Servizi - 254020-2018

13/06/2018    S111    - - Servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 

Italia-Roma: Servizi di trattamento fanghi

2018/S 111-254020

Avviso di gara – Settori speciali

Servizi

Direttiva 2004/17/CE

Sezione I: Ente aggiudicatore

I.1)Denominazione, indirizzi e punti di contatto

ACEA S.p.A. — Servizio responsabile: acquisti e logistica
Piazzale Ostiense 2
00154 Roma
Italia
Telefono: +39 0657993285
Posta elettronica: gare.contratti@aceaspa.it
Fax: +39 0657993369

Indirizzi internet:

Indirizzo generale dell'ente aggiudicatore: http://www.acea.it/

Indirizzo del profilo di committente: https://www.pleiade.it/acea/

Accesso elettronico alle informazioni: https://www.pleiade.it/acea/

Presentazione per via elettronica di offerte e richieste di partecipazione: https://www.pleiade.it/acea/

Ulteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

Il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: I punti di contatto sopra indicati

I.2)Principali settori di attività
Acqua
Altro: Ambiente
I.3)Concessione di un appalto a nome di altri enti aggiudicatori
L'ente aggiudicatore acquista per conto di altri enti aggiudicatori: no

Sezione II: Oggetto dell'appalto

II.1)Descrizione
II.1.1)Denominazione conferita all'appalto dall'ente aggiudicatore:
8800001289/DZE.
II.1.2)Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione
Servizi
Categoria di servizi n. 27: Altri servizi
Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Si rinvia al punto 2 del Disciplinare tecnico.

Codice NUTS IT,ITI4,ITI2,ITI1

II.1.3)Informazioni sugli appalti pubblici, l'accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione (SDA)
L’avviso riguarda la conclusione di un accordo quadro
II.1.4)Informazioni relative all'accordo quadro
Accordo quadro con un unico operatore

Durata dell'accordo quadro

Durata in mesi: 12

Valore totale stimato degli acquisti per l'intera durata dell'accordo quadro

Valore stimato, IVA esclusa: 26 070 030,00 EUR
II.1.5)Breve descrizione dell'appalto o degli acquisti:
Servizio di recupero o smaltimento di rifiuti provenienti dagli impianti di trattamento delle acque reflue e di altri rifiuti.
II.1.6)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

II.1.7)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP): sì
II.1.8)Informazioni sui lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: sì
Le offerte vanno presentate per uno o più lotti
II.1.9)Informazioni sulle varianti
Ammissibilità di varianti: no
II.2)Quantitativo o entità dell'appalto
II.2.1)Quantitativo o entità totale:
Tonnellate 230 828.
II.2.2)Opzioni
Opzioni: no
II.2.3)Informazioni sui rinnovi
L'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.3)Durata dell'appalto o termine di esecuzione

Informazioni sui lotti

Lotto n.: 1 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 1 — CIG n. 7419471528.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Roma.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 6 000.
Valore stimato, IVA esclusa: 510 000,00 EUR
Lotto n.: 2 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 2 — CIG n. 7419497A9B.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Viterbo.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 42 000.
Valore stimato, IVA esclusa: 3 570 000,00 EUR
Lotto n.: 3 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 3 — CIG n. 74195126FD.
1)Breve descrizione:
CER 150203, 190801, 190802, 190805, 190814 — Viterbo.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 45 400.
Valore stimato, IVA esclusa: 6 356 000,00 EUR
Lotto n.: 4 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 4 — CIG n. 7419523013.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Viterbo.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 5 000.
Valore stimato, IVA esclusa: 700 000,00 EUR
Lotto n.: 5 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 5 — CIG n. 7419539D43.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Provincia di Roma (comprensivo del servizio di carico e trasporto).
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 9 609.
Valore stimato, IVA esclusa: 2 210 000,00 EUR
Lotto n.: 6 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 6 — CIG n. 74195549A5.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Provincia di Firenze (comprensivo del servizio di carico e trasporto).
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 1 857.
Valore stimato, IVA esclusa: 390 000,00 EUR
Lotto n.: 7 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 7 — CIG n. 7419614B28.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Viterbo.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 30 815.
Valore stimato, IVA esclusa: 4 160 000,00 EUR
Lotto n.: 8 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 8 — CIG n. 7419633AD6.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Viterbo.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 44 908.
Valore stimato, IVA esclusa: 4 490 780,00 EUR
Lotto n.: 9 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 9 — CIG n. 7419643319.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Viterbo.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 10 080.
Valore stimato, IVA esclusa: 1 008 000,00 EUR
Lotto n.: 10 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 10 — CIG n. 7419654C2A.
1)Breve descrizione:
CER 190805 — Viterbo.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 20 160.
Valore stimato, IVA esclusa: 2 016 000,00 EUR
Lotto n.: 11 Denominazione: 8800001289/DZE — lotto n. 11 — CIG n. 7419666613.
1)Breve descrizione:
CER 161002, 190805, 190902, 200304, 200306 — Frosinone.
2)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

