Servizi - 23028-2016

22/01/2016    S15    - - Servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 

Italia-Roma: Gabinetti chimici

2016/S 015-023028

Avviso di gara – Settori speciali

Servizi

Direttiva 2004/17/CE

Sezione I: Ente aggiudicatore

I.1)Denominazione, indirizzi e punti di contatto

ATAC SpA Azienda per la mobilità
Via Prenestina 45
00176 Roma
Italia
Telefono: +39 646954655/4347
Posta elettronica: francesco.galli@atac.roma.itstefania.paoletti@atac.roma.it
Fax: +39 646953964

Indirizzi internet:

Indirizzo generale dell'ente aggiudicatore: http://www.atac.roma.it

Ulteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

Il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: ATAC SpA Azienda per la mobilità
Via Prenestina 45
00176 Roma
Italia
Telefono: +39 646954655/4347
Posta elettronica: stefania.paoletti@atac.roma.it/francesco.galli@atac.roma.it
Fax: +39 646953964
Indirizzo internet: http://www.atac.roma.it

I.2)Principali settori di attività
Servizi di ferrovia urbana, tram, filobus o bus
I.3)Concessione di un appalto a nome di altri enti aggiudicatori
L'ente aggiudicatore acquista per conto di altri enti aggiudicatori: no

Sezione II: Oggetto dell'appalto

II.1)Descrizione
II.1.1)Denominazione conferita all'appalto dall'ente aggiudicatore:
Bando di gara n° 4/2016 — Procedura Aperta per l'affidamento del servizio triennale di noleggio e manutenzione giornaliera di n. 140 bagni chimici (WWCC) di nuova produzione, compresa la chiave di accesso, da posizionare nei Capolinea aziendali, della fornitura di un «cruscotto operativo» per il rilevamento automatico della posizione (AVM) dei mezzi impiegati e della manutenzione di n. 3 bagni dei tram ristorante, in sosta presso la rimessa Atac di Porta Maggiore, da esperire mediante il sistema dell'e-procurement.
II.1.2)Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione
Servizi
Categoria di servizi n. 16: Servizi di smaltimento dei rifiuti solidi e delle acque reflue, servizi igienico-sanitari e simili
Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Il servizio verrà svolto presso i Capolinea aziendali indicati nell'Allegato «A» sempre all'interno del territorio di Roma Capitale.

Codice NUTS ITE43

II.1.3)Informazioni sugli appalti pubblici, l'accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione (SDA)
L'avviso riguarda un appalto pubblico
II.1.4)Informazioni relative all'accordo quadro
II.1.5)Breve descrizione dell'appalto o degli acquisti:
Servizio di noleggio e manutenzione giornaliera di n° 140 bagni chimici (WWCC) di nuova produzione da posizionare nei Capolinea aziendali i cui siti sono indicati nell'allegato « A » al Capitolato ovvero altrove sempre all'interno del territorio di Roma Capitale e la fornitura di un «cruscotto operativo» per il rilevamento automatico della posizione (AVM) dei mezzi impiegati nella manutenzione dei 140 bagni chimici (WWCC).
L'appalto prevede anche la manutenzione giornaliera di n. 3 bagni dei tram ristorante, in sosta presso la rimessa Atac di Porta Maggiore.
II.1.6)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

24955000

II.1.7)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP): sì
II.1.8)Informazioni sui lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.1.9)Informazioni sulle varianti
Ammissibilità di varianti: no
II.2)Quantitativo o entità dell'appalto
II.2.1)Quantitativo o entità totale:
L'appalto, con validità triennale, è stimato per un valore massimo pari a ad 2 311 344 EUR (duemilionitrecentoundicimilatrecentoquarantaquattro/00) oltre IVA di legge e comprensivo degli oneri concernenti la sicurezza, pari a 0 EUR oltre IVA di legge non soggetti a ribasso di gara. Di seguito si riporta il quadro economico:
Valore complessivo dell'appalto 2 311 344 EUR
a) Importo delle prestazioni richieste nel Capitolato Speciale d'Appalto soggetto a ribasso di gara 1 926 120 EUR
b) Importo per l'attuazione dei piani di sicurezza non soggetto a ribasso di gara 0 EUR
c) Eventuale estensione del +/- 20 % 385 224 EUR.
Valore stimato, IVA esclusa: 2 311 344 EUR
II.2.2)Opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni: 385 244 EUR quale eventuale estensione del 20 % delle attività previste nel contratto.
II.2.3)Informazioni sui rinnovi
L'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.3)Durata dell'appalto o termine di esecuzione
Durata in mesi: 36 (dall'aggiudicazione dell'appalto)

