Servizi - 398295-2021

Submission deadline has been amended by:  467237-2021
04/08/2021    S149

Italia-Roma: Servizi di pulizia

2021/S 149-398295

Bando di gara – Servizi di pubblica utilità

Servizi

Base giuridica:
Direttiva 2014/25/UE

Sezione I: Ente aggiudicatore

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: Rete Ferroviaria Italiana
Indirizzo postale: Via dello Scalo Prenestino, 25
Città: Roma
Codice NUTS: IT Italia
Codice postale: 00159
Paese: Italia
E-mail: f.guarnieri@rfi.it
Indirizzi Internet:
Indirizzo principale: www.gare.rfi.it
I.3)Comunicazione
L'accesso ai documenti di gara è limitato. Ulteriori informazioni sono disponibili presso: www.acquistionlinerfi.it
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: www.acquistionlinerfi.it
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato
I.6)Principali settori di attività
Servizi ferroviari

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

servizi di pulizia e mantenimento del decoro in locali ed aree aperti al pubblico Direzione Fabbricati Viaggiatori Cagliari

Numero di riferimento: DAC.0162.2021
II.1.2)Codice CPV principale
90910000 Servizi di pulizia
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

servizi di pulizia e mantenimento del decoro in locali ed aree aperti al pubblico e non (comprensivi di servizi igienici), e mezzi di servizio, ubicati in stazioni, impianti, uffici ed officine variamente dislocati nell’ambito della giurisdizione territoriale della Direzione Fabbricati Viaggiatori – Area Tirrenica – TS Cagliari

CIG: 8853232E27

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 3 121 406.92 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITG2 Sardegna
Luogo principale di esecuzione:

stazioni ed aree ferroviarie presenti nella giurisdizione territoriale della Direzione Fabbricati Viaggiatori – Area Tirrenica – TS Cagliari

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

L’importo posto a base di gara è pari ad € 3.121.406,92 di cui €83.774,54 per oneri della sicurezza, così suddiviso:

€ 2.198.693,32 per le attività di pulizia, di cui oneri della sicurezza per interferenze € 27.937,34;

€ 58.713,60 per le attività di pulizia dei mezzi di servizio, di cui oneri della sicurezza per interferenze € 5.478,60;

€ 300.000,00 per le attività di mantenimento del decoro, di cui oneri della sicurezza per interferenze € 48.035,00;

€ 564.000,00 per le attività di servizi aggiuntivi, di cui oneri della sicurezza per interferenze € 2.323,60.

Ai sensi dell’art. 23, comma 16 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m. si rende noto che il CCNL preso a riferimento per il costo della manodopera è il Contratto della Mobilità Area Contrattuale delle Attività Ferroviarie, livelli C1, D1, E1, E2, F1 e F2 e che la percentuale di incidenza della manodopera è pari all’87%.

In questa procedura di gara si procederà ai sensi dell’art. 133 co. 8 del d.lgs. 50/2016.

Ai sensi dell’art. 48 comma 2 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m., non sono previste prestazioni secondarie. Non sono quindi possibili raggruppamenti di tipo verticale o misto.

La stazione appaltante per l’affidamento e l’esecuzione delle prestazioni oggetto della presente gara procede in deroga ai sensi dell’art. 2, comma 4, del D.L. 16 luglio 2020 n. 76 come convertito, con modificazioni, in Legge 11 settembre 2020 n. 120. In attuazione di tale disposizione, le previsioni del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. comunque richiamate nella documentazione a base di gara devono intendersi, pertanto, applicabili in quanto previste dal citato art. 2, comma 4 e/o necessarie ad assicurare la speditezza e semplificazione della procedura di gara, nonché la corretta e celere conduzione dell’appalto.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
I criteri indicati di seguito
Criterio di qualità - Nome: organizzazione / Ponderazione: 57
Criterio di qualità - Nome: esperienza specifica / Ponderazione: 13
Prezzo - Ponderazione: 30
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 3 121 406.92 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in giorni: 365
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: sì
Descrizione dei rinnovi:

La stazione appaltante si riserva la facoltà di rinnovare il contratto, alle medesime condizioni, per un ulteriore periodo di 365 giorni con relativa estensione degli importi di cui al precedente punto II.1.4 fino a un massimo di 3.121.406,92, IVA esclusa, con le modalità e nei limiti indicati nello schema di contratto posto a base di gara

