Lavori - 303963-2019

01/07/2019    S124    - - Lavori - Avviso di gara - Procedura negoziata 

Francia-Le Bourget du Lac: Lavori di costruzione di gallerie ferroviarie

2019/S 124-303963

Bando di gara – Servizi di pubblica utilità

Lavori

Legal Basis:

Direttiva 2014/25/UE

Sezione I: Ente aggiudicatore

I.1)Denominazione e indirizzi
Tunnel Euralpin Lyon Turin SAS
Savoie Technolac - Bâtiment Homère - 13 allée du Lac de Constance - CS 90281
Le Bourget du Lac
73375
Francia
Persona di contatto: Fonction contrats
Tel.: +33 479685650
E-mail: fonction.contrats@telt-sas.com
Fax: +33 479685683
Codice NUTS: FRK27

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: www.telt-sas.com

Indirizzo del profilo di committente: https://telt.achatpublic.com/accueil/

I.2)Appalto congiunto
I.3)Comunicazione
L'accesso ai documenti di gara è limitato. Ulteriori informazioni sono disponibili presso: https://telt.achatpublic.com/accueil/
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: https://telt.achatpublic.com/accueil/
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato
I.6)Principali settori di attività
Servizi ferroviari

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Lavori di costruzione del tunnel di base della sezione transfrontaliera del collegamento ferroviario Lione-Torino a partire dagli attacchi lato Italia e lavori di valorizzazione terre e rocce di scavo

Numero di riferimento: T13
II.1.2)Codice CPV principale
45221242
II.1.3)Tipo di appalto
Lavori
II.1.4)Breve descrizione:

Nell’ambito del progetto del nuovo collegamento ferroviario Lione-Torino, la società TELT, in quanto ente aggiudicatore, è il promotore pubblico responsabile dei lavori di realizzazione e di gestione della sezione transfrontaliera della futura infrastruttura. Il presente appalto pubblico ha come oggetto la realizzazione delle opere relative ai cantieri operativi n.3 (scavo del tunnel di base a partire dal cantiere di Chiomonte, direzione Susa), n.4 (scavo del tunnel di base a partire dal cantiere di Chiomonte, direzione Francia) e n.10 (lavori di valorizzazione delle terre e delle rocce di scavo provenienti dall'insieme dei cantieri sul territorio italiano).

Ciascun lotto del presente appalto pubblico costitusce un accordo quadro misto con aggiudicatario unico, cioè un accordo quadro con buoni d’ordine e appalti successivi

II.1.5)Valore totale stimato
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: sì
Le offerte vanno presentate per tutti i lotti
II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:

Cantieri operativi 3 e 4 (CO3 e CO4): lavori di costruzione del tunnel di base lato Italia a partire dal cantiere di Chiomonte, sia con TBM (CO3) che con metodo tradizionale (CO4)

Lotto n.: 1
II.2.2)Codici CPV supplementari
45221242
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC1
Luogo principale di esecuzione:

Comuni di Chiomonte e di Salbertrand

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

I lavori relativi al presente lotto 1 comprendono il trasferimento delle opere esistenti (in particolare la galleria della Maddalena 1 con i suoi impianti, nonché la totalità degli spazi e degli impianti del cantiere di Chiomonte) e la realizzazione di tutte le opere future del tunnel di base di una lunghezza di 9,5 km circa per canna, dal limite del cantiere operativo n.5 (CO5: scavo del tunnel di base a partire dall'attacco della discenderia di Villarodin-Bourget/Modane) fino all’imbocco Est del tunnel di base a Susa.