90513800, 90513900, 90513700

3)Quantitativo o entità:
Tonnellate 15 000.
Valore stimato, IVA esclusa: 659 250,00 EUR

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni relative all'appalto
III.1.1)Cauzioni e garanzie richieste:
— garanzia a corredo dell'offerta: pari al 2 % (due per cento) dell'importo complessivo posto a base di gara, per ciascuno dei lotti posti in concorso, come indicato al punto 11.1 del Disciplinare di gara,
— garanzia definitiva: secondo le modalità prescritte dal capitolato generale di appalto per servizi, ed. marzo 2018.
III.1.2)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:
— modalità di pagamento: secondo quanto prescritto dal capitolato generale di appalto per servizi, ed. marzo 2018,
— modalità di finanziamento: disponibilità di bilancio.
III.1.3)Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto:
III.1.4)Altre condizioni particolari:
La realizzazione dell'appalto è soggetta a condizioni particolari: no
III.2)Condizioni di partecipazione
III.2.1)Situazione personale degli operatori economici, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti:
— R1) possesso dei requisiti di cui agli artt. 80 e 83, comma 1, lett. a) del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.;
— R2) assenza delle situazioni interdittive di cui all'art. 48, comma 7 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.,
— R3) ai sensi dell'art. 37 della legge 122/2010 per gli operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi inseriti nelle «black List» di cui al D.M. 4.5.1999 e al D.M. 21.11.2001, possesso della autorizzazione rilasciata ai sensi del D.M. 14.12.2010,
— R4) assenza della causa di esclusione di cui all'art. 1 bis, comma 14 della legge 383/2001 e, più in generale, di tutte le cause di esclusione dalla partecipazione del concorrente alle procedure di affidamento previste dalla legislazione vigente,
— R5) accettazione incondizionata delle prescrizioni contenute nel «codice etico» adottato dal gruppo ACEA.
Per attestare i requisiti relativi ai punti da 1 a 5 il concorrente dovrà produrre un'autocertificazione mediante la modulistica indicata nel Disciplinare di gara.
III.2.2)Capacità economica e finanziaria
III.2.3)Capacità tecnica
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: R6) Requisiti per il servizio di recupero/smaltimento per partecipare ai lotti nn. 1, 2, 3, 4, 7, 8, 9, 10, 11:
— R6.1) per i lotti sopra indicati, possesso della titolarità autorizzativa di almeno n. 1 (uno) impianto di trattamento dei rifiuti, autorizzato ai sensi della vigente normativa all’accettazione di ciascuno dei CER oggetto del/dei lotto/i per cui si concorre, con capacità annua complessiva minima pari ad almeno il 150 % (centocinquanta per cento) del quantitativo offerto. Tale requisito è da considerarsi cumulativo nel caso di partecipazione a più lotti.
Ovvero, in alternativa al punto R6.1):
— R6.2) per i lotti sopra indicati, titolarità di rapporti contrattuali che attestino la disponibilità piena ed incondizionata di almeno n. 1 (uno) impianto di trattamento dei rifiuti, autorizzato ai sensi della vigente normativa all’accettazione di ciascuno dei CER oggetto del/dei lotto/i per cui si concorre, con capacità annua complessiva minima pari ad almeno il 200 % (duecento per cento) del quantitativo offerto e di essere iscritto, con iscrizione in corso di validità, all’Albo nazionale gestori ambientali di cui al D.Lgs. 152/2006 ss.mm.ii in categoria 8, classe almeno sufficiente all’intermediazione di un quantitativo di rifiuti pari a quello offerto (oppure iscrizione superiore). Tale requisito è da considerarsi cumulativo nel caso di partecipazione a più lotti;
