Servizi - 428548-2018

02/10/2018    S189    - - Servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 

Italia-Verbania: Servizi di riciclo dei rifiuti

2018/S 189-428548

Bando di gara

Servizi

Direttiva 2004/18/CE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione, indirizzi e punti di contatto

ConSer V.C.O. S.p.A.
Via Olanda 55
Punti di contatto: Ufficio Gare e contratti
All'attenzione di: Capella Rosanna
28922 Verbania
Italia
Telefono: +39 0323518705
Posta elettronica: garecontratti@conservco.it
Fax: +39 0323556347

Indirizzi internet:

Indirizzo generale dell'amministrazione aggiudicatrice: http://www.conservco.it

Indirizzo del profilo di committente: http://www.conservco.it

Accesso elettronico alle informazioni: http://www.conservco.it

Ulteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

Il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il dialogo competitivo e per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: I punti di contatto sopra indicati

I.2)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Altro: Impresa pubblica di cui all’art. 3, comma 1, lett. t), del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.
I.3)Principali settori di attività
Ambiente
I.4)Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni aggiudicatrici
L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: no

Sezione II: Oggetto dell'appalto

II.1)Descrizione
II.1.1)Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice:
Servizi di trasporto e avvio a recupero rifiuti
II.1.2)Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione
Servizi
Categoria di servizi n. 16: Servizi di smaltimento dei rifiuti solidi e delle acque reflue, servizi igienico-sanitari e simili
Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Provincia del Verbano-Cusio-Ossola

Codice NUTS ITC14

II.1.3)Informazioni sugli appalti pubblici, l'accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione (SDA)
L'avviso riguarda un appalto pubblico
II.1.4)Informazioni relative all'accordo quadro
II.1.5)Breve descrizione dell'appalto o degli acquisti
La procedura ha per oggetto l’affidamento di servizi di trasporto, avvio a recupero e/o smaltimento, ai sensi degli artt. 181, 182 e 216 del decreto legislativo 3.4.2006, n. 152 e s.m.i., dei rifiuti oggetto di raccolta differenziata da parte di ConSer V.C.O. S.p.A. e identificati con i codici: 20 01 08 (frazione organica umida rifiuti biodegradabili di cucine e mense); 20 03 07 (rifiuti ingombranti), da effettuarsi con le modalità esposte nei capitolati di gara dei lotti specifici e per i quantitativi indicati nel bando e Disciplinare di gara.
II.1.6)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90514000, 90513100

II.1.7)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP): no
II.1.8)Lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: sì
Le offerte vanno presentate per uno o più lotti
II.1.9)Informazioni sulle varianti
Ammissibilità di varianti: no
II.2)Quantitativo o entità dell'appalto
II.2.1)Quantitativo o entità totale:
Ai sensi dell’art. 35, comma 4, del Codice, il valore massimo stimato è comprensivo di ogni eventuale opzione, rinnovo o proroga dell’appalto.
Valore stimato, IVA esclusa: 3 135 000,00 EUR
II.2.2)Opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni: La stazione appaltante, ai sensi dell’art. 106, comma 11, del Codice, si riserva la facoltà di prorogare il contratto di appalto, senza un nuovo affidamento, limitatamente al tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure per l'individuazione di un nuovo contraente. In tal caso l’affidatario è tenuto all'esecuzione delle prestazioni previste nel contratto agli stessi prezzi, patti e condizioni o più favorevoli per la stazione appaltante. L’importo stimato per l’eventuale proroga è pari a 415 000,00 EUR così suddivisi:
— lotto 1, 290 000,00 EUR,
— lotto 2, 125 000,00 EUR.
La stazione appaltante esercita tale facoltà comunicandola all’appaltatore mediante posta elettronica certificata almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto originario.
La stazione appaltante, ai sensi dell’art. 106, comma 1, lett. a), del Codice, si riserva la facoltà di modificare gli importi contrattuali in ragione dell’applicazione di specifiche clausole di revisione dei prezzi, correlate alla fluttuazione e variazione dei prezzi di trattamento rifiuti, come meglio definite nello schema di contratto allegato. L’importo stimato per tali modifiche è pari a 250 000,00 EUR così suddivisi:
— lotto 1, 175 000,00 EUR,
— lotto 2, 75 000,00 EUR.
Calendario provvisorio per il ricorso a tali opzioni:
in mesi: 12 (dall'aggiudicazione dell'appalto)
II.2.3)Informazioni sui rinnovi
L'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.3)Durata dell'appalto o termine di esecuzione
Durata in mesi: 12 (dall'aggiudicazione dell'appalto)