I lavori che potranno essere realizzati tramite buoni d’ordine includono:

— lavori di allestimento del cantiere nella zona di Colombera, con estensione, sulla sponda sinistra della Clarea, dell'attuale zona della Maddalena (recinzione, sicurezza, movimento terra, rilevati, risoluzione delle interferenze, allacciamenti elettrici, ventilazione del cantiere, impianti ausiliari, baraccamenti, area di stoccaggio provvisorio materiali di scavo, ecc.),

— progettazione esecutiva delle opere sotterranee,

— progettazione esecutiva e realizzazione di tutte le prestazioni di salvaguardia ambientale e verifica dei materiali,

— dispositivi e costi per la sicurezza dei lavori ai sensi del decreto legge 81/08,

— realizzazione delle opere all’imbocco della discenderia Maddalena 2,

— scavo della discenderia Maddalena 2 con TBM,

— realizzazione con metodo tradizionale della caverna che permetterà il montaggio della TBM per lo scavo del binario dispari del tunnel di base,

— scavo con metodo tradizionale della galleria di connessione Maddalena 1 - Zona di sicurezza della Clarea, e della galleria di connessione Maddalena 2 - Zona di sicurezza della Clarea,

— scavo con TMB delle due canne del tunnel di base (binario pari e dispari),

— realizzazione della zona di sicurezza della Clarea, nonché delle caverne di montaggio della TBM del CO5,

— trasporto dei materiali di scavo al sito di valorizzazione di Salbertrand,

— realizzazione dell’impianto di prefabbricazione dei conci nella zona di Salbertrand, prefabbricazione e trasporto dei conci per il rivestimento delle due canne del tunnel di base,

— realizzazione della galleria Maddalena 1 bis per lo stoccaggio delle rocce verdi,

— messa in sicurezza definitiva delle rocce verdi scavate per la realizzazione del tunnel di base, nelle gallerie Maddalena 1 e Maddalena 1 bis,

— realizzazione delle opere dell’imbocco Est del tunnel di base a Susa,

— smobilizzo del cantiere e ripristino dei siti delle zone della Maddalena e di Salbertrand.

I lavori che potranno essere realizzati tramite eventuali appalti successivi (attivati o meno in funzione della data di ultimazione del CO5) consistono in prestazioni dette di “contrattacco” per lo scavo del tunnel di base presso il sito della Clarea nella direzione Francia, che possono includere totalmente o parzialmente le seguenti prestazioni:

— progettazione tecnica dell’operazione di contrattacco, comprendente lo spostamento delle caverne per lo smontaggio delle TBM del CO5,

— realizzazione del tunnel di base nell'ambito delle operazioni di contrattacco.

Gli appalti successivi potranno inoltre permettere l’esecuzione dei lavori di ingegneria civile per la realizzazione di strutture della galleria in interfaccia con il futuro appalto sugli impianti.

Il perimetro del presente lotto "Cantiere operativo 3/4" potrà essere oggetto di variazioni di ampiezza limitata rispetto al limite del lotto "Cantiere operativo 5" a Ovest, in funzione dello stato d’avanzamento reale di ciascun cantiere e della necessità di contenere il programma di realizzazione del progetto nei tempi previsti.

La durata indicata di seguito al II.2.7 è la durata durante la quale i buoni d’ordine e gli appalti successivi possono essere emessi. La durata prevista di esecuzione dei lavori (eccetto i periodi di preparazione e di garanzia) è di 81 mesi per il presente lotto 1. Ciascun buono d’ordine o appalto successivo comporterà un periodo di esecuzione contrattuale.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 808 025 000.00 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 108
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.9)Informazioni relative ai limiti al numero di candidati che saranno invitati a partecipare
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: sì
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: no
II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: sì
Numero o riferimento del progetto:

TENT-T (reti trans-europee): progetto n. 2014-EU-TM-0401-M

II.2.14)Informazioni complementari

L’accordo-quadro relativo al presente lotto 1 sarà concluso senza un importo minimo né massimo. L'importo stimato indicato al II.2.6 non è contrattuale, costituisce un'indicazione calcolata sulla base di una parte della sezione del tunnel di base di circa 9,5 km.

