Lieferungen - 268336-2022

20/05/2022    S98

Italia-Roma: Attrezzature individuali

2022/S 098-268336

Bando di gara

Forniture

Base giuridica:
Direttiva 2014/24/UE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria - Direzione Generale del Personale e delle Risorse - C.F. 80252050580
Indirizzo postale: Largo Luigi Daga, n. 2
Città: Roma
Codice NUTS: ITI43 Roma
Codice postale: 00164
Paese: Italia
Persona di contatto: Antonietta De Angelis - Massimo Milana
E-mail: prot.dgpr.dap@giustiziacert.it
Tel.: +49 0645506274/ +49 0666591442
Indirizzi Internet:
Indirizzo principale: www.giustizia.it
Indirizzo del profilo di committente: www.giustizia.it
I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_4.page
Ulteriori informazioni sono disponibili presso altro indirizzo:
Denominazione ufficiale: Acquisti in rete
Numero di identificazione nazionale: https://www.acquistinretepa.it/opencms/opencms/vetrina_bandi.html?filter=AB
Indirizzo postale: Via Isonzo, 9
Città: Roma
Codice NUTS: ITI43 Roma
Codice postale: 00100
Paese: Italia
Persona di contatto: Massimo Milana
E-mail: massimo.milana@giustizia.it
Tel.: +039 0666591442
Indirizzi Internet:
Indirizzo principale: www.giustizia.it
Indirizzo del profilo di committente: www.giustizia.it
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: https://www.acquistinretepa.it/opencms/opencms/vetrina_bandi.html?filter=AB
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate al seguente indirizzo:
Denominazione ufficiale: Acquisti in rete
Indirizzo postale: Via Isonzo, 9
Città: Roma
Codice postale: 00100
Paese: Italia
Tel.: +49 0666591442
E-mail: massimo.milana@giustizia.it
Codice NUTS: ITI43 Roma
Indirizzi Internet:
Indirizzo principale: www.acquistinretepa.it
Indirizzo del profilo di committente: www.giustizia.it
I.4)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Ministero o qualsiasi altra autorità nazionale o federale, inclusi gli uffici a livello locale o regionale
I.5)Principali settori di attività
Altre attività: Esecuzione penale

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Fornitura di n. 8.500 scudi protettivi rettangolari antisommossa e da ordine pubblico. CIG 92386539A1

II.1.2)Codice CPV principale
35810000 Attrezzature individuali
II.1.3)Tipo di appalto
Forniture
II.1.4)Breve descrizione:

Procedura di gara campionata aperta, dematerializzata, per la fornitura di n. 8.500 scudi protettivi rettangolari antisommossa e da ordine pubblico per le esigenze del Corpo di polizia penitenziaria. L’Amministrazione si riserva la facoltà di esercitare, entro 36 mesi dalla sottoscrizione del contratto di acquisto, il diritto di opzione fino ad ulteriori n. 8.500 scudi protettivi.

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 4 250 000.00 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.2)Codici CPV supplementari
35810000 Attrezzature individuali
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: IT Italia
Luogo principale di esecuzione:

I manufatti dovranno essere consegnati presso gli 11 Provveditorati regionali dell’Amministrazione Penitenziaria e la sede dell’Istituto di istruzione di Parma, viale della Certosa, n. 20.

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Fornitura di n. 8.500 scudi protettivi rettangolari antisommossa e da ordine pubblico per le esigenze del Corpo di Polizia penitenziaria.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 4 250 000.00 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in giorni: 120
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni:

L’esercizio del diritto di opzione dovrà esercitarsi entro i 36 mesi successivi alla stipula del contratto, alle stesse o più favorevoli, per la stazione appaltante, condizioni e prevede l’acquisto fino ad un massimo di ulteriori n. 8.500 scudi protettivi.

II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Possono partecipare alla presente gara i soggetti di cui all’art. 45 del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 (d’ora avanti anche Codice) iscritti nel registro tenuto dalla Camera di Commercio – Registro delle Imprese o altro Registro Commerciale di uno Stato membro per attività prevalenti coerenti con quelle oggetto della presente procedura di gara.

Gli operatori economici partecipanti dovranno essere in possesso della certificazione UNI EN ISO 9001 vigente, in relazione alle proprie prestazioni, in corso di validità per il settore di accreditamento inerente l’oggetto dell’appalto rilasciata da un organismo accreditato.

