Services - 200762-2018

09/05/2018    S89    Servizi - Concessioni di servizi - Procedura di aggiudicazione della concessione 

Italia-Cagliari: Erogazione di gas

2018/S 089-200762

Bando di concessione

Servizi

Base giuridica:
Direttiva 2014/23/UE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice/ente aggiudicatore

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: Comune di Cagliari — Servizio economato e Centrale unica servizi e forniture
Indirizzo postale: Via Roma 145
Città: Cagliari
Codice NUTS: ITG27 Cagliari
Codice postale: 09124
Paese: Italia
Persona di contatto: Comune di Cagliari — Servizio economato e Centrale unica servizi e forniture
E-mail: provveditoratoeconomato@comune.cagliari.legalmail.it
Tel.: +39 0706776904/7504/6972

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: www.comune.cagliari.it

I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: www.comune.cagliari.it
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le candidature o, se del caso, le offerte devono essere inviate all'indirizzo sopraindicato
I.4)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Autorità regionale o locale
I.5)Principali settori di attività
Servizi generali delle amministrazioni pubbliche

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Concessione del servizio pubblico per la distribuzione gas, e dei servizi ad esso complementari, nel comune di Cagliari. CIG 7459362C3E — CUP G29H18000230005.

Numero di riferimento: 1S-2018
II.1.2)Codice CPV principale
65210000 Erogazione di gas
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

Concessione del servizio pubblico di distribuzione del gas (attualmente gas GPL, aria propanata) nel territorio del comune di Cagliari attraverso la rete cittadina, servizi ad esso complementari, comprensivi della vendita, e gestione della rete attraverso interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, compresa la sostituzione degli elementi che compongono l'infrastruttura al fine della futura ed eventuale distribuzione del gas naturale. Determinazioni n. 2542 del 19.4.2018 e n. 2809 del 3.5.2018.

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 105 600 000.00 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questa concessione è suddivisa in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:
II.2.2)Codici CPV supplementari
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITG27 Cagliari
Luogo principale di esecuzione:

Cagliari.

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Concessione del servizio pubblico per la distribuzione gas, e dei servizi ad esso complementari, nel comune di Cagliari. Come specificato nello schema di «contratto di servizio», la concessione ha ad oggetto la gestione del gas derivante da GPL (sotto forma di aria propanata). Nella gestione del servizio «distribuzione del gas» è ricompresa, ai sensi della vigente normativa, anche l’attività di «vendita» del gas stesso, che sarà da considerarsi tassativamente regolamentata, per tutta la durata del contratto, dalle regole e dalle tariffe stabilite dall’autorità di regolazione per energia reti e ambiente, o da altro eventuale ente che in futuro ne dovesse assumere le funzioni. Ove nel corso di durata della concessione si rendesse disponibile la fornitura del gas naturale il concessionario dovrà, su richiesta dell’amministrazione, porre in essere gli interventi di manutenzione straordinaria per garantire la distribuzione dello stesso attraverso la rete cittadina. In tale ipotesi il concessionario dovrà fornire agli utenti tutte le informazioni necessarie per l’adeguamento degli impianti interni all’uso del gas naturale, e a fornire i relativi supporti tecnici, nei limiti delle proprie responsabilità, come specificato nello schema di «contratto di servizio».

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
La concessione è aggiudicata in base a criteri indicati nel capitolato d'oneri
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 105 600 000.00 EUR
II.2.7)Durata della concessione
Durata in mesi: 144
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Responsabile del procedimento per l'unità di progetto: ing. Daniele Olla. — R.P. per gara: dott.ssa Manuela Atzeni — R.P. per la concessione: ing. Pierpaolo Piastra.

Procedura aperta ai sensi dell'art. 60 del D.Lgs. n. 50/2016. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art. 95 del D.Lgs. n. 50/2016 secondo criteri del Disciplinare tecnico.

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni, indicazione della documentazione e delle informazioni necessarie:

A) iscrizione nel registro della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura con capacità di operare nell'ambito dei servizi di distribuzione del gas.

