Servizi - 2394-2017

Mostra versione ridotta

04/01/2017    S2    Servizi - Avviso di preinformazione senza indizione di gara - Aggiudicazione diretta 

Italia-Torino: Servizi di trasporto pubblico per ferrovia

2017/S 002-002394

Avviso di preinformazione relativo a un contratto di servizio pubblico

Formulario standard per la notifica ai sensi dell'articolo 7, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 1370/2007 da pubblicare un anno prima dell’inizio della procedura di gara o dell'aggiudicazione diretta nel Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Regolamento (CE) n. 1370/2007

Sezione I: Autorità competente

I.1)Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Denominazione ufficiale: Agenzia della mobilità piemontese
Indirizzo postale: Corso Marconi 10
Città: Torino
Codice postale: 10125
Paese: Italia
Persona di contatto: Servizio Giuridico
Posta elettronica: info.gare@mtm.torino.it
Telefono: +39 0113025211
Fax: +39 0113025200

Indirizzi internet:

Indirizzo generale dell'amministrazione aggiudicatrice: http://www.mtm.torino.it

Accesso elettronico alle informazioni: http://www.mtm.torino.it/it/amministrazione-trasparente/bandi-digara-e-contratti/gare-trasporto-pubblico

Ulteriori informazioni sono disponibili presso:
I punti di contatto sopra indicati

I.2)Tipo di autorità competente
Autorità regionale o locale
I.3)Principali settori di attività
Servizi ferroviari
Servizi di trasporto ferroviario urbano/metropolitana leggera, metropolitana, tram, filobus o autobus
I.4)Aggiudicazione del contratto per conto di altre autorità competenti
L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: no

Sezione II: Oggetto dell'appalto

II.1)Descrizione
II.1.1)Denominazione conferita all'appalto:
Concessione della gestione del Servizio Ferroviario Regionale Piemonte — Servizio Ferroviario Regionali Veloci.
II.1.2)Tipo di contratto, settore oggetto del servizio di trasporto pubblico
Categoria di servizi n. T-01: Servizi di trasporto per ferrovia
Settori oggetto dei servizi di trasporto pubblicoLuogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Settore Ferroviario per l'esercizio dei servizi di trasporto pubblico regionale.

Codice NUTS ITC1

II.1.3)Breve descrizione dell'appalto

Servizi ferroviari regionali veloci riguardanti i collegamenti fra Torino ed i capoluoghi di provincia anche delle regioni confinanti. Il dettaglio degli attuali servizi è rinvenibile sul sito internet www.sfrpiemonte.it e sul sito dell'Agenzia http://mtm.torino.it/it/piani-progetti/progetti-a-scala-regionale/sfm-sfr

II.1.4)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

60210000, 60112000

II.1.5)Informazioni sui subappalti
È previsto il subappalto: sì
Indicare il valore o la percentuale dell'appalto subappaltabile a terzi:
percentuale minima: 0(%) percentuale massima: 30(%) del valore dell'appalto.
Breve descrizione del valore/percentuale dell’appalto da subappaltare: È ammesso il subappalto di: 1) Servizi ferroviari 2) Servizi automobilistici sostitutivi e integrativi dei servizi ferroviari. *** In accordo con la definizione di servizi sostitutivi e integrativi contenuta all'art. 34-octies DL 179/2012 si intendono per: a) «servizi sostitutivi» dei servizi ferroviari, i servizi a carattere temporaneo resi necessari dalla provvisoria interruzione della rete ferroviaria o dalla provvisoria sospensione del servizio ferroviario per interventi di manutenzione straordinaria, guasti e altre cause di forza maggiore; b) «servizi integrativi» dei servizi ferroviari, i servizi a carattere temporaneo resi necessari da un provvisorio e non programmabile picco della domanda di trasporto e svolti in orari ed itinerari identici al servizio ferroviario da essi integrato.
II.2)Quantitativo e/o valore dei servizi:
I Servizi Ferroviari Regionali Veloci [RV] connettono i principali centri del Piemonte e i seguenti capoluoghi delle regioni vicine (Genova, Savona e Milano).
Tali servizi sono stati riorganizzati e velocizzati e hanno tempi di percorrenza competitivi ed un'organizzazione cadenzata e strutturata. In linea generale i treni RV fermano nei capoluoghi di provincia e in alcuni nodi dove avviene l'interscambio con altri servizi ferroviari.
I servizi RV sono (tra parentesi il tempo di viaggio attuale):
— RV Torino-Milano(1h50m)
I treni RV Torino-Milano hanno un cadenzamento orario. I principali nodi del sistema sono Chivasso (interscambio con SFM e con le linee per Ivrea- Aosta, e Casale-Alessandria), Santhià (interscambio con la linea per Biella), Novara (interscambio con le linee per Arona, Domodossola, Alessandria, Biella).
— RV Torino-Genova(2h)
i treni RV Torino-Genova hanno un cadenzamento orario e realizzano i nodi di interscambio con i servizi regionali ad Asti (verso Acqui) e ad Alessandria (verso Acqui-Savona, Casale-Chivasso, Arquata e Voghera);
— RV Torino-Cuneo (1h11m), RV Torino-Savona (2h05m)
I treni RV Torino-Cuneo e Torino-Savona hanno un cadenzamento biorario e sono coordinati tra di loro per offrire un servizio orario nella tratta comune tra Torino e Fossano. Nei nodi di Fossano e Cuneo si articolano i servizi regionali (R) verso Limone-Ventimiglia e verso Ceva-S. Giuseppe di Cairo;
La programmazione prevede un'organizzazione strutturata su missioni omogenee e servizi cadenzati; sono previsti servizi ferroviari aggiuntivi nelle ore di punta.