R7) requisiti per il servizio di recupero/smaltimento per partecipare ai lotti nn. 5, 6:
— R7.1) per i lotti sopra indicati, possesso della titolarità autorizzativa di almeno n. 1 (uno) impianto di trattamento dei rifiuti, autorizzato ai sensi della vigente normativa all’accettazione del CER oggetto del/i lotto/i per cui si concorre, con capacità annua complessiva minima pari ad almeno il 150 % (centocinquanta per cento) del quantitativo offerto. Tale requisito è da considerarsi cumulativo nel caso di partecipazione a più lotti.
Ovvero, in alternativa al punto R7.1):
— R7.2) per i lotti sopra indicati, titolarità di rapporti contrattuali che attestino la disponibilità piena ed incondizionata di almeno n. 1 (uno) impianto di trattamento dei rifiuti, autorizzato ai sensi della vigente normativa all’accettazione del CER oggetto del/i lotto/i per cui si concorre, con capacità annua complessiva minima pari ad almeno il 200 % (duecento per cento) del quantitativo offerto e, qualora non vi sia detenzione dei rifiuti da parte dell’operatore economico, essere iscritto, con iscrizione in corso di validità, all’Albo nazionale gestori ambientali di cui al D.Lgs. 152/2006 ss.mm.ii in categoria 8, classe almeno sufficiente all’intermediazione di un quantitativo di rifiuti pari a quello offerto (oppure iscrizione superiore). Tale requisito è da considerarsi cumulativo nel caso di partecipazione a più lotti;
R8) requisiti per il servizio di trasporto per partecipare ai lotti nn. 5, 6:
— R8.1) per i lotti sopra indicati, iscrizione in corso di validità all’Albo nazionale gestori ambientali di cui al D.Lgs. 152/2006 ss.mm.ii in categoria 4 (nell’ipotesi d’impresa trasportatrice con sede legale in Italia), ovvero in categoria 6 (nell’ipotesi d’impresa trasportatrice con sede legale stabilita all’estero) ed in entrambi i casi con autorizzazione al trasporto del CER oggetto del/i lotto/i per cui si concorre, in classe almeno sufficiente al trasporto del quantitativo offerto (oppure iscrizione superiore). Tale requisito è da considerarsi cumulativo nel caso di partecipazione a più lotti.
Ovvero, in alternativa al punto R8.1):
— R8.2) per i lotti sopra indicati, titolarità di rapporti contrattuali che attestino la disponibilità piena ed incondizionata di almeno n. 1 impresa trasportatrice iscritta all’Albo nazionale gestori ambientali di cui al D.Lgs. 152/2006 ss.mm.ii in categoria 4 (nell’ipotesi d’impresa trasportatrice con sede legale in Italia), ovvero in categoria 6 (nell’ipotesi d’impresa trasportatrice con sede legale stabilita all’estero) ed in entrambi i casi, con autorizzazione al trasporto del CER oggetto del/i lotto/i per cui si concorre, in classe almeno sufficiente al trasporto del quantitativo offerto (oppure iscrizione superiore). Tale requisito è da considerarsi cumulativo nel caso di partecipazione a più lotti.
Per attestare i requisiti relativi ai punti R6), R7) e R8) il concorrente dovrà produrre un'autocertificazione mediante la modulistica indicata nel Disciplinare di gara.
III.2.4)Informazioni concernenti appalti riservati
III.3)Condizioni relative agli appalti di servizi
III.3.1)Informazioni relative ad una particolare professione
La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione: no
III.3.2)Personale responsabile dell'esecuzione del servizio

