Consulta la nostra pagina dedicata alla COVID-19 per le gare d’appalto relative al fabbisogno di attrezzature mediche.

La Conferenza sul futuro dell'Europa è la tua occasione per condividere le tue idee e plasmare il futuro dell'Europa. Fai sentire la tua voce!

Servizi - 148651-2015

Mostra versione ridotta

30/04/2015    S84

Danimarca-Copenaghen: Esame degli habitat delle praterie e sviluppo di mappe di distribuzione degli habitat delle lande/boscaglie della classificazione degli habitat EUNIS

2015/S 084-148651

Bando di gara

Servizi

Direttiva 2004/18/CE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Denominazione ufficiale: Servizi appalti dell'AEA
Indirizzo postale: Kongens Nytorv 6
Città: Copenaghen K
Codice postale: 1050
Paese: Danimarca
Persona di contatto: servizi appalti
All'attenzione di: Bitten Serena
Posta elettronica: procurement@eea.europa.eu
Telefono: +45 33367138
Fax: +45 33367199

Indirizzi internet:

Indirizzo generale dell'amministrazione aggiudicatrice: http://www.eea.europa.eu

Accesso elettronico alle informazioni: https://etendering.ted.europa.eu/cft/cft-display.html?cftId=811

Ulteriori informazioni sono disponibili presso:
I punti di contatto sopra indicati

Il capitolato d'oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il dialogo competitivo e per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso:
I punti di contatto sopra indicati

Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a:
I punti di contatto sopra indicati

I.2)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Istituzione/agenzia europea o organizzazione internazionale
I.3)Principali settori di attività
Ambiente
I.4)Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni aggiudicatrici
L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: no

Sezione II: Oggetto dell'appalto

II.1)Descrizione
II.1.1)Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice:
Esame degli habitat delle praterie e sviluppo di mappe di distribuzione degli habitat delle lande/boscaglie della classificazione degli habitat EUNIS.
II.1.2)Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione
Servizi
Categoria di servizi n. 27: Altri servizi
Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: i lavori saranno realizzati principalmente nei locali del contraente, con al massimo 2 visite (per una riunione iniziale e una riunione sullo stato di avanzamento) presso l'AEA a Copenaghen. Una stretta collaborazione e una comunicazione regolare con il personale dell'AEA sono previste per tutta la durata del progetto.
Codice NUTS
II.1.3)Informazioni sugli appalti pubblici, l'accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione (SDA)
L'avviso riguarda un appalto pubblico
II.1.4)Informazioni relative all'accordo quadro
II.1.5)Breve descrizione dell'appalto o degli acquisti
Gli obiettivi dell'UE e della biodiversità globale per il 2020 richiedono una capacità ottimizzata di monitoraggio, rendicontazione e valutazione del progresso nel settore tematico della biodiversità. Un esame degli strumenti disponibili utilizzati per descrivere le componenti della biodiversità su scala europea rappresenta un'azione propedeutica necessaria per soddisfare le esigenze dei nuovi obiettivi della biodiversità.
L'AEA ospita e mantiene il centro dati sulla biodiversità, dove vengono pubblicati insiemi di dati europei e informazioni su siti, specie e habitat in Europa. Congiuntamente agli insiemi di dati forniti da altri centri di dati ambientali, questi insiemi di dati sostengono la valutazione del progresso nell'ambito del conseguimento degli obiettivi della biodiversità, come indicati nel Sistema di informazione sulla biodiversità per l'Europa (BISE).
L'AEA ha sviluppato la classificazione degli habitat del Sistema informativo europeo della natura (EUNIS) e provvede al suo mantenimento come parte del centro dati sulla biodiversità. L'obiettivo della classificazione degli habitat EUNIS è fornire un insieme di riferimento paneuropeo di unità di habitat con una descrizione comune di unità all'interno di una classificazione gerarchica intesa a rispondere ad obiettivi specifici e a sostenere applicazioni specifiche riguardo al monitoraggio e alla rendicontazione della biodiversità su scala europea. Tali applicazioni includono la rendicontazione per l'attuazione della direttiva Habitat dell'UE e della Convenzione di Berna, nonché la fornitura di informazioni nel contesto di una politica agricola comune (PAC) e dei Fondi di sviluppo regionale. Un elenco standard europeo delle tipologie di habitat è inoltre necessario per attuare la direttiva Inspire, alla quale altre classificazioni nazionali o regionali dovranno fare riferimento per essere comparabili.
Oltre a quanto esposto sopra, l'AEA partecipa alla mappatura e valutazione degli ecosistemi e dei loro servizi (MAES), un'attività nel quadro della strategia dell'Unione europea in materia di biodiversità. Pertinente a tale attività, e a supporto della valutazione degli ecosistemi europei, è lo sviluppo di una linea di riferimento per la documentazione, il monitoraggio e la valutazione della qualità degli habitat in tutta Europa, attraverso l'analisi degli attuali dati di monitoraggio della vegetazione in situ, conformemente alla classificazione degli habitat EUNIS.
I servizi da prestare sono suddivisi in 2 gruppi di lavori:
gruppo di lavori 1: esame dell'EUNIS — livello 3 habitat delle praterie;
gruppo di lavori 2: mappe di distribuzione e descrizioni degli habitat delle lande/boscaglie.
II.1.6)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