II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:

Cantiere operativo 10: lavori di valorizzazione delle terre e rocce da scavo provenienti da tutti i cantieri presenti sul territorio italiano, e opere di riqualificazione ambientale

Lotto n.: 2
II.2.2)Codici CPV supplementari
45234100
45222100
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC1
Luogo principale di esecuzione:

Comuni di Chiomonte, Salbertrand, Caprie e Torrazza

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

I lavori relativi al presente lotto 2 comportano il trasferimento delle opere esistenti, la realizzazione degli scali ferroviari per il carico e lo scarico dei materiali di scavo in previsione del loro trasporto ferroviario, e la realizzazione degli impianti di valorizzazione dei materiali di scavo derivanti dai cantieri operativi 1, 3 e 4, per la produzione di:

• inerti muniti del marchio CE per i calcestruzzi da riutilizzare nell’ambito del cantiere operativo 1 (CO1: tunnel di Bussoleno), del cantiere operativo 2 (CO2: piana di Susa) e del cantiere operativo 3/4 (CO3/04: tunnel di base);

• materiali per rilevati da riutilizzare essenzialmente per il CO2;

• materiali di riqualifica ambientale (siti di Caprie e Torrazza).

I lavori che potranno essere realizzati tramite buoni d’ordine includono:

— progettazione esecutiva di tutte le banchine, impianti e opere relative al presente cantiere operativo 10,

— progettazione esecutiva e realizzazione di tutte le prestazioni di salvaguardia ambientale e verifica dei materiali,

— presidi e oneri per la sicurezza dei lavori ai sensi del decreto legge 81/08,

— realizzazione degli scali ferroviari di Salbertrand, Caprie e Torrazza,

— realizzazione degli impianti di valorizzazione,

— gestione completa dei materiali di scavo in conformità alla legislazione italiana,

— trasporto ferroviario dei materiali valorizzati da Salbertrand ai depositi di Caprie e Torrazza,

— deposito dei materiali valorizzati.

I lavori che potranno essere realizzati tramite eventuali appalti successivi (attivati o meno in funzione della data di esecuzione delle bonifiche da parte di terzi) consistono nella progettazione e realizzazione dei lavori di bonifica delle aree eventualmente contaminate necessarie al progetto.

Il perimetro del presente lotto "Cantiere operativo 10" potrà essere oggetto di variazioni di ampiezza limitata rispetto al limite del lotto "Cantiere operativo 4" a Ovest, in funzione dello stato d’avanzamento reale di ciascun cantiere e della necessità di contenere il programma di realizzazione del progetto nei tempi previsti.

Si precisa che la gestione del trasporto ferroviario deI materiali dovrà essere realizzata da società autorizzate in Italia secondo la direttiva ASNF.

La durata indicata di seguito al II.2.7 è la durata durante la quale i buoni d’ordine e gli appalti successivi possono essere emessi. La durata prevista di esecuzione dei lavori (eccetto i periodi di preparazione e di garanzia) è di 81 mesi per il presente lotto 2. Ciascun buono d’ordine o appalto successivo comporterà un periodo di esecuzione contrattuale.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 216 440 000.00 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 108
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.9)Informazioni relative ai limiti al numero di candidati che saranno invitati a partecipare
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: sì
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: no
II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: sì
Numero o riferimento del progetto:

TENT-T (reti trans-europee): progetto n. 2014-EU-TM-0401-M

II.2.14)Informazioni complementari

L’accordo-quadro relativo al presente lotto 2 sarà concluso senza un importo minimo né massimo. L'importo stimato indicato al II.2.6 non è contrattuale, costituisce un'indicazione calcolata sulla base di una parte della sezione del tunnel di base di circa 9,5 km e del tunnel di Bussoleno di circa 2 km.

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Ciascun operatore economico, solo o in raggruppamento, dovrà fornire:

— o i moduli DC1 e DC2 o equivalenti, scaricabili gratuitamente al seguente indirizzo: http://www.economie.gouv.fr/daj/formulaires-declaration-du-candidat (in caso di raggruppamento di operatori economici, il DC1 deve essere fornito unicamente dalla mandataria),

— o il Documento di Gara Unico Europeo (DGUE), o equivalente per i candidati non stabiliti nell'Unione Europea; si precisa che TELT non autorizza i candidati a limitarsi a indicare nel Documento di Gara Unico Europeo o equivalente che dispongono dell'attitudine e delle capacità richieste senza fornire informazioni particolari sulle stesse.