II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni:

RFI, a suo insindacabile giudizio, qualora necessario si riserva di applicare quanto previsto dall’art. 106, comma 11, del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m. con le modalità indicate nello schema di contratto

II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Il concorrente dovrà dichiarare il possesso dei seguenti requisiti di idoneità:

Iscrizione nel Registro delle imprese o nell’albo delle imprese artigiane di pulizia, di cui al decreto ministeriale n. 274 del 7.7.1997 e s.m. del Ministero dell’Industria del commercio e dell’artigianato, con appartenenza almeno alla fascia di classificazione commisurata al valore annuale delle sole attività di pulizia pari a 2.198.693,32 euro (fascia G);

In caso di concorrenti plurisoggettivi di cui all’art. 45, comma 2, lettere d), e), f) e g), del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m., il concorrente dovrà possedere complessivamente il 100% del requisito richiesto. In ogni caso, ciascun componente il medesimo concorrente plurisoggettivo dovrà possedere l’iscrizione anche solo per una quota del requisito richiesto. La mandataria dovrà in ogni caso eseguire le prestazioni e possedere il requisito in misura maggioritaria rispetto a ciascuna delle mandanti.

Con riferimento ai consorzi di cui all’art. 45 co.2 lettere b) e c) del D.lgs. 50/2016 e s.m.i., il requisito deve essere posseduto dal consorzio ovvero da tutte le consorziate esecutrici. Quest’ultime devono essere in possesso dell’iscrizione in fasce di qualificazione tali che la somma dei singoli importi di classificazione risulti pari o superiore all’importo della fascia di classificazione richiesta.

Detto requisito non può essere oggetto di avvalimento trattandosi di requisito di idoneità.

RFI verificherà detto requisito sull’aggiudicatario attraverso la consultazione della CCIAA

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

• Indice finanziario (da dichiarare nel DGUE)

Il concorrente per essere ammesso alla gara deve essere in possesso del requisito indicato ai paragrafi II.3.1) o II.3.2.) della «Procedura di valutazione economico finanziaria di un operatore economico RFI DAC PS IFS 005 D» di cui è possibile prendere visione sul sito Internet dell’ente aggiudicatore www.rfi.it seguendo il percorso —Qualificazione e gare — Regole e documentazione — Procedura di valutazione economico — finanziaria, al medesimo applicabile.

Il valore minimo accettabile del punteggio sintetico finale è pari a 18. A tal fine il concorrente, sull'ultimo bilancio approvato e depositato presso la C.C.I.A.A., dovrà eseguire l'autovalutazione economico finanziaria in base alla procedura sopra indicata utilizzando, per la comparazione, uno dei seguenti indici di riferimento:

- (Criterio 1) Bilanci in forma ordinaria, abbreviata, con il dettaglio dei crediti e dei debiti in nota integrativa, bilanci IAS\IFRS: Roa (4,73); Cash Flow\Totale attivo (4,31); Liquidità corrente (117,11); Patrimonio netto\debiti (15,58); Copertura delle immobilizzazioni (47,41); Debiti tributari e previdenziali\Totale attivo (17,45); Indebitamento bancario (15,43); Oneri finanziari\ricavi (0,89);

- (Criterio 2) Bilanci differenti dal precedente Criterio 1): Roa (4,73); Ricavi\Totale attivo (119,52); Liquidità corrente (117,11); Patrimonio netto\debiti (15,58); Grado di liquidità dell’attivo (67,41); Esigibilità del passivo (59,33); Costo del personale\ricavi (56,93); Oneri finanziari\ricavi (0,89).

In caso di concorrenti plurisoggettivi di cui all’art. 45, comma 2, lettere d), e), f) e g), del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., il requisito dovrà essere posseduto e dichiarato da ciascuna impresa costituente il concorrente.

Con riferimento ai consorzi di cui all’art. 45 co.2 lettere b) e c) del D.lgs. 50/2016 e s.m.i., si precisa che il requisito deve essere posseduto da tutti i soggetti che eseguiranno la prestazione oggetto del presente appalto.

Si precisa che detto requisito non è frazionabile e dunque in caso di avvalimento deve essere prestato per intero.