Tale requisito, in caso di raggruppamento temporaneo di imprese, dovrà essere posseduto dalle singole imprese che lo costituiscono. In caso di consorzio, dovrà essere posseduto dal consorzio che esegue in proprio le prestazioni e dalle singole imprese consorziate per le quali il consorzio concorre.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Criteri di selezione indicati nei documenti di gara
III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Criteri di selezione indicati nei documenti di gara

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: sì
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 16/06/2022
Ora locale: 14:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 16/06/2022
Ora locale: 14:30
Luogo:

Sistema telematico di negoziazione (si veda disciplinare di gara)

Informazioni relative alle persone ammesse e alla procedura di apertura:

Si rimanda al disciplinare di gara

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.3)Informazioni complementari:

1. La presente gara è indetta come da delibera a contrarre Prot. n. 0013190.ID del 16 maggio 2022;

2. La documentazione di gara è composta dal presente Bando e dai seguenti atti che ne fanno parte integrante, cui si rinvia per ogni ulteriore dettaglio: disciplinare di gara; modello DGUE; modello documento di partecipazione; specifiche tecniche; patto di integrità; schema di contratto;

3. L’Amministrazione contraente si riserva:

a. di non procedere all’aggiudicazione nel caso in cui nessuna delle offerte risulti conveniente o idonea in relazione all’oggetto contrattuale, in conformità a quanto previsto dall’art. 95, comma 12, del Codice;

b. di procedere all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida e ritenuta conveniente;

c. di sospendere, reindire o non aggiudicare la gara motivatamente;

d. di non stipulare motivatamente il contratto anche qualora sia intervenuta in precedenza l’aggiudicazione.

4. L’Amministrazione si avvarrà di un Sistema telematico in modalità ASP (Application Service Provider) per gestire la procedura di gara, come meglio specificato nel Disciplinare di gara.

5. L’offerta economica per ogni singolo manufatto non potrà superare in nessun caso, pena l’inammissibilità, il limite massimo di euro 250,00 (duecentocinquanta/00), oltre IVA..

6. Il valore totale stimato dell’appalto di cui al punto II.1.5 e II.2.6 è comprensivo del valore dell’opzione.

7. Sono esclusi dalla gara i concorrenti coinvolti in situazioni oggettive lesive della par condicio tra concorrenti e/o lesive della segretezza delle offerte.

8. Il subappalto è ammesso nei limiti e con le modalità previste dalla normativa vigente.

9. In corso di esecuzione potrebbe trovare applicazione quanto previsto dall’articolo 106, comma 12, del Codice.

10. L’Amministrazione, per tutte le controversie che dovessero insorgere, esclude la competenza arbitrale intendendo adire in via esclusiva l’autorità giudiziaria ordinaria.

11. L’Impresa aggiudicataria assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge 13 agosto 2010, n. 136 e s.m.i.

12. Le spese di pubblicità sostenute e ancora da sostenere dall’Amministrazione per la presente procedura (stimate in € 15.000,00) sono rimborsate dall’aggiudicatario secondo quanto previsto dal Decreto Min. Infrastrutture 2 dicembre 2016.

13. In ragione del dimensionamento della fornitura, è richiesto, per la partecipazione alla gara, un limite di fatturato specifico tale da assicurare, proporzionalmente al valore dell'appalto, un'organizzazione di mezzi e risorse finanziarie sufficienti a garantire la capacità di realizzazione delle prestazioni secondo le specifiche richieste dall'Amministrazione.

14. Il CIG anche ai fini delle contribuzioni dovute, è: 92386539A1.

15. Ai fini della dimostrazione del possesso dei requisiti di partecipazione, si applica, altresì, quanto previsto al comma 4 dell’articolo 86 del Codice.

16. I concorrenti consentono il trattamento dei propri dati, anche personali, ai sensi del D.lgs. n. 196/03 e s.m.i., per le esigenze concorsuali e contrattuali.

17. L’Amministrazione si riserva di richiedere l’esecuzione anticipata del contratto.

18. Eventuali informazioni e/o chiarimenti sul contenuto della documentazione di gara, potranno essere richiesti a questo Ente Appaltante. Le richieste, formulate in lingua italiana, dovranno essere trasmesse, entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 10 giugno 2022, in via telematica attraverso la sezione del Sistema riservata alle richieste di chiarimenti, previa registrazione al Sistema stesso (vedi paragrafo 2.2 del disciplinare di gara e d’oneri).

19. Responsabile del procedimento è il Dirigente Aggiunto di P.P. Antonietta De Angelis.

20. Nessun compenso e/o indennizzo spetta alle imprese concorrenti per la partecipazione alla gara anche nel caso in cui la stessa dovesse, per qualsiasi motivo, essere annullata o se non dovesse procedersi ad aggiudicazione.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: Tribunale amministrativo regionale del Lazio – Sezione di Roma
Città: Roma
Paese: Italia
VI.4.3)Procedure di ricorso
Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi:

Avanti il T.A.R. nei termini previsti dall’articolo 120 del d.lgs. 2 luglio 2010, n. 104.

VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
17/05/2022