Gli operatori economici sottoposti a diritto italiano dovranno inoltre fornire i seguenti documenti:

— il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva),

— il « protocollo operativo per il Monitoraggio finanziario delle Grandi Opere (MGO) » debitamente compilato,disponibile al seguente indirizzo: http://www.telt-sas.com/it/fornitori/.

Un'attenzione particolare sarà rivolta alle situazioni di conflitto di interesse che potrebbero esistere tra i prestatari che effettueranno gli studi di esecuzione dei lavori oggetto del presente appalto pubblico e i titolari dei seguenti appalti istituiti da TELT: Assistenza a committenza (AMO) e realizzazione di studi in fase lavori; Coordinamento sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione lato Italia; Collaudo tecnico amministrativo, tecnico funzionale e statico per le opere in sotterraneo lato Italia; Prestazioni di progettazione esecutiva del Piano di Monitoraggio Ambientale (PMA) lato Italia; Prestazione relativa all'esecuzione delle attività di monitoraggio ambientale (EMA); Prestazione di coordinamento ambientale lato Italia; Prestazioni di direzione lavori nell'ambito della realizzazione del tunnel di base lato Italia (CO 3/4); Prestazioni di direzione lavori per la gestione e la valorizzazione dei materiali di scavo lato Italia (CO10).

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Ciascun operatore economico, solo o in raggruppamento, dovrà dimostrare di disporre di una capacità economica e finanziaria sufficiente, fornendo:

— i bilanci finanziari (inclusi i conti economici e, per i candidati francesi, la dichiarazione fiscale e i suoi allegati) degli anni 2015, 2016 e 2017, certificati dai revisori dei conti o equivalente per i candidati non francesi,

— il file Excel «bilanci finanziari» debitamente compilato e presentato in formato Excel, scaricabile al seguente indirizzo: https://telt.achatpublic.com/accueil/,

— un certificato di assicurazione per i rischi professionali in corso di validità che indichi l’ammontare dei capitali coperti da garanzia.

Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti:

Il fatturato minimo annuale richiesto al candidato per ognuno dei tre anni 2015, 2016 e 2017 (il fatturato minimo si riferisce a quello dell’insieme dei membri del raggruppamento in caso di raggruppamento di operatori economici e, se del caso, quello dei fornitori impegnati insieme al candidato qualsiasi sia il legame giuridico che li vincola) è di:

— 178 000 000 euros IVA esclusa per il lotto n.1 (cantiere operativo 3/4),

— 30 000 000 euros IVA esclusa per il lotto n.2 (cantiere operativo 10).

Il fatturato corrisponde al fatturato disponibile secondo la data di creazione della società o dell’inizio dell’attività dell’operatore economico, in quanto le informazioni su questi fatturati sono disponibili. Se il candidato si trova oggettivamente nell’impossibilità di fornire i fatturati richiesti, fornirà la prova delle capacità finanziarie tramite qualsiasi altro documento considerato equivalente.

III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Ciascun operatore economico solo o in raggruppamento dovrà dimostrare che dispone delle capacità tecniche e professionali sufficienti, fornendo:

1. Mezzi umani e materiali:

— una dichiarazione che indichi i propri mezzi effettivi annuali, l'importanza e le qualifiche del personale di inquadramento (dirigenti e quadri) degli anni 2016, 2017 e 2018,

— una descrizione dell’attrezzatura, del materiale e dell’apparecchiatura di cui disporrà per la realizzazione delpresente accordo quadro.

2. Referenze professionali:

— una lista dei lavori che ha svolto negli ultimi dieci anni.

3. Certificazioni di qualità:

— i certificati di qualità di cui dispone (ad esempio: certificati ISO 9001, 14001, OHSAS 18001 o ISO 45001,ISO/IEC 27001 o equivalenti).

Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti:

Trattandosi di referenze professionali, il candidato dovrà presentare almeno una referenza in corso o terminata negli ultimi dieci anni per ciascuna delle voci seguenti, per i seguenti lotti (in caso di raggruppamento di operatori economici, è sufficiente una sola referenza per raggruppamento):

Lotto n.1 (cantiere operativo 3/4):

— progettazione esecutiva di un’opera sotterranea unica di un valore minimo di 100.000.000 euro,

— realizzazione di una galleria con copertura superiore a 500 m,

— realizzazione di una caverna con una sezione superiore a 250 m2,

— realizzazione di una galleria con scavo meccanizzato e rivestimento simultaneo con conci prefabbricati in ambienti geologici eterogenei e con fronte sotto pressione,

— realizzazione di una galleria scavata nella roccia con metodo tradizionale, avente una sezione scavata di almeno 60 m2,

— realizzazione di opere di ingegneria civile di tipo trincea coperta di una lunghezza di almeno 50 m e con una sezione interna di almeno 40 m2,

— lavori in presenza di falda freatica con trattamento delle emergenze idriche (tipo tappo idraulico, iniezione dei suoli o pompaggio),

— gestione degli stoccaggi di materiali di oltre 200.000 m3.

Lotto n.2 (cantiere operativo 10):

— progettazione esecutiva di scali ferroviari,

— progettazione e costruzione di impianti di trattamento dei materiali da scavo per il loro riutilizzo,

— realizzazione di scali ferroviari in presenza di traffico ferroviario,

— gestione, in proprio o tramite società autorizzate, del trasporto ferroviario delle merci e/o dei carichi sfusi,

— valorizzazione dei materiali di scavo per volumi di almeno 500.000 m3 sul posto,

— gestione degli stoccaggi di materiali di oltre 200.000 m3.

I candidati dovranno presentare al massimo tre referenze per voce. In caso di consegna di un numero superiore di referenze, saranno prese in considerazione solo le prime tre referenze in ordine di lettura del documento.

Ciascuna referenza dovrà essere indicata obbligatoriamente nella tabella scaricabile all'indirizzo seguente: https://telt.achatpublic.com/accueil/. Questa tabella, da fornire in formato Excel, nella quale dovranno essere indicati il ruolo, la quota del fatturato e i limiti della prestazione tecnica di ogni operatore economico interessato, nonché i recapiti precisi dei clienti interessati, sarà accompagnata, ove possibile, da attestazioni di corretta esecuzione. Se il candidato si trova oggettivamente nell’impossibilità di fornire le capacità tecniche e professionali richieste,fornirà la prova di queste capacità tramite qualsiasi altro documento considerato equivalente.

III.1.4)Norme e criteri oggettivi di partecipazione
Elenco e breve descrizione delle norme e dei criteri:

Sulla base dei documenti giustificativi presentati al deposito delle candidature e in seguito all’esclusione delle candidature irricevibili, i candidati saranno selezionati sulla base delle loro capacità economiche,finanziarie, tecniche e professionali.

III.1.5)Informazioni concernenti contratti d'appalto riservati
III.1.6)Cauzioni e garanzie richieste:

Una ritenuta di garanzia pari al 5 % dell’importo della prestazione sarà applicata a ciascun buono d’ordine e a ciascun appalto successivo. Questa ritenuta potrà essere sostituita a discrezione del titolare da una garanzia su semplice richiesta a prima domanda. Egli non sarà autorizzato a sostituirla con una fideiussione personale e solidale.

III.1.7)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:

Il presente appalto pubblico è finanziato dall'Unione europea, dall'Italia e dalla Francia. Il pagamento delle prestazioni sarà effettuato tramite bonifico bancario entro 45 giorni dalla data di ricezione della fattura. Ciascun buono d’ordine sarà trattato a prezzi unitari e sarà rivedibile, ciascun appalto successivo potrà essere trattato a prezzi forfettario o unitari e eventualmente rivedibile/i.