Informazioni sui lotti

Lotto n.: 1 Denominazione: Servizi di trasporto e avvio a recupero C.E.R. 20 01 08
1)Breve descrizione
L’appalto ha per oggetto il servizio di trasporto ed avvio a recupero, ai sensi degli artt. 181 e 216 del decreto legislativo 3.4.2006, n. 152 e s.m.i., dei rifiuti identificati con codice C.E.R. 20 01 08 (frazione organica umida rifiuti biodegradabili di cucine e mense), da effettuarsi con le modalità esposte nel presente capitolato di gara e per i quantitativi indicati nel bando e Disciplinare di gara
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90514000

3)Quantitativo o entità
Valore stimato, IVA esclusa: 2 195 000,00 EUR
4)Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione
Durata in mesi: 12 (dall'aggiudicazione dell'appalto)
5)Ulteriori informazioni sui lotti
Lotto n.: 2 Denominazione: Servizi di trasporto e avvio a recupero C.E.R. 20 03 07
1)Breve descrizione
L'appalto ha per oggetto il servizio di trasporto e avvio a recupero, ai sensi degli artt. 181 e 216 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i., dei rifiuti identificati con il C.E.R. 20 03 07 (rifiuti ingombranti), da effettuarsi con le modalità esposte nel capitolato di gara e per i quantitativi indicati nel bando e Disciplinare di gara.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90514000

3)Quantitativo o entità
Valore stimato, IVA esclusa: 940 000,00 EUR
4)Indicazione di una durata diversa dell'appalto o di una data diversa di inizio/conclusione
Durata in mesi: 12 (dall'aggiudicazione dell'appalto)
5)Ulteriori informazioni sui lotti