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni relative all'appalto
III.1.1)Cauzioni e garanzie richieste:
Ai sensi e per gli effetti dell'art. 206, co.3, D.Lgs. n.163/06, si richiama l'applicabilità dell'art. 75 del D.Lgs. citato. E' dovuta la presentazione di una garanzia provvisoria di 46 226,88 EUR pari al 2 % dell'importo del valore massimo dell'appalto, fatto salvo il beneficio di cui all'art. 75, co.7, del D.Lgs. 163/06, recante le clausole indicate dal comma 4 dell'art. 75 del citato D.Lgs., come dettagliatamente riportato all'art. 7 del «Disciplinare di Gara e Norme Contrattuali per forniture e sevizi (di seguito denominato DGNC), allegato al presente Bando. La garanzia dovrà avere validità per almeno 240 giorni dalla data di scadenza di presentazione dell'offerta.
Il soggetto che risulterà aggiudicatario dovrà costituire una garanzia definitiva, secondo le condizioni e prescrizioni previste all'art. 113 del D.Lgs. n° 163/06.
La cauzione definitiva sarà svincolata, ai sensi dell»art. 113, comma 3, del decreto legislativo 12.4.2006, n. 163, in maniera progressiva a misura dell'avanzamento dell'esecuzione dell'appalto.
III.1.2)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:
Fondi di autofinanziamento Atac SpA — Pagamento secondo quanto indicato all' art. 8 del Capitolato Speciale.
III.1.3)Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto:
Il raggruppamento e il consorzio ordinario di concorrenti che risultasse aggiudicatario dovrà mantenere la stessa forma giuridica che aveva, o che si era impegnato ad assumere in caso di aggiudicazione, al momento della presentazione dell'offerta.
III.1.4)Altre condizioni particolari:
La realizzazione dell'appalto è soggetta a condizioni particolari: no
III.2)Condizioni di partecipazione
III.2.1)Situazione personale degli operatori economici, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Situazione giuridica: documenti richiesti per l'ammissione alla gara: dichiarazione conforme al modello H attestante quanto nello stesso previsto nonché l'insussistenza di qualsiasi condizione prevista all'art. 38, D.Lgs. n. 163/2006, per ogni impresa concorrente, sia che la stessa concorra singolarmente sia che concorra in raggruppamento.
III.2.2)Capacità economica e finanziaria
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Requisiti unificati con quelli di cui al successivo punto III.2.3. al quale si rinvia.
III.2.3)Capacità tecnica
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Requisiti di capacità tecnica ed economica-finanziaria richiesti per l'Impresa che concorre singolarmente.
Requisiti di ordine speciale:
a1) referenze di almeno 2 istituti bancari, o intermediari autorizzati ai sensi della legge n° 385/93; in ogni caso qualora il concorrente non è in grado per giustificati motivi di presentare entrambe le dichiarazioni suindicate, si applica quanto previsto all'art. 41 comma 3 del D.Lgs. n° 163/06.
a2) dichiarazione di aver eseguito contratti per servizi analoghi a quelli oggetto di gara, nel triennio solare antecedente la data del termine ultimo di presentazione dell'offerta, per un ammontare complessivo non inferiore a 2 000 000 EUR;
b) sono inoltre ammessi R.T.I. In tal caso il requisito speciale di cui al punto a2) dovrà essere posseduto dalla Mandataria in misura non inferiore al 40 % e da ciascuna Mandante in misura non inferiore al 10 %, fermo restando:
b1) che, nel complesso il R.T.I dovrà possedere il 100 % dei requisiti speciali prescritti e la mandataria in ogni caso dovrà possedere i requisiti sopra indicati in misura maggioritaria;
b2) che ciascuna impresa facente parte del R.T.I possieda il requisito del punto a1).
c) documenti richiesti per l'ammissione alla gara: tutte le Imprese che concorrono, sia singolarmente che in raggruppamento, devono presentare la dichiarazione conforme al modello R, attestante il possesso del requisito di cui alla lettera a2), secondo quanto sopra precisato;
c1) in caso di R.T.I. deve essere presentato anche il modello Q1-RTI (per i R.T.I. già costituiti) o Q2-RTI (per i R.T.I. non costituiti) attestante, tra l'altro, la ripartizione dell'appalto fra le imprese riunite; i predetti modelli sono forniti dalla Stazione Appaltante e fanno parte della documentazione complementare al presente bando.
d) L'eventuale ricorso alla facoltà di cui all'art. 49 D.Lgv. 163/2006, è disciplinato dalle norme di cui al medesimo art. 49 D.Lgs. 163/2006 salve le eventuali ulteriori disposizioni presenti sugli atti gara.
Nell'ambito dell'appalto e delle attività relative alla gestione dei rifiuti in esso comprese, si specifica che la ditta aggiudicataria, assumendosi tutte le relative responsabilità, sarà sia produttrice che trasportatrice di rifiuti; dovrà pertanto attenersi a tutte le norme di legge e di regolamento vigenti in materia di gestione dei rifiuti e risultare in regola con tutte le autorizzazioni previste dalle predette norme sulle attività di raccolta, trasporto dei rifiuti speciali e speciali pericolosi e smaltimento/recupero.
A tale scopo prima dell'inizio del servizio la ditta aggiudicataria dovrà trasmettere ad ATAC la documentazione di cui all'art. 11 del Capitolato. Non si procederà alla stipula del contratto in caso di mancato invio di tale documentazione.
III.2.4)Informazioni concernenti appalti riservati
III.3)Condizioni relative agli appalti di servizi
III.3.1)Informazioni relative ad una particolare professione
La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione: no
III.3.2)Personale responsabile dell'esecuzione del servizio
Le persone giuridiche devono indicare il nome e le qualifiche professionali del personale incaricato della prestazione del servizio: no