Sezione IV: Procedura

IV.1)Tipo di procedura
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.2)Criteri di aggiudicazione
IV.2.1)Criteri di aggiudicazione
Prezzo più basso
IV.2.2)Informazioni sull'asta elettronica
Ricorso ad un'asta elettronica: no
IV.3)Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1)Numero di riferimento attribuito al dossier dall'ente aggiudicatore:
Avviso di gara n. 8800001289/DZE
IV.3.2)Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto
no
IV.3.3)Condizioni per ottenere il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (ad eccezione del sistema dinamico di acquisizione)
Documenti a pagamento: no
IV.3.4)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
6.7.2018 - 17:00
IV.3.5)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione
italiano.
IV.3.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
in giorni: 180 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.3.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 9.7.2018 - 10:30

Luogo

Seduta pubblica telematica.

Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: sì
I concorrenti potranno visualizzare l'apertura delle offerte sulla piattaforma di e-procurement direttamente dal proprio terminale.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni sulla periodicità
Si tratta di un appalto periodico: no
VI.2)Informazioni sui fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
VI.3)Informazioni complementari:
La presente gara è indetta da ACEA S.p.A. in nome e per conto di Aquaser S.r.l. ai sensi del D.Lgs. 50/2016 ss.mm.ii.
Gerarchia delle fonti.
La procedura di affidamento sarà disciplinata, oltre che dal presente bando di gara, anche dalle seguenti fonti di regolamentazione:
— Disciplinare di gara n. 800001289/DZE,
— capitolato generale d'appalto per servizi — ed. marzo 2018,
— Disciplinare tecnico — servizi di recupero o smaltimento di rifiuti provenienti dagli impianti di trattamento delle acque reflue e di altri rifiuti, rev. 1 — edizione maggio 2018.
Acquisizione documentazione di gara e informazioni sulla partecipazione.

Il bando di gara, il Disciplinare di gara, il Disciplinare tecnico, nonché la modulistica predisposta da ACEA S.p.A. per la gara in oggetto, sono disponibili sulla piattaforma di e-procurement di ACEA S.p.A., all'indirizzo web: https://www.pleiade.it/acea/ — Avviso di gara n. 8800001289/DZE.

Il capitolato generale d'appalto per servizi è disponibile all'indirizzo internet: www.acea.it — sezione Fornitori — area Condizioni Generali di Contratto, link Capitolati Generali d'Appalto per forniture servizi e lavori ai sensi D.Lgs. 50/2016.

Il codice etico adottato dal gruppo ACEA è disponibile all'indirizzo internet: www.acea.it — sezione Fornitori — area Codice Etico.