73000000 Servizi di ricerca e sviluppo nonché servizi di consulenza affini, 72316000 Servizi analisi di dati

II.1.7)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP): no
II.1.8)Lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.1.9)Informazioni sulle varianti
Ammissibilità di varianti: no
II.2)Quantitativo o entità dell'appalto
II.2.1)Quantitativo o entità totale:
Il contratto sarà concluso per un periodo di massimo 7 mesi a decorrere dalla data della firma. Il bilancio massimo presunto è 90 000 EUR e copre tutti i servizi e gli incarichi distribuiti nel seguente modo (la scomposizione è puramente indicativa):
— gruppo di lavori 1: esame dell'EUNIS — livello 3 habitat delle praterie (incarichi di cui alle sezioni 6.2.1, 7.1.1 e 7.2.1 del capitolato d'oneri) = 60 000 EUR,
— gruppo di lavori 2: mappe di distribuzione e descrizioni degli habitat delle lande/boscaglie (incarichi di cui alle sezioni 6.2.2, 7.1.2 e 7.2.2 del capitolato d'oneri) = 30 000 EUR.
È previsto un bilancio di 60 000 EUR per la realizzazione di un appalto di servizi distinto da aggiudicare nel corso del primo trimestre del 2016, riguardante gli incarichi specificati alla sezione 6.2.3 del capitolato d'oneri.
Valore stimato, IVA esclusa: 90 000 EUR
II.2.2)Opzioni
Opzioni: no
II.2.3)Informazioni sui rinnovi
L'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.3)Durata dell'appalto o termine di esecuzione
Durata in mesi: 7 (dall'aggiudicazione dell'appalto)