Il dettaglio degli attuali servizi è rinvenibile sul sito internet www.sfrpiemonte.it

Sono in corso studi e progetti per potenziare ulteriormente la rete dei servizi Regionali Veloci, sia in termini di frequenza del servizio, sia in termini di velocizzazione dello stesso con riduzione dei tempi di percorrenza. Le prime indicazioni sono riportate nel sito dell'Agenzia all'indirizzo http://mtm.torino.it/it/piani-progetti/progetti-a-scalaregionale/sfm-sfr e nella DGR 8-4052 del 17.10.2016.

La Regione Piemonte ha stipulato, con il Gestore dell'infrastruttura ferroviaria (RFI SpA.), secondo le modalità previste dall'art. 22 del D.Lgs. 112/15, l'Accordo Quadro pluriennale per l'assegnazione della capacità dell'infrastruttura e delle relative tracce orario (cfr. DGR 13-4138 del 2.11.2016 e nota R.P. prot. 50780/ A1809 del 28.11.2016).
***
Il servizio è di tipo net-cost: i ricavi da traffico sono direttamente introitati dal concessionario ed in parte variabile, definita secondo specifici criteri e modalità, destinati al clearing delle tariffe integrate.
***

I sistemi tariffari integrati attualmente attivi, ai quali potranno aggiungersi nuovi sistemi tariffari integrati e/o estensioni dei medesimi, sono il Sistema tariffario Formula così come descritto nel documento denominato «Agenzia per la mobilità Metropolitana e il Sistema tariffario Formula» (pubblicato all'indirizzo internet dell'Agenzia www.mtm.torino.it/it/tariffe/ Agenzia_Formula_26mag09.pdf) ed il Biglietto Integrato approvato con Deliberazione dell'Assemblea dell'Agenzia n. 4 del 16.9.2013 e relativi accordi attuativi (anche questo rinvenibile sul sito dell'Agenzia www.mtm.torino.it/it/tariffe/).

***
La quantità di servizi è pari a circa 10 000 000 di treni-km annui; il valore stimato è riferito alla compensazione economica annua degli obblighi di servizio.
km di servizi di trasporto pubblico di passeggeri: 10000000
Valore stimato, IVA esclusa:
Valore: tra 85 000 000 e 95 000 000 EUR
II.3)Inizio e durata previsti del contratto o termine per il completamento
inizio: 1.1.2018
in giorni: 120 (dall'aggiudicazione dell'appalto)
II.4)Breve descrizione della natura e dell'entità dei lavori