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni relative all'appalto
III.1.1)Cauzioni e garanzie richieste:
Garanzia provvisoria pari al 2 % dell’importo dell’appalto, ai sensi dell’art. 93 del D.Lgs. n. 50/2016, calcolata come segue:
— lotto 1, 43 900,00 EUR,
— lotto 2, 18 800,00 EUR.
Mediante cauzione con versamento in contanti (bonifico bancario), o assegno circolare o fideiussione, a scelta dell'offerente, bancaria o assicurativa, rilasciata da imprese bancarie o assicurative che rispondano ai requisiti di cui all’art. 93, comma 3, del Codice.
III.1.2)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:
Fondi di bilancio corrente della stazione appaltante.
III.1.3)Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto:
Sono ammessi a partecipare tutti i soggetti di cui all’art. 45 del D.Lgs. n. 50/2016, anche riuniti o consorziati o che intendono riunirsi o consorziarsi ai sensi degli artt. 45, 47 e 48 del D.Lgs. n. 50/2016, che possiedano i requisiti di cui alla sezione III.1) del bando.
III.1.4)Altre condizioni particolari
La realizzazione dell'appalto è soggetta a condizioni particolari: no
III.2)Condizioni di partecipazione
III.2.1)Situazione personale degli operatori economici, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: 1) iscrizione alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (CCIAA) o altro registro ufficiale per i concorrenti stabiliti in altri paesi UE;
2) iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali, ai sensi dell’art. 212, comma 8, del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i., almeno categoria 1, classe b; per imprese iscritte nella categoria 1 per svolgere esclusivamente singoli e specifici servizi, la sotto categoria di riferimento di cui all’allegato «D» della delibera n. 5 del 3.11.2016 come modificata dalla delibera n. 8 del 12.9.2017 è la «D5» sottocategoria attività esclusiva di trasporto di rifiuti urbani da impianti di stoccaggio/centri di raccolta a impianti di recupero o smaltimento.
III.2.2)Capacità economica e finanziaria
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: La comprova del requisito è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4, e all. XVII, parte I, del Codice:
— per le società di capitali mediante i bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte,
— per gli operatori economici costituiti in forma d’impresa individuale ovvero di società di persone mediante il Modello Unico o la Dichiarazione IVA.
Ove le informazioni sui fatturati non siano disponibili, per le imprese che abbiano iniziato l’attività da meno di 3 anni, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività.
L’operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante.
Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti: A) aver conseguito un fatturato globale medio annuo d’impresa, IVA esclusa, relativo ai 3 esercizi finanziari antecedenti la pubblicazione del bando, per un importo non inferiore a:
— lotto 1, 4 000 000,00 EUR/anno, IVA esclusa,
— lotto 2, 1 500 000,00 EUR/anno, IVA esclusa.
III.2.3)Capacità tecnica
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti:
A) la comprova del requisito è fornita, secondo le disposizioni di cui all’art. 86 e all’allegato XVII, parte II, del Codice, mediante presentazione di elenco delle principali forniture o dei principali servizi effettuati, con indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici o privati corredato da:
— in caso di servizi/forniture prestati a favore di pubbliche amministrazioni o enti pubblici mediante presentazione di originale o copia conforme dei certificati rilasciati dall’amministrazione/ente contraente, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione,
— in caso di servizi/forniture prestati a favore di committenti privati, mediante presentazione di originale o copia conforme dei certificati rilasciati dal committente privato, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione o, in mancanza, con la produzione dei contratti e delle relative fatture,
per servizi analoghi si intendono servizi di trattamento, avvio a recupero e smaltimento di rifiuti e servizi di trasporto rifiuti per i quali siano necessari veicoli con caratteristiche analoghe a quelle richieste nel presente bando;
B) la comprova del requisito è fornita mediante produzione dei libretti di circolazione o contratti di leasing o contratti di nolo a freddo o documenti idonei a dimostrare la proprietà dei veicoli e delle attrezzature per il trasporto rifiuti richieste e dichiarate in sede di gara; tutti gli automezzi dovranno risultare dall’iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali di cui all’art. 212 del D.Lgs. n. 152/06 alla data di presentazione dell’offerta;
C) la comprova del requisito è fornita mediante produzione di copia conforme della documentazione autorizzativa dell’impianto ai sensi della normativa sopracitata.
Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti:
A) aver svolto, nei 3 anni antecedenti la pubblicazione del bando, servizi analoghi a quelli oggetto del presente bando, e per i quali presenta offerta, di importo complessivo minimo pari a:
— lotto 1 – prestazione principale 2 000 000,00 EUR, IVA esclusa,
— lotto 1 – prestazione secondaria 800 000,00 EUR, IVA esclusa,
— lotto 2 – prestazione principale 1 000 000,00 EUR, IVA esclusa,
— lotto 2 – prestazione secondaria 150 000,00 EUR, IVA esclusa;
B) disponibilità, piena ed incondizionata, anche mediante contratti di leasing, nolo a freddo o similari, dei seguenti veicoli speciali per il trasporto rifiuti, idonei al trasporto dei C.E.R. oggetto di affidamento:

— lotto 1 almeno: n. 4 motrici «Trattore – 2 assi – MTT 44 ton.» da allestire con semirimorchio vasche stagne a chiusura ermetica; n. 2 motrici, e relativo rimorchio, dotate di attrezzatura per il trasporto dei cassoni scarrabili; n. 5 vasche stagne a chiusura ermetica, con capacità non inferiore a 30 m3, da utilizzarsi presso l’impianto di Mergozzo; n. 4 cassoni scarrabili a tenuta stagna con idonea apertura, con una cubatura di 20/25 m3. adibiti al trasporto di rifiuti che producono percolato, da utilizzarsi presso l’impianto di Domodossola,

— lotto 2 almeno: n. 3 motrici «Trattore – 2 assi – MTT 44 ton.» da allestire con semirimorchio a piano mobile; n. 4 semirimorchi a piano mobile a caricamento posteriore;
C) disponibilità piena ed incondizionata, intesa come proprietà e gestione, di almeno un impianto con autorizzazione rilasciata ai sensi dell’art. 208 del D.Lgs. n. 152/06 e s.m.i., in corso di validità, o analoga autorizzazione valevole ai sensi della disciplina regionale di riferimento, dalla quale risulti la possibilità di trattamento di cui all’allegato C del D.Lgs. 152/06 e s.m.i per il C.E.R. oggetto del lotto per il quale si presenta offerta.
III.2.4)Informazioni concernenti appalti riservati
III.3)Condizioni relative agli appalti di servizi
III.3.1)Informazioni relative ad una particolare professione
La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione: no
III.3.2)Personale responsabile dell'esecuzione del servizio
Le persone giuridiche devono indicare il nome e le qualifiche professionali del personale incaricato della prestazione del servizio: no