Detto requisito sarà verificato sull’aggiudicatario tramite consultazione del bilancio e/o della corrispondente documentazione per i soggetti non tenuti alla redazione del bilancio

III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Il concorrente dovrà dichiarare:

a) La corretta esecuzione nei migliori 3 anni, anche non consecutivi, dei 5 antecedenti la data di pubblicazione del bando sulla GUUE e comunque fino alla data di scadenza fissata per la presentazione delle offerte, di appalti di pulizia di infrastrutture aperte al pubblico, per almeno 8 mesi all’anno, anche non continuativi, caratterizzate dalla necessità di intervento in costanza di attività, per un importo complessivo nel periodo non inferiore a 2.100.000 euro (al netto dell’IVA);

b) la corretta esecuzione negli ultimi cinque anni antecedenti la data di pubblicazione del bando sulla GUUE e comunque fino alla data di scadenza fissata per la presentazione delle offerte, di un contratto di pulizia di infrastrutture aperte al pubblico, per almeno 8 mesi all’anno anche non continuativi, caratterizzate dalla necessità di intervento in costanza di attività, per un importo almeno pari a 440.000,00 euro (al netto dell’IVA);

c) il possesso della certificazione di conformità del proprio sistema di gestione per la qualità alle norme UNI EN ISO 9001 relative ad attività afferenti i servizi di pulizia.

In caso di concorrenti plurisoggettivi di cui all’art. 45, comma 2, lettere d), e), f) e g), del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., i requisiti dovranno essere posseduti e dichiarati come di seguito specificato:

1. per il requisito di cui alla precedente lett. a) il concorrente dovrà possedere complessivamente il 100% del requisito richiesto. In ogni caso, ciascun componente il medesimo concorrente plurisoggettivo dovrà possedere il requisito anche solo per una quota del requisito richiesto. La mandataria dovrà in ogni caso possedere il requisito in misura maggioritaria rispetto a ciascuna delle mandanti.

2. il requisito di cui alla precedente lett. b) dovrà essere posseduto dall’impresa mandataria e, per i consorzi, da almeno una tra le imprese consorziate;

3. il requisito di cui alla precedente lett. c) dovrà essere posseduto da tutte le imprese costituenti il concorrente plurisoggettivo.

Con riferimento ai consorzi di cui all’art. 45 co.2 lettere b) e c) del D.lgs. 50/2016 e s.m.i., trova applicazione quanto previsto dall’art. 47 del medesimo decreto. In ogni caso il requisito di cui alla precedente lettera c) dovrà essere posseduto da ciascun soggetto che esegue le prestazioni.

Si precisa che, in caso di avvalimento, i requisiti di cui alle precedenti lettere b) e c), singolarmente considerati, non sono frazionabili e dunque ciascun requisito deve essere prestato per intero.

I requisiti di cui alle precedenti lettere a) e b) dovranno essere dimostrati dall’aggiudicatario attraverso la produzione di attestazioni/dichiarazioni/certificati di regolare esecuzione da cui si evincano le informazioni richieste ovvero da ogni altro documento ritenuto idoneo e che non costituisca autodichiarazione.

Il requisito di cui alla precedente lettera c) dovrà essere dimostrato dall’aggiudicatario attraverso l’esibizione della relativa certificazione

III.1.4)Norme e criteri oggettivi di partecipazione
Elenco e breve descrizione delle norme e dei criteri:

Sopralluogo: non obbligatorio vedi punto C del Disciplinare

Soggetti ammessi alla gara: vedi punto D del Disciplinare

Documentazione necessaria per la gara: vedi punto D del Disciplinare

Condizioni di partecipazione e relative verifiche: vedi punto D del Disciplinare

Soccorso istruttorio: vedi punto D del Disciplinare

Subappalto: È ammesso il subappalto a norma dell’art. 105 del D.Lgs. 50/2016. vedi punto E del Disciplinare

Avvalimento: vedi punto E del Disciplinare

Verifica dell’offerta anomala: vedi punto J del Disciplinare

Spese di stipula: vedi punto M del Disciplinare

Spese di pubblicazione su GURI e quotidiani: vedi punto R del Disciplinare

III.1.6)Cauzioni e garanzie richieste:

Per il presente appalto non è richiesta la presentazione della cauzione provvisoria.

All’atto della stipulazione del contratto l’aggiudicatario deve presentare la garanzia definitiva nella misura del 5% dell'importo complessivo netto del contratto, secondo le modalità e i contenuti specificati al punto F.2) del disciplinare di gara.