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni relative all'appalto
III.1.1)Parametri di costo per le compensazioni:
Il calcolo delle compensazioni, nonché il necessario PEF e le correlate misure incentivanti, sarà sviluppato in coerenza con le indicazioni della Delibera ART n. 49 del 17.6.2015.
***
I parametri utilizzati per le compensazioni faranno riferimento a:
EUR/treno-km;
EUR/bus-km;
EUR/posto-km;
EUR/ora di servizio al pubblico per servizi (quali informazioni e assistenza agli utenti, biglietteria ecc.).
***
Il valore delle compensazioni contrattuali unitarie sarà definito in funzione degli eventuali recuperi di efficienza ed economicità rivenienti dalla procedura, delle dinamiche inflattive, nonché dell'incremento dell'utenza e dei relativi ricavi da traffico.
III.1.2)Informazioni sui diritti di esclusiva:
Sono concessi diritti di esclusiva: no
III.1.3)Ripartizione dei ricavi dalla vendita di biglietti:
III.1.4)Standard sociali:
Elenco degli standard richiesti (comprendente il personale interessato, i dettagli dei diritti e degli obblighi contrattuali e le condizioni alle quali i dipendenti sono vincolati ai servizi): Secondo indicazioni della Delibera art n. 49 del 17.6.2015 e deliberazione giunta regionale 6.7.2015 n. 57-1706 e loro eventuali aggiornamenti
III.1.5)Obblighi di servizio pubblico:
Specificazioni: Saranno previsti: obblighi d'esercizio; obblighi relativi al personale addetto al servizio; obblighi relativi ai rotabili adibiti al servizio; obblighi relativi al monitoraggio dei treni; obblighi tariffari; obblighi relativi alla qualità dei servizi; obblighi di informazione e rendicontazione.
III.1.6)Altre condizioni particolari:
La realizzazione dell'appalto è soggetta a condizioni particolari: sì

Soggezione al Sistema di integrazione tariffaria della Regione Piemonte e compatibilità con lo standard BIP (vedi sito web http://bip.piemonte.it/bip-card/).

***
La durata contrattuale di cui al punto II.3) è prorogabile di ulteriori 60 mesi sulla base del programma di investimenti realizzato dall'operatore (art. 4, paragrafo 4 del Regolamento (CE) n. 1370/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio).
III.2)Condizioni di partecipazione
III.2.1)Capacità economica e finanziaria

Informazioni e formalità necessarie per valutare se i requisiti sono soddisfatti:

Iscrizione al Sistema di Qualificazione — Concessionari dei servizi di trasporto pubblico locale dell'Agenzia della mobilità piemontese (cfr. http://mtm.torino.it/it/amministrazione-trasparente/bandidi-gara-e-contratti/sistema-di-qualificazione-deiconcessionari-di-tpl).

Livello minimo di standard eventualmente richiesti:

Iscrizione alla Categoria C — Classe 2 del Sistema di qualificazione.

III.2.2)Requisiti tecnici

Informazioni e formalità necessarie per valutare se i requisiti sono soddisfatti:

Iscrizione al Sistema di Qualificazione — Concessionari dei servizi di trasporto pubblico locale dell'Agenzia della mobilità piemontese.(cfr. http://mtm.torino.it/it/amministrazione-trasparente/bandidi-gara-e-contratti/sistema-di-qualificazione-deiconcessionari-di-tpl).

Livello minimo di standard eventualmente richiesti:

Iscrizione alla Categoria C — Classe 2 del Sistema di qualificazione.