Sezione IV: Procedura

IV.1)Tipo di procedura
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.2)Criteri di aggiudicazione
IV.2.1)Criteri di aggiudicazione
Prezzo più basso
IV.2.2)Informazioni sull'asta elettronica
Ricorso ad un'asta elettronica: no
IV.3)Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1)Numero di riferimento attribuito al dossier dall'ente aggiudicatore:
Bando n. 4/2016. CIG 647148672F
IV.3.2)Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto
no
IV.3.3)Condizioni per ottenere il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (ad eccezione del sistema dinamico di acquisizione)
Termine per il ricevimento delle richieste di documenti o per l'accesso ai documenti: 7.3.2016 - 12:00
Documenti a pagamento: no
IV.3.4)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
16.3.2016 - 12:00
IV.3.5)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione
italiano.
IV.3.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
in giorni: 240 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.3.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 17.3.2016 - 10:00

Luogo

Via Prenestina 45 — 00176 Roma — Palazzina D (ex — API) — 2° piano (Sala Gare).

Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: sì
.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni sulla periodicità
Si tratta di un appalto periodico: no
VI.2)Informazioni sui fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
VI.3)Informazioni complementari:
VI.3.1) La gara di cui al presente bando costituisce oggetto del Provvedimento dell' A.D. di Atac SpA n. 65 del 23.10.2015
VI.3.2) Tipo di procedura: Procedura Aperta, ex art. 3, comma 37, del D.Lgs n. 163/2006, da esperire con il sistema dell'e-Procurement.

VI.3.2.a) Per partecipare ciascun Concorrente deve iscriversi/registrarsi al Portale www.atac.bravobus.it.

VI.3.2.b) L'iscrizione al Portale è gratuita.

VI.3.2.c) Per la registrazione al Portale il concorrente dovrà seguire le indicazioni contenute nell'allegato «Istruzioni per l'iscrizione al Portale Acquisti Atac e l'accesso alla Sezione dedicata alla gara», pubblicate sul sito www.atac.roma.it (sito istituzionale di Atac), unitamente al presente bando.

VI.3.2.d) BravoBus è la società incaricata da Atac per i contatti finalizzati alla registrazione e abilitazione al portale dove dovrà essere presentata l'offerta economica digitale in busta chiusa digitale.
VI.3.2.e) Per qualsiasi informazione sul funzionamento tecnico del Portale è possibile contattare il numero verde BravoBus 800 266 330.
VI.3.2.f) Il Concorrente sarà guidato e supportato gratuitamente per la registrazione e l'inserimento dell'offerta economica dal Centro Operativo BravoBus dedicato. Si precisa che il supporto per la registrazione al Portale Acquisti e l'accesso alla sezione dedicata alla gara saranno garantiti fino a due (2) giorni lavorativi antecedenti il termine di presentazione delle offerte.

VI.3.2.g) L'utilizzo dello strumento della Messaggistica e l'accesso all'area di consultazione degli allegati di gara da parte di ciascun Concorrente è subordinato alla registrazione e all'accesso alla sezione dedicata alla gara sul Portale www.atac.bravobus.it.