III.1.8)Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto:

Gli operatori economici possono presentarsi soli o in raggruppamento. Per ciascun lotto, una stessa persona giuridica non può fare atto di candidatura agendo allo stesso tempo in qualità di candidato individuale e di membro di uno o più raggruppamenti, né in qualità di membro di più raggruppamenti. In seguito all’aggiudicazione dell’appalto publico, la forma del raggruppamento richiesta da TELT sarà la forma congiunta con mandatario solidale. La forma di raggruppamento congiunta è giustificata dalla diversità delle competenze richieste e delle missioni necessarie, che rimangono molto specifiche: ciascuno dei firmatari deve quindi ritenersi vincolato solo per la parte dell’appalto che esegue. La solidarietà del mandatario permette, invece, di garantire la corretta esecuzione della totalità della prestazione e, in caso di inadempienza del firmatario, di proporre al committente le soluzioni per porvi rimedio.

III.2)Condizioni relative al contratto d'appalto
III.2.2)Condizioni di esecuzione del contratto d'appalto:

Saranno necessarie delle autorizzazioni amministrative legate alle installazioni di cantiere, alle reti esistenti, ai trasporti, all'esecuzione dei lavori 7 giorni su 7, all'impiego del personale e all'impiego degli esplosivi. Il titolare provvederà al loro ottenimento presso le autorità amministrative competenti.

D'altronde, il presente appalto pubblico sarà oggetto di una clausola di promozione dell'impiego destinata a favorire l'inserimento professionale di persone provenienti da contesti svantaggiati (numero di ore da effettuare da parte di persone in fase di inserimento). Nell'ambito del presente appalto pubblico, si applica la Legge Regionale italiana 4/2011 – "cantieri, sviluppo e territorio" – e i suoi protocolli corrispondenti messi in atto nel settore dell'impiego e dell'ambiente.

III.2.3)Informazioni relative al personale responsabile dell'esecuzione del contratto d'appalto

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura negoziata con previo avviso di indizione di gara
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
L’avviso comporta la conclusione di un accordo quadro
Accordo quadro con un unico operatore
In caso di accordi quadro – giustificazione per una durata superiore a 8 anni:

Per ciascun lotto, la durata dell’accordo-quadro sarà superiore agli otto anni perché include la durata prevista di esecuzione dei lavori, il periodo di preparazione effettivo dei lavori sotterranei, gli eventuali imprevisti incontrati durante lo scavo, legati alla natura del sottosuolo, i termini di ricezione, di revoca delle riserve e di garanzia del perfetto completamento delle opere.

IV.1.4)Informazioni relative alla riduzione del numero di soluzioni o di offerte durante la negoziazione o il dialogo
IV.1.6)Informazioni sull'asta elettronica
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: sì
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.1)Pubblicazione precedente relativa alla stessa procedura
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 16/09/2019
Ora locale: 14:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Francese, Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 12 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
VI.3)Informazioni complementari:

Poiché il diritto applicabile alla procedura del presente appalto pubblico è il diritto francese, il bando di gara pubblicato in lingua francese per il presente appalto è l’unico da prendere in considerazione in caso di differenze con il presente bando di gara in lingua italiana o con quello in lingua inglese, che devono essere considerati come traduzioni di cortesia.

Eccetto il file Excel e la tabella di referenze citati rispettivamente ai punti III.1.2 e III.1.3, non esiste alcun fascicolo di consultazione da ritirare. I candidati interessati dovranno solo presentare entro la data e l'ora riportate al IV.2.2 un dossier di candidatura contenente i documenti e le informazioni sopra richiesti. I candidati dovranno depositare la rispettiva candidatura esclusivamente in forma dematerializzata al seguente indirizzo: https://telt.achatpublic.com/accueil/. Ogni trasmissione sarà soggetta a una data certa di ricezione e una conferma di ricezione elettronica. Il plico può essere completato da una copia di back-up depositata a mano con rilascio di una ricevuta o tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo indicato al I.1. Per le candidature nonché per le eventuali copie di back-up, i plichi depositati dopo la data e l'ora stabilite per la scadenza saranno dichiarati fuori termine e respinti. Spetta ai candidati informarsi ed accertarsi che i rispettivi plichi siano giunti a destinazione entro la data e l'ora indicate per la scadenza.