La mancata costituzione della garanzia determina la decadenza dell'affidamento e permette alla stazione appaltante di aggiudicare l'appalto al concorrente che segue nella graduatoria.

L’importo della garanzia definitiva è già ridotto del 50% poiché ai fini della partecipazione è richiesta la certificazione UNI EN ISO 9001. Pertanto non sono ammesse ulteriori riduzioni. L’importo della garanzia definitiva resta invariato anche in caso di utilizzo dell’avvalimento per sopperire alla mancanza della certificazione UNI EN ISO 9001

III.1.7)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:

L’appalto è finanziato con fondi di bilancio di RFI.

È prevista la revisione dei prezzi con le modalità indicate all’art. 8 dello schema di contratto posto a base di gara.

Il contratto è soggetto agli obblighi in tema di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all’art. 3 della L. 136/2010.

I corrispettivi d’appalto verranno liquidati secondo le modalità indicate nello schema di contratto posto a base di gara.

III.2)Condizioni relative al contratto d'appalto
III.2.1)Informazioni relative ad una particolare professione
La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione
Citare le corrispondenti disposizioni legislative, regolamentari o amministrative:

CLAUSOLA CONTRATTUALE E CLAUSOLA SOCIALE

L’Appaltatore è tenuto ad applicare ai propri dipendenti utilizzati per le attività oggetto del presente Contratto il CCNL della Mobilità Area Contrattuale delle Attività Ferroviarie. Detto contratto dovrà essere applicato per tutta la durata dell’appalto.

L’Appaltatore è tenuto ad assumere prioritariamente e con passaggio diretto gli stessi addetti che operavano alle dipendenze dell’appaltatore e dell’eventuale subappaltatore uscente (vedi apposito allegato al disciplinare di gara), a condizione che siano armonizzabili e coerenti con l’organizzazione di impresa prescelta dall’appaltatore subentrante e in relazione al perimetro e/o ai volumi delle lavorazioni/servizi oggetto di appalto.

III.2.2)Condizioni di esecuzione del contratto d'appalto:

Le condizioni del servizio sono contenute nello schema di contratto e relativi allegati, nonché negli atti in esso richiamati, come indicato nel Disciplinare

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: sì
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 17/09/2021
Ora locale: 12:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 21/09/2021
Ora locale: 10:00
Informazioni relative alle persone ammesse e alla procedura di apertura:

Si rinvia ai punti J e K del disciplinare di gara.

RFI S.p.A. intende esaminare le offerte prima della verifica dell’idoneità degli offerenti. Troveranno applicazione le disposizioni di cui all’art. 133, co. 8 del D.Lgs. 50/2016.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.3)Informazioni complementari:

LINGUA UTILIZZABILE

Tutta la documentazione richiesta dovrà essere presentata in lingua italiana o con annessa traduzione giurata in lingua italiana, ovvero negli Stati membri in cui non esiste tale dichiarazione una dichiarazione resa dall'interessato innanzi a un’autorità giudiziaria o amministrativa competente, a un notaio o a un organismo professionale qualificato a riceverla del Paese di origine o provenienza.

CHIARIMENTI

Eventuali richieste di chiarimenti dovranno essere inoltrate entro il 02/09/2021 esclusivamente tramite l’area messaggistica del Portale Acquisti.

VERIFICA DEI REQUISITI ECONOMICI E TECNICI

Il concorrente, con la presentazione dell’offerta, è a conoscenza che RFI potrà effettuare controlli sulla veridicità delle dichiarazioni/certificazioni presentate, anche mediante la richiesta di documentazione attestante quanto dichiarato. A titolo esemplificativo e non esaustivo potranno essere effettuati presso l’amministrazione o l’ente competente, accertamenti sulle dichiarazioni/certificazioni presentate (ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000) o nel caso di verifica dei requisiti tecnici, potrà essere effettuata, a cura di incaricati di RFI, una visita ispettiva presso la sede dell’aggiudicatario.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio — Sede di Roma o altro competente individuato secondo le disposizioni di cui all’art. 13 del D.Lgs. 104/2010 s.m.i.
Indirizzo postale: Via Flaminia 189
Città: Roma
Codice postale: 00196
Paese: Italia
VI.4.3)Procedure di ricorso
Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi:

Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi:

Proposizione del ricorso innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale competente entro 30 giorni dalla data della pubblicazione del bando ovvero dalla piena conoscenza dell'atto ritenuto lesivo

VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
30/07/2021