Sezione IV: Procedura

IV.1)Tipo di procedura
IV.1.1)Tipo di procedura
Aperta
IV.1.2)Limiti al numero di operatori che saranno invitati a presentare un’offerta
IV.1.3)Riduzione del numero di operatori durante il negoziato o il dialogo
IV.2)Criteri di aggiudicazione
IV.2.1)Criteri di aggiudicazione
Prezzo più basso
IV.2.2)Informazioni sull'asta elettronica
Ricorso ad un'asta elettronica: no
IV.3)Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1)Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice:
IV.3.2)Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto
no
IV.3.3)Condizioni per ottenere il capitolato d'oneri e documenti complementari o il documento descrittivo
Termine per il ricevimento delle richieste di documenti o per l'accesso ai documenti: 11.11.2018
Documenti a pagamento: no
IV.3.4)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
12.11.2018 - 12:00
IV.3.5)Data di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.3.6)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione
italiano.
Altro: Tutta la documentazione contenuta nel plico dovrà essere presentata in lingua italiana. Se redatta in lingua diversa, la documentazione dovrà, a pena di esclusione, essere accompagnata da relativa traduzione, certificata «conforme al testo originale» dalle autorità diplomatiche o consolari italiane dello Stato di stabilimento dell’impresa oppure da un traduttore ufficiale.
IV.3.7)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
in giorni: 180 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.3.8)Modalità di apertura delle offerte
Data: 13.11.2018 - 14:30

Luogo:

Presso l’Ufficio Gare e contratti di ConSer V.C.O. S.p.A., sito in via Olanda 55, Verbania.

Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: sì
Informazioni complementari sulle persone ammesse e la procedura di apertura: Durante le operazioni di apertura dei plichi, sono ammessi ad assistere i titolari di imprese individuali, i rappresentanti legali di società di capitale, soci di società in nome collettivo, soci accomandatari o persone munite di delega rilasciata dai soggetti sopra richiamati. Le persone ammesse, nel numero massimo di una per ogni ditta partecipante, potranno chiedere di verbalizzare le eventuali osservazioni. In assenza di tali titoli, la partecipazione è ammessa come semplice uditore