Il concorrente non stabilito in Italia ma in altro stato membro o in uno dei paesi di cui all'art. 83, co. 3 del codice, presenta dichiarazione giurata o secondo le modalità vigenti nello stato nel quale è stabilito, inserendo la relativa documentazione dimostrativa.

In caso di RTC il requisito di cui al presente paragrafo lett. A dovrà essere posseduto da ogni operatore facente parte del raggruppamento.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione, indicazione della documentazione e delle informazioni necessarie:

B.1) fatturato globale medio annuo riferito agli esercizi finanziari relativi agli anni 2014-2015-2016 non inferiore a 10 000 000,00 EUR (diecimilioni/00). Il fatturato minimo è richiesto in ragione della durata della concessione e degli oneri da sostenere nel primo anno di esercizio consistenti nella corresponsione dell'indennizzo in favore del concessionario uscente;

B.2) rispetto dei seguenti rapporti tra attività e passività (indici finanziari), desunti dal conto annuale riferito a ciascuno degli esercizi finanziari relativi agli anni 2015-2016:

— debiti finanziari/margine operativo lordo: minore o uguale a 5,

— totale debiti/(totale patrimonio - attività immateriali): inferiore a 5.

La comprova dei requisiti economico — finanziari è fornita, ai sensi dell'art. 86, co. 4 e all. XVII parte I, del D.Lgs. n. 50 del 2016 e smi, mediante la presentazione di bilanci o estratti di bilancio regolarmente approvati alla data di pubblicazione del bando. Con riferimento agli indicatori di bilancio dovranno essere specificate le voci di stato patrimoniale e conto economico considerate per il calcolo dei medesimi indici.

In caso di RTC, il requisito di cui alla lett. B2) dovrà essere posseduto da ogni operatore facente parte del raggruppamento, mentre il requisito di cui alla lett. B1) dovrà essere posseduto in misura non inferiore al 51 % dalla mandataria e in misura non inferiore al 10 % da ciascuna delle mandanti.

III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione, indicazione della documentazione e delle informazioni necessarie:

C.1) gestione, nell'ultimo triennio (2015-2017) e per almeno dodici mesi continuativi, di impianti di distribuzione del gas per un numero complessivo di clienti non inferiore a 16 000 (sedicimila). Tale requisito non è frazionabile;

C.2) gestione e manutenzione, nell'ultimo triennio (2015-2017), di reti di distribuzione di gas di sviluppo non inferiore ai 250 0000 (duecentocinquantamila) ml. Tale requisito non è frazionabile;

C.3) per le lavorazioni relative alle manutenzioni stimate presuntivamente in 600 000,00 EUR + IVA: possesso attestazione SOA OG6 class. III (si specifica che il concorrente, qualora sia sprovvisto del presente requisito, dovrà necessariamente subappaltare tali lavorazioni complementari a soggetto in possesso di adeguata qualificazione).

In caso di RTC, i requisiti di cui alla lett. C1) e C2), NON frazionabili, dovranno essere posseduti almeno dalla mandataria, mentre quello di cui alla lett. C3) dovrà essere posseduto dall’impresa che all’interno del raggruppamento temporaneo svolgerà i lavori (si specifica che il concorrente, qualora sia sprovvisto di tale requisito, dovrà necessariamente subappaltare tali lavorazioni complementari a soggetto in possesso di adeguata qualificazione).

III.1.5)Informazioni relative alle concessioni riservate
III.2)Condizioni relative alla concessione
III.2.1)Informazioni relative ad una particolare professione
III.2.2)Condizioni di esecuzione della concessione:

Si rinvia alla documentazione di gara.

III.2.3)Informazioni relative al personale responsabile dell'esecuzione della concessione

Sezione IV: Procedura

IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.2)Termine per la presentazione delle domande di partecipazione o per la ricezione delle offerte
Data: 16/07/2018
Ora locale: 11:00
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
VI.3)Informazioni complementari:

Si rende noto ai concorrenti che il nuovo concessionario, per poter procedere alla gestione degli impianti, dovrà versare per tramite del comune di Cagliari un indennizzo per le spese sostenute al gestore uscente per gli impianti costruiti dal medesimo a sue spese nel territorio comunale. La somma in argomento dovrà essere versata contestualmente o antecedentemente alla presa di possesso degli impianti di distribuzione del gas, che saranno affidati dal comune di Cagliari alle condizioni descritte all'art. 5 dello schema di "contratto di servizio". Si precisa che l'indennizzo verrà calcolato sullo stato di consistenza dell'impianto alla data di presa in possesso del medesimo da parte del nuovo gestore e del costo che deve sostenersi alla stessa data per la ricostruzione a nuovo dell'impianto stesso, deducendo dall'importo risultante, il valore del degrado fisico degli impianti, avuto riguardo al tempo trascorso dall'inizio della concessione (12.5.1995) ed alla prevista durata utile degli impianti stessi e il valore degli impianti obsoleti, nonché i contributi pubblici e privati ricevuti. Posto che, il Tribunale di Cagliari – seconda sezione civile, con sentenza n. 340 del 31.1.2015, per il periodo che va dal 12.5.1995 al 30.9.2008, ha quantificato l'indennizzo in 26 178 819,03 EUR, secondo i parametri suddetti. Si precisa in merito che tale somma costituisce il tetto massimo dell'indennizzo a carico del nuovo gestore. A garanzia del versamento della somma suddetta il concorrente dovrà presentare in sede di partecipazione alla gara, a pena di esclusione, apposita garanzia fideiussoria della durata di 365 giorni, per l'importo di 30 000 000,00 EUR.

Il termine di validità dell’offerta è pari a un minimo di 270 giorni dalla data di presentazione della stessa.

I concorrenti dovranno presentare una garanzia provvisoria, nelle modalità di cui all’art 93 del D.Lgs. n. 50 del 2016 smi, per un importo pari al 2 % (due per cento) del valore della concessione pari a 2 112 000,00 EUR e avente validità di 270 (duecentosettanta) giorni. L'offerta dovrà essere, altresì, corredata dall'impegno del garante a rinnovare la garanzia, su richiesta dell’amministrazione nel corso della procedura, nel caso in cui al momento della sua scadenza non sia ancora intervenuta l'aggiudicazione, nonché dell’impegno del fideiussore a rilasciare garanzia fideiussoria definitiva in caso di aggiudicazione della concessione.

Ai fini della stipulazione del «contratto di servizio» il concessionario dovrà presentare una garanzia definitiva, bancaria o assicurativa, per un importo pari al 10 % (dieci per cento) del valore del contratto di concessione, calcolato in misura corrispondente ai canoni dovuti per l’intera durata della concessione, come indicati nel piano economico finanziario, oltre al valore degli interventi manutentivi valorizzati in termini economici nello stesso piano. La garanzia definitiva è progressivamente svincolata a misura della corresponsione annua del canone dovuto e in misura proporzionale agli interventi manutentivi effettuati e, in ogni caso, nel limite massimo del 80 % dell’importo inizialmente garantito.Il concessionario è, inoltre, obbligato a costituire e consegnare almeno dieci giorni prima della data prevista per la stipulazione del contratto, una polizza di assicurazione che copra i danni subiti dal patrimonio comunale a seguito dello svolgimento delle attività oggetto della procedura nonché a causa del danneggiamento o della distruzione totale o parziale della rete e delle sue componenti, verificatisi nel corso dell'esecuzione del contratto con massimale non inferiore a 2 000 000,00 EUR per sinistro. Secondo le medesime modalità dovrà essere costituita un'assicurazione per responsabilità civile per danni a terzi per un massimale minimo di 5 000 000,00 EUR per sinistro con il limite di 5 000 000,00 EUR per persona e il limite di 5 000 000,00 EUR per le cose.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: TAR Sardegna
Indirizzo postale: Via Sassari 17
Città: Cagliari
Codice postale: 09123
Paese: Italia
Tel.: +39 070/679751
Fax: +39 070/67975230
VI.4.2)Organismo responsabile delle procedure di mediazione
VI.4.3)Procedure di ricorso
VI.4.4)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: Servizio economato e Centrale unica servizi e forniture
Indirizzo postale: Via Roma 145
Città: Cagliari
Codice postale: 09100
Paese: Italia
Tel.: +39 0706776904-7504-6972
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
07/05/2018