Servizi - 116317-2020

10/03/2020    S49

Italia-Savona: Servizi di smaltimento fanghi

2020/S 049-116317

Bando di gara

Servizi

Base giuridica:
Direttiva 2014/24/UE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: Consorzio per la Depurazione delle Acque di Scarico del Savonese S.p.A.
Indirizzo postale: Via Caravaggio 1
Città: Savona
Codice NUTS: ITC32 Savona
Codice postale: 17100
Paese: Italia
E-mail: gare@pec.depuratore.sv.it
Tel.: +39 019/230101
Fax: +39 019/23010260

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: http://www.depuratore.sv.it

I.2)Appalto congiunto
I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: https://piattaformatelematica.tuttogare.it
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: https://piattaformatelematica.tuttogare.it
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato
I.4)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Altro tipo: Consorzio per la Depurazione delle Acque di Scarico del Savonese S.p.A.
I.5)Principali settori di attività
Altre attività: Consorzio per la Depurazione delle Acque di Scarico del Savonese S.p.A.

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Servizio di raccolta, trasporto, scarico e smaltimento e/o recupero in idoneo impianto dei fanghi — CIG: 8233363216

II.1.2)Codice CPV principale
90513900 Servizi di smaltimento fanghi
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

Servizio di raccolta, trasporto, scarico e smaltimento e/o recupero in idoneo impianto dei fanghi prodotti dall’impianto di depurazione delle acque reflue urbane gestito dal Consorzio per la Depurazione delle Acque di Scarico del Savonese S.p.A.

I rifiuti sono classificati come rifiuti speciali non pericolosi, non tossici e non nocivi.

II.1.5)Valore totale stimato
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:
II.2.2)Codici CPV supplementari
90513700 Servizi di trasporto fanghi
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC32 Savona
II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Le prestazioni consistono in:

— raccolta dei fanghi prodotti nei punti stabiliti nell’impianto,

— trasporto, scarico e smaltimento e/o recupero di quanto raccolto, in impianti di trattamento autorizzati ai sensi delle vigenti leggi; per smaltimento si intende ogni operazione finalizzata a sottrarre definitivamente una sostanza, un materiale o un oggetto dal circuito economico e/o di raccolta e, in particolare, le operazioni previste nell’allegato B alla parte quarta del D.Lgs. n. 152/06 e s.m.i.; per recupero si intendono le operazioni che utilizzano rifiuti per generare materie prime secondarie, combustibili o prodotti, attraverso trattamenti meccanici, termici, chimici o biologici, incluse la cernita o la selezione, e, in particolare, le operazioni previste nell’allegato C alla parte quarta del D.Lgs. n. 152/06; nella fase di smaltimento e/o recupero vanno ricomprese tutte le operazioni preliminari, previste e definite dalle autorizzazioni e dalla normativa nazionale e locale, necessarie alla corretta collocazione finale del fango,

— svolgimento di tutte quelle altre attività necessarie ed opportune per la corretta esecuzione del servizio.

I fanghi da smaltire e/o recuperare, derivanti dalla depurazione di acque reflue urbane, di origine sia civile che industriale sono classificati come rifiuti speciali non pericolosi, non tossici e non nocivi ed assumono la configurazione di fango disidratato con percentuale media di acqua di circa il 75 %.

L’impianto consortile produce fango con caratteristiche che normalmente consentono lo smaltimento in agricoltura.

Si intende che qualora nel corso del servizio per motivi legati a problemi tecnologici e gestionali, ad eccezione di problemi dovuti a cause di forza maggiore non dipendenti dalla volontà dell’appaltatore stesso, come ad esempio variazioni normative o regolamentari che costituiscano cause ostative al proseguimento del servizio oppure provvedimenti di carattere amministrativo o giudiziario assunti dalle autorità competenti (gli esempi qui riportati costituiscono elenco esemplificativo e non esaustivo delle fattispecie considerate), l’appaltatore, comunque, dovrà farsi carico di trovare siti di conferimento adeguati ed autorizzati per il loro recupero/smaltimento.

Valore stimato dell’appalto 1 621 875,00 EUR oltre IVA di cui:

— 648 750,00 EUR per il periodo 1.5.2020 - 31.10.2020,

— 648 750,00 EUR per eventuale rinnovo per un periodo massimo di mesi sei ai sensi di legge,

— 324 375,00 EUR per eventuale proroga stimata in massimo 90 (novanta) giorni, necessaria alla conclusione delle procedure per l'individuazione di un nuovo contraente.