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni sulla periodicità
Si tratta di un appalto periodico: no
VI.2)Informazioni sui fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
VI.3)Informazioni complementari
L’appalto è indetto con provvedimento dell’amministratore unico n. 79 del 25.9.2018.
Responsabile del procedimento: Arch. Rosanna Capella, recapiti come al punto I.1) – denominazione e
indirizzi.
Il sopralluogo è obbligatorio, tenuto conto che è necessario che le offerte vengano formulate, ai sensi dell’art.
79, comma 2, del Codice, soltanto a seguito di una visita dei luoghi e verifica delle modalità di carico dei rifiuti
presso l’impianto. La mancata effettuazione del sopralluogo è causa di esclusione dalla procedura di gara.
Il sopralluogo deve essere effettuato dal rappresentante legale, procuratore, direttore tecnico o da soggetto in
possesso di apposita delega. Il soggetto delegato ad effettuare il sopralluogo non può ricevere l’incarico da più
concorrenti. La stazione appaltante rilascia attestazione di avvenuto sopralluogo.
In caso di RTI o consorzio ordinario già costituiti, GEIE, aggregazione di imprese di rete di cui al punto 5, lett.
a) e b), costituita in RTI, il sopralluogo può essere effettuato da un rappresentante legale/procuratore/direttore
tecnico di uno degli operatori economici raggruppati, aggregati in rete o consorziati o da soggetto diverso,
purché munito della delega del mandatario/capofila.
In caso i soggetti di cui sopra non siano costituiti, da un rappresentante legale/procuratore/direttore tecnico
di uno degli operatori economici raggruppati, aggregati in rete o consorziati. L’eventuale soggetto diverso
incaricato del sopralluogo dovrà essere delegato da tutti gli operatori raggruppandi/consorziandi.
In caso di consorzio di cui all’art. 45, comma 2, lett. b) e c), del Codice il sopralluogo deve essere effettuato da
soggetto munito di delega conferita dal consorzio oppure dall’operatore economico consorziato indicato come
esecutore.
I concorrenti hanno l’obbligo di effettuare, a pena di esclusione, il pagamento del contributo previsto dalla
legge in favore dell’ANAC, quale condizione di ammissibilità del contraente alla procedura e allegano la
ricevuta ai documenti di gara, per un importo pari a:
— lotto 1, 140,00 EUR ,
— lotto 2, 80,00 EUR .
Ogni informazione, specificazione, modalità di presentazione della documentazione per l’ammissione e
dell’offerta, nonché le modalità di aggiudicazione, sono indicate nel disciplinare di gara, parte integrante e
sostanziale del presente bando.
Non sono ammesse offerte in aumento.
La stazione appaltante si avvale della facoltà di affidare i servizi con procedura negoziata, al verificarsi delle
fattispecie di cui all’art. 63, commi 2, 3 e 5, del D.Lgs. n. 50/2016.
La stazione appaltante procederà all’aggiudicazione dell’appalto anche in caso di presentazione di una sola
offerta, purché considerata conveniente o idonea in relazione all’oggetto del contratto.
Si effettuerà l’individuazione e verifica delle offerte anomale ai sensi dell’art. 97 del D.Lgs. n. 50/2016.
In caso di offerte uguali si procederà all’esperimento immediato della miglioria in presenza, o di tutte le ditte
interessate, o in presenza anche di una sola tra esse. Solo in difetto di offerte migliorative e, se anomale, in
difetto di valida giustificazione, potrà quindi procedersi al sorteggio .
Per i raggruppamenti temporanei vige l’obbligo di indicare le percentuali di servizi da affidare a ciascun
operatore economico raggruppato e le percentuali di partecipazione al raggruppamento.
Per i consorzi di cooperative e consorzi stabili vige l’obbligo di indicare i consorziati per i quali il consorzio
concorre e, per tali consorziati, dichiarare il possesso dei requisiti di cui al punto III.1.1); (parte II, sezione A, del
Documento di Gara Unico Europeo — DGUE)
Le spese relative alla pubblicazione del bando e dell’avviso sui risultati della procedura di affidamento,
ai sensi dell’art. 216, comma 11, del Codice e dell’art. 5, comma 2, del D.MIT 2.12.2016, sono a carico
dell’aggiudicatario e dovranno essere rimborsate alla stazione appaltante entro il termine di 60 giorni
dall’aggiudicazione. In caso di suddivisione dell’appalto in lotti, le spese relative alla pubblicazione saranno
suddivise tra gli aggiudicatari dei lotti in proporzione al relativo valore. L’importo presunto delle spese di
pubblicazione è pari a 3 000,00 EUR . La stazione appaltante comunicherà all’aggiudicatario l’importo effettivo delle suddette spese, nonché le relative modalità di pagamento.
La stazione appaltante si avvale della facoltà di cui all’art. 110, commi 1 e 2, del D.Lgs. n. 50/2016, per cui in
caso di fallimento dell'appaltatore o di risoluzione del contratto per grave inadempimento saranno interpellati
progressivamente i soggetti che seguono in graduatoria.
Per le controversie contrattuali che eventualmente dovessero sorgere, è competente l’autorità giudiziaria del
Foro di Verbania con esclusione dell’arbitrato.
VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso

Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) del Piemonte
Corso Stati Uniti 45
10100 Torino
Italia

Organismo responsabile delle procedure di mediazione

Responsabile unico del procedimento
Via Olanda 55
28922 Verbania
Italia
Posta elettronica: garecontratti@conservco.it
Telefono: +39 0323518705
Indirizzo internet: http://www.conservco.it
Fax: +39 0323556347

VI.4.2)Presentazione di ricorsi
Informazioni precise sui termini di presentazione dei ricorsi: Informazioni precise sui termini di presentazione del ricorso:
— entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente bando per motivi che ostano alla partecipazione,
— entro 30 giorni dalla conoscenza del provvedimento di esclusione,
— entro 30 giorni dalla conoscenza del provvedimento di aggiudicazione.
VI.4.3)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi

Responsabile unico del procedimento
Via Olanda 55
28922 Verbania
Italia
Posta elettronica: garecontratti@conservco.it
Telefono: +39 0323518705
Indirizzo internet: http://www.conservco.it
Fax: +39 0323556347

VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
28.9.2018