Ai candidati che saranno ammessi sarà inviato un dossier di consultazione, con il quale saranno invitati a consegnare un'offerta entro un termine che sarà loro precisato. In seguito, il titolare di ciascun lotto sarà scelto dopo un'eventuale negoziazione. Si precisa infatti che, conformemente alle disposizioni dell'articolo R2161-23 del Codice dei Contratti Pubblici, TELT si riserva la possibilità di non negoziare con gli offerenti e di aggiudicare l'appalto sulla base delle offerte iniziali. In caso di negoziazione, TELT si riserva la possibilità di limitare progressivamente il numero degli offerenti ammessi alla negoziazione nel corso delle fasi di negoziazione.

Si precisa che ogni candidato potrà presentare un’offerta per uno o due lotti. I due lotti potranno, se del caso e dopo un’analisi distinta effettuata per lotto, essere attribuiti allo stesso offerente.

Il presente appalto pubblico è sottoposto:

— alla legge italiana n. 191/2009 relativa ai lotti costruttivi, riguardante le modalità di finanziamento dell’opera dallo Stato italiano; queste disposizioni si applicheranno conformemente al diritto comunitario,

— alle norme relative alla lotta contro le infiltrazioni mafiose, che sono convenute tra i governi francese e italiano attraverso il regolamento dei contratti convalidato dalla CIG (Commissione Inter-Governativa), pubblicato in Francia dal decreto n.2017-432 del 5.4.2017 ed applicabile a partire dal 9.4.2018, e delle sue modifiche. A tal fine, i codici CUP e CIG del presente accordo quadro sono i seguenti: CUP: C11J05000030001, CIG:Z2727BDB1C.

Il titolare di ciascun lotto del presente appalto pubblico, i suoi dipendenti, coappaltatori e subappaltatori siimpegnano a rispettare il Codice etico applicato all'interno di TELT (download gratuito al seguente sito: http://www.telt-sas.com/fr/statut-code-ethique-accords).

Infine, ai sensi dell’articolo R2185-1 del Codice dei Contratti Pubblici, si ricorda ai candidati che la procedura può essere dichiarata senza seguito, in qualsiasi momento della procedura e fino alla stipula dell’appalto, e che non dispongono di alcun diritto di firma dell'appalto né al rimborso delle spese derivanti dalla partecipazione alla procedura. Questa facoltà di rinuncia alla conclusione dell’appalto da parte dell'Ente Aggiudicatore può avvenire per motivi economici, giuridici o tecnici o risultare da una scelta dei due Stati.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Tribunale Amministrativo di Grenoble
2 place de Verdun - BP 1135
Grenoble
38022
Francia
Tel.: +33 476420000
E-mail: greffe.ta-grenoble@juradm.fr
Fax: +33 476422269

Indirizzo Internet: http://grenoble.tribunal-administratif.fr

VI.4.2)Organismo responsabile delle procedure di mediazione
VI.4.3)Procedure di ricorso
Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi:

Le procedure di ricorso applicabili sono:

— il ricorso precontrattuale (articolo L.551-5 del Codice di Giustizia Amministrativo francese), che può essere esercitato fino alla stipula dell’appalto pubblico,

— il ricorso contrattuale (articolo L.551-13 del Codice di Giustizia Amministrativo francese), che può essere esercitato entro 31 giorni a contare dalla pubblicazione dell’avviso di aggiudicazione sul GUUE almeno 6 mesi a contare dal giorno successivo al giorno della conclusione dell’appalto pubblico se non è stato pubblicato alcun avviso di aggiudicazione,

— il ricorso avverso la validità del contratto o di alcune clausole di pubblicità di fronte al giudice del contenzioso, che può essere esercitato entro un termine di due mesi successivi alle misure di pubblicità adeguate.

VI.4.4)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
Tribunale Amministrativo di Grenoble
2 place de Verdun - BP 1135
Grenoble
38022
Francia
Tel.: +33 476420000
E-mail: greffe.ta-grenoble@juradm.fr
Fax: +33 476422269

Indirizzo Internet: http://grenoble.tribunal-administratif.fr

VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
26/06/2019