Entità appalto: 0,162 EUR oltre IVA per ogni kilogrammo di fango prodotto dall’impianto di depurazione delle acque reflue, raccolto, trasportato, scaricato e smaltito e/o recuperato per un quantitativo di circa 2 750 000 kg.

Importo dell’appalto (esclusi oneri per la sicurezza): presunti 1 296 000,00 EUR oltre IVA di cui: presunti 648 000,00 EUR per il periodo 1.5.2020 - 31.10.2020 e presunti 648 000,00 EUR per eventuale rinnovo per 6 mesi.

Oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: 1 500,00 EUR oltre IVA di cui 750,00 EUR per il periodo 1.5.2020 - 31.10.2020 e 750,00 EUR per eventuale rinnovo per 6 mesi.

Importo complessivo dell’appalto (inclusi oneri per la sicurezza): presunti 1 297 500,00 EUR oltre IVA di cui presunti 648 750,00 EUR per il periodo 1.5.2020 - 31.10.2020 e presunti 648 750,00 EUR per eventuale rinnovo per 6 mesi.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
I criteri indicati di seguito
Prezzo
II.2.6)Valore stimato
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 6
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: no
II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Sono ammessi a presentare offerta tutti i soggetti singoli, consorziati, o temporaneamente raggruppati, ai sensi e nel rispetto delle condizioni di cui agli artt. 45, 47 e 48 del codice, in qualunque veste si presentino, in possesso dei requisiti di seguito previsti:

7.1) (per tutti) iscrizione alla Camera di commercio o in analogo albo dello Stato di appartenenza per tutte le attività, nessuna esclusa, oggetto del servizio;

7.2) (solo per l’impresa che eseguirà il servizio di recupero e/o smaltimento fanghi) possesso della/e autorizzazione/i e le eventuali iscrizioni qualora rilasciate, necessarie per la gestione dell’impianto dove avverranno le operazioni di recupero e/o smaltimento dei fanghi disidratati (CER 190805) oggetto del servizio per i quantitativi presunti in capitolato (8 000 t) (inserendone copia);

7.3) (solo per l’impresa che eseguirà il servizio di prelievo e trasporto fanghi) possesso dell’iscrizione all’albo nazionale gestori ambientali, di cui all’art. 212 del D.Lgs. 152/2006, alla categoria 4, classe D e autorizzato al trasporto dei rifiuti di cui al codice CER 190805 (inserendone copia);

7.4) (solo per il soggetto «intermediario senza detenzione») possesso iscrizione all’albo nazionale gestori ambientali di cui all’art. 212 del D.Lgs. n. 152/06 e s.m.i. per la categoria 8, classe D.

Inoltre detto soggetto deve ulteriormente produrre la documentazione di cui ai precedenti punti 7.2 e 7.3 relativa al/agli impianti presentato/i e alla/e società di trasporto presentata/e nonché copia del/i contratto/i nei quali è espressamente riportata sia da parte del/degli impianto/i che del trasportatore/i l’accettazione dei rifiuti oggetto di gara per tutta la durata dell’affidamento, per le tipologie e quantitativi stimati di rifiuti oggetto dell’appalto.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
III.1.3)Capacità professionale e tecnica
III.1.5)Informazioni concernenti contratti d'appalto riservati
III.2)Condizioni relative al contratto d'appalto
III.2.1)Informazioni relative ad una particolare professione
III.2.2)Condizioni di esecuzione del contratto d'appalto:
III.2.3)Informazioni relative al personale responsabile dell'esecuzione del contratto d'appalto

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.4)Informazioni relative alla riduzione del numero di soluzioni o di offerte durante la negoziazione o il dialogo
IV.1.6)Informazioni sull'asta elettronica
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: no
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.1)Pubblicazione precedente relativa alla stessa procedura
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 06/04/2020
Ora locale: 12:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 07/04/2020
Ora locale: 09:00
Luogo:

Presso una sala della sede consortile in via Caravaggio 1.

Apertura offerte, solo in presenza di procedura di soccorso di cui all’art. 83, comma 9, del codice, in altra data che verrà comunicata sulla piattaforma telematica, presso una sala della sede consortile in via Caravaggio.

