.R. 11.12.2006 n. 24 e successive modifiche ed integrazioni) in materia di scarichi ed emissioni gassose e rumorose in atmosfera. Nell’ambito dello svolgimento del servizio oggetto di appalto, almeno il 30 % (in numero) dei mezzi utilizzati dalla ditta appaltatrice dovrà essere a ridotto impatto ambientale. Saranno considerati a basso impatto ambientale:

— i veicoli elettrici, ibridi o alimentati a metano o GPL,

— quelli con motorizzazione diesel classificati Euro 5 EEV o superiore.

III.1.5)Informazioni concernenti contratti d'appalto riservati
III.2)Condizioni relative al contratto d'appalto
III.2.1)Informazioni relative ad una particolare professione
III.2.2)Condizioni di esecuzione del contratto d'appalto:
III.2.3)Informazioni relative al personale responsabile dell'esecuzione del contratto d'appalto

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.4)Informazioni relative alla riduzione del numero di soluzioni o di offerte durante la negoziazione o il dialogo
IV.1.6)Informazioni sull'asta elettronica
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: no
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.1)Pubblicazione precedente relativa alla stessa procedura
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 13/05/2019
Ora locale: 17:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 15/05/2019
Ora locale: 10:00
Luogo:

Uffici della Provincia di Lodi – via Fanfulla 14 – 26900 Lodi c/o U.O. provveditorato — Gestione procedure di gara – Centrale unica committenza.

Informazioni relative alle persone ammesse e alla procedura di apertura:

Potrà assistere un incaricato di ciascun concorrente dotato di opportuna delega.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
VI.3)Informazioni complementari:
VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Tribunale Amministrativo Regionale
Via Filippo Corridoni 39
Milano
Italia

Indirizzo Internet: www.giustizia.amministrativa.it

VI.4.2)Organismo responsabile delle procedure di mediazione
VI.4.3)Procedure di ricorso
VI.4.4)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
10/04/2019