VI.3.2.h) La procedura di gara è disciplinata dal presente bando e dai seguenti documenti ad esso complementari: Disciplinare di Gara e Norme Contrattuali (D.G.N.C.) e relativi modelli di attestazione della cauzione sia provvisoria che definitiva; Mod. C; Mod. G; Mod. H; Mod. R; Mod. Q1-RTI; Q2-RTI; «Istruzioni Operative per la presentazione dell'offerta economica in busta chiusa digitale» e «Istruzioni operative per la firma digitale», Capitolato Speciale di Appalto e relativi allegati. E' onere del fornitore verificare l'aggiornamento dei software di firma digitale in uso al fine di evitare successivi errori nelle procedure di validazione.

VI.3.2.i) Per le informazioni preliminari sono disponibili i recapiti telefonici riportati al punto I.1 del presente bando (si precisa che i Concorrenti, dopo la registrazione al Portale www.atac.bravobus.it, devono comunicare esclusivamente tramite la messaggistica del predetto Portale.)

VI.3.2.l) Per l'effettuazione dell'eventuale sopralluogo, attenersi a quanto disciplinato all'art. 6 del Capitolato Speciale.
VI.3.3) L'esecuzione dell'appalto è disciplinata dai documenti tecnici (Capitolato Speciale ed Allegati in esso citati) e dal contratto.

VI.3.4) I documenti citati ai punti VI.3.2.h) e VI.3.3) sono scaricabili dal Portale www.atac.bravobus.it.

VI.3.5) I documenti amministrativi da presentare sono indicati nel D.G.N.C.; detti documenti — esclusa l'offerta economica (Mod. C) — devono essere contenuti in un plico presentato con le modalità e secondo le prescrizioni di cui al medesimo D.G.N.C., entro il termine perentorio di cui al punto IV.3.4), presso ATAC S.p.A — Ufficio Protocollo -Via Prenestina 45 — 00176 Roma, (da lunedì a giovedì dalle ore 8:00 alle ore 16:30 — venerdì dalle ore 8:00 alle ore 13:00). Si precisa che i plichi pervenuti oltre il termine perentorio sopra indicato sono irricevibili.
VI.3.6) Entro lo stesso termine perentorio prescritto per la presentazione del plico di cui al precedente punto VI.3.5), con le modalità prescritta dalle «Istruzioni Operative per la presentazione dell'offerta economica in busta chiusa digitale», deve essere presentata l'offerta economica in busta chiusa digitale, sottoscritta con firma digitale.
Le offerte presentate oltre il termine perentorio sopra indicato sono irricevibili.
Non sono ammesse offerte in aumento.
Le offerte non sottoscritte con firma digitale, ai sensi del combinato disposto dell'art.77 comma 6 lett) b e dell'art.46 comma 1-bis del D.Lgs 163/2006 verranno escluse.
Atac si riserva di aggiudicare l'appalto anche in presenza di una sola offerta, purché ammessa e valida e salvo il disposto dell'art. 81, comma 3, del D.Lgs 163/2006 VI.3.7) L'aggiudicazione definitiva è subordinata alla approvazione degli Organi di ATAC a ciò preposti e all'eventuale verifica di congruità.

VI.3.8) ATAC si riserva di pubblicare eventuali rettifiche del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Unione Europea e sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana oltre che sul proprio sito internet www.atac.roma.it; qualora — per motivi tecnici — non sia possibile contattare il predetto sito, è possibile rivolgersi ai recapiti telefonici di cui al punto I dell'Allegato A al presente Bando.

VI.3.9) La Stazione Appaltante è disponibile a fornire chiarimenti finalizzati alla eliminazione di incertezze interpretative del bando e/o della documentazione in esso richiamata e dare comunicazioni tramite la funzione «Messaggistica» del Portale www.atac.bravobus.it. Le richieste e i chiarimenti devono pervenire, entro e non oltre il 10° giorno precedente il termine ultimo per la presentazione dell'offerta; le risposte saranno fornite sempre tramite la messaggistica del Portale, entro il 6° giorno precedente il medesimo termine.