Informazioni relative alle persone ammesse e alla procedura di apertura:

Le sedute di gara sono pubbliche. Sono ammessi i legali rappresentanti dei concorrenti, ovvero soggetti, massimo uno per ciascun concorrente, muniti di delega o procura.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
VI.3)Informazioni complementari:

Finanziamento: fondi propri.

Cauzione: l’offerta dei concorrenti deve essere corredata da cauzione provvisoria pari a 12 975,00 EUR, fatto salvo il beneficio di cui all’art. 93, comma 7, del codice. Tale garanzia provvisoria deve essere costituita in conformità a quanto previsto dall’art. 93 del codice e dal D.M. n. 31/2018.

Il presente contratto ha durata di 6 (sei) mesi decorrente dall'1.5.2020, rinnovabile per un periodo massimo di 6 mesi o frazioni di esso.

Consorzio S.p.A. potrà procedere, in via d’urgenza, alla consegna dell’appalto, ai sensi dell’art. 32, comma 8, del codice, nelle more della stipulazione del contratto.

Rimane comunque diritto di Consorzio S.p.A.:

— il recesso del contratto in caso di cessazione, a qualsiasi titolo, dell’affidamento del servizio Idrico e/o di subentro di altro gestore, che l’appaltatore si impegna ad accettare senza aver nulla a pretendere; in tal caso il recesso non darà diritto ad alcun titolo di indennità, compensi, risarcimenti e/o corrispettivi di sorta,

— la cessione del contratto in favore della Società Acque Pubbliche Savonesi S.c.p.a. (della quale Consorzio S.p.A. risulta socio), che l’appaltatore si impegna ad accettare senza aver nulla a pretendere; in tal caso la cessione non darà diritto ad alcun titolo di indennità, compensi, risarcimenti e/o corrispettivi di sorta.

* il sopralluogo, in area di accesso non libera, dovrà obbligatoriamente pena l’esclusione, essere effettuato, al fine della corretta formulazione dell’offerta, esclusivamente, pena l’esclusione, da uno dei seguenti soggetti: dal titolare, dal legale rappresentante, dal direttore tecnico, da un procuratore o da un dipendente, munito di delega, da uno dei predetti soggetti della mandataria nel caso di imprese riunite. Tali soggetti dovranno presentarsi, senza fissare appuntamento, presso il Consorzio all’indirizzo di cui al punto 1) con un documento comprovante la loro posizione all’interno della società (certificato camera di commercio, procura, tribunale, libro unico, ecc.), oltre ovviamente alla delega nel caso di personale dipendente, nei giorni 11, 18, 25 marzo 2020 e 1.4.2020 alle ore 10:00 per la verifica delle cariche ricoperte e iniziare alle ore 10:15 il sopralluogo alla presenza dei tecnici consortili. I soggetti che effettuano il sopralluogo non potranno procedervi per più di una impresa e dovranno ritirare, sempre al fine della corretta formulazione dell’offerta, pena l’esclusione, il campione.

Si precisa che le caratteristiche chimico-fisiche-biologiche del campione di fango prelevato denotano una situazione riconducibile al momento del prelievo stesso; tali caratteristiche possono variare nel corso del contratto pur conservando la classificazione di rifiuto speciale, a cui è stato attribuito il codice CER 190805.

i) le comunicazioni relative alle date delle sedute di gara oltre a eventuali rettifiche verranno pubblicate sul sito internet all’indirizzo http://www.depuratore.sv.it.

Per informazioni o necessità di chiarimenti relative al funzionamento della piattaforma telematica, non diversamente acquisibili dall’operatore tramite sito, rivolgersi esclusivamente all’Help Desk: +39 0240031280 o attraverso l’indirizzo e-mail: assistenza@gare.it.

Per le sole informazioni di carattere amministrativo/tecnico relative alla presente procedura di gara rivolgersi al Servizio gare e contratti — tel. +39 019230101.

Per quanto non indicato si rinvia al bando integrale di gara.

Consorzio per la Depurazione del Savonese S.p.A.

Il responsabile unico del procedimento (dott. Dario Raso)

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: TAR della Liguria
Città: Genova
Paese: Italia
VI.4.2)Organismo responsabile delle procedure di mediazione
VI.4.3)Procedure di ricorso
VI.4.4)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
04/03/2020