III.3)Obiettivi di qualità per contratti di servizi
Descrizione: Gli obiettivi di qualità e gli standard qualitativi minimi del servizio riguarderanno la regolarità e puntualità dei servizi, la velocità commerciale, l'affidabilità del servizio, l'informazione all'utenza, il rispetto dell'ambiente, l'età dei rotabili, la manutenzione, il comfort, la pulizia dei rotabili, la sicurezza, il comportamento del personale nonché gli obiettivi di efficienza ed efficacia nella produzione del servizio; saranno previste penali e sanzioni in caso di mancato rispetto degli impegni assunti.
***
Il monitoraggio potrà essere condotto dall'Ente concedente o da terzi incaricati.
***
L'Ente concedente monitora gli standard di qualità effettivamente conseguiti negli ultimi esercizi; gli esiti di tale monitoraggio sono pubblicati sul sito dell'Agenzia.
Informazioni e biglietti: Saranno indicate le informazioni minime per l’utenza, in relazione alle diverse tipologie dei canali informativi utilizzati, nonché l’obbligazione a carico dell’Impresa concessionaria di pubblicare annualmente una «Carta della qualità dei servizi».
***
Saranno previste le tipologie di biglietti/abbonamenti e le tariffe autorizzate dall’Ente competente nonché le modalità di diffusione dei canali di vendita e distribuzione (biglietteria, esercizi commerciali, siti web ecc.) nonché le modalità di comunicazione e informazione nei confronti degli utenti.
***
Saranno specificate le categorie di utenti che godranno a diverso titolo di agevolazioni tariffarie.
***
Saranno previste comunicazioni periodiche inerenti il numero di titoli di viaggio venduti, disaggregati per tipologia (corsa semplice, abbonamenti, biglietti integrati, ecc) e per direttrice/linea interessata e/o zona di accesso (obblighi di informazione e rendicontazione di cui al punto III.1.5).
Puntualità e affidabilità: Gli indici di puntualità ed affidabilità di sistema sono misurati attraverso un flusso informativo fra i gestori dell'infrastruttura e l’Ente concedente.
L'impresa concessionaria dovrà garantire che i gestori dell'infrastruttura abilitino per l'intera durata del contratto l'Ente concedete alla consultazione in tempo reale via internet dei sistemi di circolazione (obblighi di informazione e rendicontazione di cui al punto III.1.5).
Gli indici rappresentano e misurano il grado di soddisfacimento di standard di servizio in materia di efficienza ed efficacia della programmazione e della gestione ferroviaria.
I principali indici di sistema utilizzati sono:
— A - Affidabilità : rapporto fra il numero di servizi resi in maniera completa ed il numero di servizi programmati.
— P - Puntualità : rapporto fra il numero di servizi arrivati alle stazioni di rilevazione entro il valore di puntualità previsto ed il numero di servizi circolati.
***
L'Ente concedente descriverà gli indici monitorati ed effettivamente conseguiti negli ultimi esercizi.
Soppressione di servizi: Oltre ai sistemi di detrazioni riguardanti i treni soppressi saranno previsti obblighi relativi a servizi sostitutivi per garantire la mobilità degli utenti.
Premi e penalità: Non si prevede l'attribuzione di premialità.
Pulizia del materiale rotabile e delle stazioni: Sono previsti programmi di pulizia con standard minimi di qualità nonché programmi di monitoraggio e rendicontazione che potranno dare seguito all'applicazione di penali.
Indagine sul grado di soddisfazione della clientela: Saranno forniti elementi per definire periodicità e modalità di realizzazione dell'indagine, contenuti da analizzare e risultati da rendicontare nella carta della qualità dei servizi.
Trattamento dei reclami: Saranno forniti gli standard minimi per il trattamento dei reclami, la rendicontazione degli stessi nonché le modalità di gestione da pubblicare nella carta della qualità dei servizi.
Assistenza alle persone con mobilità ridotta: Saranno forniti elementi per l'elaborazione della carta della qualità dei servizi con riferimento agli obblighi di servizio di cui al punto III.1.5.
Altro: Saranno posti in capo all'impresa concessionaria:
- obiettivi finalizzati al recupero di efficienza ed economicità del contratto di servizio;
- obiettivi finalizzati all'incremento del numero di passeggeri trasportati dal servizio;
- obiettivi ed obblighi per il contrasto dell'evasione tariffaria (obblighi di servizio di cui al punto III.1.5);
- obblighi per l'accesso in tempo reale al sistema di monitoraggio dei servizi, alla rilevazione delle validazioni dei titoli di viaggio (obblighi di informazione e rendicontazione di cui al punto III.1.5):
- obblighi di informazione art. 18 L.R.1/2000
- obblighi di certificazione qualità, ambiente, sicurezza.

Sezione IV: Procedura

IV.1)Tipo di procedura
per trasporto ferroviario [articolo 5, paragrafo 6, del regolamento (CE) n. 1370/2007]
IV.2)Criteri di aggiudicazione
IV.2.1)Criteri di aggiudicazione
IV.2.2)Informazioni sull'asta elettronica
IV.3)Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1)Numero di riferimento attribuito al dossier:
IV.3.2)Condizioni per ottenere il capitolato d'oneri e la documentazione complementare
IV.3.3)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
IV.3.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione
IV.3.5)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
IV.3.6)Modalità di apertura delle offerte

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni complementari:
Il presente avviso di preinformazione varia e sostituisce i seguenti avvisi:

— Avviso di preinformazione n. 2015/S 042-070868 avente ad oggetto: «Concessione della gestione del Servizio Ferroviario Regionale Piemonte bacino centro nord» (SFR Piemonte — «bacino centro-nord»).

— Avviso di preinformazione n. 2015/S 042-070867 avente ad oggetto: «Concessione della gestione del Servizio Ferroviario Regionale Piemonte bacino centro sud» (SFR Piemonte — «bacino centro-sud»).

VI.2)Procedure di ricorso
VI.2.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso

Denominazione ufficiale: Tribunale Amministrativo Regionale
Indirizzo postale: Corso Stati Uniti 45
Città: Torino
Codice postale: 10129
Paese: Italia
Posta elettronica: to_ricevimento_ricorsi_cpa@pec.ga-cert.it
Telefono: +39 0115576477
Fax: +39 011539265

VI.2.2)Presentazione di ricorsi
VI.2.3)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi
VI.3)Notifica di aggiudicazione:
L'avviso di aggiudicazione del contratto sarà pubblicato nel Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea: sì
VI.4)Data di spedizione del presente avviso:
2.1.2017