La documentazione relativa alle caratteristiche analitiche dei rifiuti oggetto dell’appalto, alla quantità di rifiuti prodotte da ciascun impianto nel 2017 ed alle caratteristiche degli impianti di depurazione, per motivi di sicurezza e riservatezza, sarà trasmessa esclusivamente agli operatori economici che vorranno farne richiesta. La documentazione sarà trasmessa all’operatore economico richiedente entro 2 giorni lavorativi dalla richiesta medesima, che dovrà essere inoltrata esclusivamente per mezzo della piattaforma telematica su cui è pubblicata la gara, utilizzando la sezione «Chiarimenti». La richiesta potrà essere inoltrata entro e non oltre 10 giorni solari antecedenti il termine ultimo fissato per la presentazione delle offerte e di cui al punto IV.3.4 del presente bando di gara. Unitamente alla richiesta della suddetta documentazione, dovrà essere prodotto il documento «impegno di riservatezza», disponibile sulla piattaforma di e-procurement nella sezione dedicata alla gara, debitamente sottoscritto per accettazione dal titolare/legale rappresentante l’operatore economico richiedente.
Documenti da presentare e termine per la presentazione delle offerte.
Ai fini dell'ammissione alla gara, il concorrente dovrà sottoporre la documentazione richiesta nel Disciplinare di gara, per mezzo della piattaforma di e-procurement di ACEA S.p.A., entro il termine di cui al punto IV.3.4 del presente bando. Tale termine è ridotto ai sensi dell’art. 60 comma 3 del D.Lgs. 50/2016, applicabile ai settori speciali in virtù del richiamo operato dall’art. 122 del medesimo decreto, per le motivazioni di seguito dettagliate. Il committente ha esperito diverse procedure di gara per l’esecuzione del medesimo servizio, che hanno determinato l’assegnazione di quantitativi notevolmente inferiori a quelli complessivi posti a concorso. Al fine di garantire la continuità del servizio di avvio a destinazione dei rifiuti prodotti dagli impianti di depurazione (particolarmente importanti per la garanzia del buon funzionamento dei depuratori serviti), a fronte della drastica riduzione degli spazi di conferimento disponibili, si rileva necessario procedere con la rapida individuazione di soluzioni alternative. Stante quanto sopra, nell’attuale situazione di criticità nella collocazione dei fanghi di depurazione (denunciata pubblicamente, tra l’altro, anche da Utilitalia), l’applicabilità delle soluzioni individuate deve essere immediata al fine di consentire un rapido rientro nelle ordinarie condizioni di regolarità del servizio di prelievo dei fanghi dai depuratori.
Prescrizioni relative ai soggetti riuniti o da riunirsi (ATI, consorzi e GEIE):
— per i raggruppamenti temporanei e i consorzi ordinari di concorrenti trova applicazione l’art. 48 del D.Lgs. 50/2016 ss.mm.ii. In caso di partecipazione di imprese riunite temporaneamente, o consorziate occasionalmente, o da riunirsi o da consorziarsi, o aggregazioni tra imprese aderenti al contratto di rete o GEIE, si precisa che i requisiti di cui al punto III.2.1 dovranno essere attestati da ciascun componente del raggruppamento, consorzio, aggregazione o GEIE;
— per i lotti nn. 1, 2, 3, 4, 7, 8, 9, 10, 11: il requisito di cui al punto III.2.3) n. R6.1 o R6.2 dovrà essere soddisfatto dal raggruppamento, nel rispetto delle percentuali minime pari al 40 % della capacità complessiva minima richiesta in capo alla mandataria e pari al 10 % della capacità complessiva minima richiesta in capo a ciascuna mandante, fermo restando l'obbligo di raggiungere globalmente il requisito. Con particolare riferimento al requisito III.2.3 n. R6.2, le suddette percentuali sono da intendersi riferite sia alla capacità complessiva minima richiesta, sia alla classe riferita all’iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali in categoria 8;
— per i lotti nn. 5, 6: il requisito di cui al punto III.2.3) n. R7.1 o R7.2 ed il requisito di cui al punto III.2.3) n. R8.1 o R8.2 dovranno essere soddisfatti cumulativamente dal raggruppamento.
Modalità di presentazione delle offerte e criterio di aggiudicazione.
I concorrenti dovranno formulare offerta secondo le modalità indicate nel Disciplinare di gara.
La gara sarà aggiudicata con il criterio del minor prezzo ai sensi dell’art. 95, comma 4 lett. b) del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, secondo quanto indicato al punto IV.2.1 del presente bando e al punto 15 del Disciplinare di gara.
Responsabile del procedimento.
Il responsabile del procedimento per la presente procedura di affidamento è l'ing. Lorenzo Bianchi.
VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso

Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio — Roma
Italia

VI.4.2)Presentazione di ricorsi
VI.4.3)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
8.6.2018