VI.3.10.a) ATAC ha facoltà di applicare il disposto dell'art. 140 del D.Lgs 163/2006 qualora si verifichino le circostanze richiamate dalla norma.
VI.3.10.b) I pagamenti relativi a prestazioni eseguite dal subappaltatore o cottimista devono essere effettuati dall'aggiudicatario che è obbligato a trasmettere ad Atac, entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato copia delle fatture quietanziate con l'indicazione delle ritenute a garanzie effettuate.
VI.3.11) ATAC si configura fra i soggetti di cui all'art. 3, comma 5, D. Lgs. 163/2006 (Società di trasporto pubblico — Impresa pubblica — settori speciali ex esclusi).
VI.3.12) Ai sensi dell'art. 10, comma 9 del D.Lgs. 163/2006, i soggetti aventi i compiti propri del responsabile del procedimento sono:
Responsabile della fase di definizione del fabbisogno e della fase di esecuzione del contratto — Patrizio Cristofari.
Responsabile per la fase di svolgimento della procedura e identificazione del contraente -Sabrina Bianco– recapiti riportati al punto I1.
VI.3.13) Il termine specificato al punto IV.3.4) si riferisce alla data di effettivo recapito del plico contenente la documentazione amministrativa e non alla data dell'eventuale inoltro postale del medesimo.
VI.3.14) Non sono richiesti ulteriori requisiti particolari rispetto a quanto prescritto ai punti III.2.1, III.2.2, III.2.3.
VI.3.15) I Concorrenti devono presentare la ricevuta del versamento di importo pari ad 140 EUR, intestato a: Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) — Via di Ripetta 246 — 00186 Roma: (riportare nello spazio riservato alla causale: Codice CIG 647148672F oltre al proprio n. C.F. — P. I.V.A.);
VI.3.16) I dati personali raccolti saranno trattati, ai sensi del D.Lgs. 30.6.2003 n. 196, esclusivamente nell'ambito della presente gara.
VI.3.16 bis) Ai sensi del D.L. n°179/12 convertito in Legge n°221/12, le spese per la pubblicazione di cui al secondo periodo del comma 7 dell'articolo 66 e al secondo periodo del comma 5 dell'articolo 122 del D.Lgs. n°163/2006 dovranno essere rimborsate dall'aggiudicatario alla Stazione Appaltante entro il termine di sessanta giorni dall'aggiudicazione. Per l'appalto di che trattasi l'importo massimo stimato è pari a 5 000 EUR, oltre IVA.
VI.3.17) E' esclusa la competenza arbitrale.

VI.3.18) I requisiti minimi di sistema informatico sono consultabili dal Portale www.atac.bravobus.it.

VI.3.19) Nel caso di Procedura di accesso agli atti la struttura competente è la seguente: Direzione Affari Legali, Patrimonio ed Acquisti — Affari Legali, Avv. Luciano Bagolan, tel 06/46954205, fax 06/46954752.
VI.3.20) Ai sensi e per gli effetti del comma 2-bis dell'art. 38 del D.Lgs. 163/2006, in caso di mancanza, incompletezza e ogni altra irregolarità essenziale degli elementi e delle dichiarazioni sostitutive di cui al comma 2 del medesimo articolo 38, la Stazione Appaltante provvederà ad assegnare al concorrente il termine di giorni 10 per rendere, integrare o regolarizzare le dichiarazioni necessarie. Qualora non vi provveda nel termine predetto, il concorrente è escluso dalla gara. In ogni caso, il concorrente che ha dato causa alla mancanza, incompletezza o irregolarità di cui sopra, è obbligato al pagamento, in favore della Stazione Appaltante della sanzione stabilita nella misura dell'uno per mille dell'importo a base di gara,il cui versamento è garantito dalla cauzione provvisoria.
Ai sensi del comma 1-ter dell'art. 46 del D.Lgs. 163/2006, le disposizioni che precedono si applicano a ogni ipotesi di mancanza, incompletezza o irregolarità degli elementi e delle dichiarazioni, anche di soggetti terzi, che devono essere prodotte dai concorrenti in base alla legge, al bando o al disciplinare di gara.
Si precisa, ai fini dell'applicazione delle disposizioni di cui sopra, che la Stazione Appaltante si è strettamente attenuta ai criteri di legalità, pertinenza e proporzionalità nella richiesta delle dichiarazioni da produrre in sede di gara, sicché le stesse sono da ritenere tutte essenziali ai fini della procedura.
VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso

TAR Lazio (Tribunale Amministrativo della Regione Lazio)
Via Flaminia 189
00196 Roma
Italia

VI.4.2)Presentazione di ricorsi
Informazioni precise sui termini di presentazione dei ricorsi: Termine di presentazione del ricorso: 30 giorni dalla conoscenza legale del provvedimento amministrativo.
VI.4.3)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi

ATAC Direzione Affari Legali, Patrimonio ed Acquisti — Affari Legali
Via Prenestina 45
00176 Roma
Italia
Telefono: +39 0646954184
Fax: +39 0646954358

VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
20.1.2016