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni relative all'appalto
III.1.1)Cauzioni e garanzie richieste:
Come specificato nel contratto di servizi accluso come allegato 6 al capitolato d'oneri.
III.1.2)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:
Come specificato nel contratto di servizi accluso come allegato 6 al capitolato d'oneri.
III.1.3)Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto:
Le offerte possono essere presentate da consorzi di operatori economici. In caso di aggiudicazione dell'appalto ad un consorzio, potrà essere richiesto di assumere una determinata forma giuridica prima della firma del contratto, qualora questo cambiamento si riveli necessario ai fini di un'adeguata esecuzione del contratto. Questo può assumere la forma di un'entità con o senza personalità giuridica, ma che offre protezione sufficiente degli interessi contrattuali dell'AEA (a seconda dello Stato membro interessato, ciò potrà essere, per esempio, una costituzione di società, un partenariato o un'associazione temporanea). I consorzi devono identificare uno dei loro membri quale coordinatore che fungerà da interlocutore dell'AEA. Ogni membro del consorzio deve soddisfare le condizioni di partecipazione indicate al punto III.2) di cui sotto.
III.1.4)Altre condizioni particolari
La realizzazione dell'appalto è soggetta a condizioni particolari: no
III.2)Condizioni di partecipazione
III.2.1)Situazione personale degli operatori economici, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: criteri di esclusione — per essere ammessi a partecipare alla presente procedura d'appalto, gli offerenti non devono trovarsi in nessuno dei casi di esclusione cui agli articoli 106 e 107 del regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25.10.2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio (GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1). A tal fine, gli offerenti devono presentare una dichiarazione sull'onore (allegato 2 al capitolato d'oneri) a norma dell'articolo 143 del regolamento delegato (UE) n. 1268/2012 della Commissione, del 29.10.2012, recante le modalità di applicazione del regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione (GU L 362 del 31.12.2012, pag. 1). Ai sensi della stessa disposizione, all'aggiudicatario verrà richiesto di fornire prove a conferma delle precedenti dichiarazioni (cfr. sezione 11.1.2 del capitolato d'oneri).
Capacità giuridica — gli offerenti devono dimostrare di essere autorizzati ad eseguire il contratto conformemente al diritto nazionale, secondo quanto attestato dall'iscrizione ad un registro commerciale o albo professionale, e/o da un codice d'iscrizione nel registro IVA. A tal fine, gli offerenti dovranno fornire un formulario per le persone giuridiche (cfr. allegato 3 al capitolato d'oneri) debitamente compilato e firmato, accompagnato da una copia dell'iscrizione al registro commerciale e/o una copia dell'iscrizione ai registri IVA, dove applicabile. Gli offerenti dovranno inoltre indicare il paese in cui hanno la propria sede centrale, ufficiale o in cui sono residenti, e fornire i documenti probatori necessari in conformità al diritto nazionale del loro paese (cfr. allegato 1 al capitolato d'oneri).
III.2.2)Capacità economica e finanziaria
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti: la prova della capacità economica e finanziaria dovrà essere fornita mediante 1 (o diversi) dei seguenti documenti:
— idonee dichiarazioni bancarie o documento comprovante la copertura assicurativa contro i rischi professionali, oppure
— la presentazione dei bilanci o dei relativi estratti riguardanti almeno gli ultimi 2 anni per i quali sono stati chiusi i conti, qualora la pubblicazione del bilancio sia prescritta dal diritto societario del paese in cui l'operatore economico è stabilito, oppure
— una dichiarazione relativa al fatturato globale e al fatturato inerente ai servizi oggetto del contratto, realizzati durante gli ultimi 2 esercizi finanziari.
Se, per un motivo eccezionale che l'AEA ritiene giustificato, un offerente non è in grado di fornire le prove suindicate, potrà dimostrare la propria capacità economica e finanziaria con qualsiasi altro mezzo che l'AEA ritenga adeguato.
Un operatore economico può, se necessario e per un contratto specifico, affidarsi alle capacità di altri soggetti, a prescindere dalla natura giuridica dei legami esistenti tra loro. In tal caso dovrà dimostrare all'AEA che avrà a sua disposizione le risorse necessarie per l'esecuzione del contratto, ad esempio mediante la presentazione di un impegno da parte di quei soggetti di mettere a sua disposizione le risorse suindicate.
III.2.3)Capacità tecnica
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti:
risorse umane:
i CV in cui siano precisate le qualifiche accademiche e professionali del personale responsabile della prestazione dei servizi, con indicazione dell'esperienza professionale richiesta nel seguente modo:
— almeno 2 CV di esperti senior, ciascuno con un'esperienza di minimo 10 anni in materia di scienza della vegetazione e descrizione di habitat terrestri a livello europeo,
— almeno 1 CV di un esperto senior con un'esperienza di minimo 10 anni nell'utilizzazione di software di gestione dei dati sulla vegetazione per le rispettive analisi di dati sulla vegetazione a livello europeo, compresa l'interpretazione dei risultati,
— almeno 1 CV di un esperto junior con un'esperienza di minimo 3 anni nell'utilizzazione di software di gestione dei dati sulla vegetazione, nelle rispettive analisi di dati sulla vegetazione nell'ambito della valutazione di politiche,
— almeno 1 CV di un esperto junior con un'esperienza di minimo 3 anni nell'utilizzazione di software di modellazione di habitat terrestri per la previsione dell'idoneità di un habitat a partire dall'analisi dei dati sulla vegetazione, compresa l'interpretazione dei risultati,
Sono richieste eccellenti capacità redazionali in lingua inglese da parte di tutti gli esperti, e quindi i CV richiesti devono includere informazioni pertinenti sulle competenze linguistiche.
Accessibilità di software e banche dati sulla vegetazione:
gli offerenti dovranno fornire informazioni circa la loro capacità di accedere a software e banche dati sulla vegetazione rilevanti, per dimostrare la loro capacità di eseguire gli incarichi richiesti riguardo agli habitat descritti nel bando di gara.
Appalti precedenti:
gli offerenti dovranno fornire informazioni relative ai contratti aggiudicatisi, pertinenti ai servizi richiesti dall'AEA, indicando il valore, le date, una breve descrizione dei servizi prestati ed i destinatari dei servizi (pubblici o privati), nell'ambito delle 2 seguenti categorie:
1) contratti attualmente intrapresi; e
2) contratti intrapresi negli ultimi 3 anni.
Politica ambientale:
gli offerenti devono fornire una descrizione della loro politica ambientale specificando lo stato d'attuazione. Nel caso di un'offerta congiunta presentata da un consorzio, ogni membro del consorzio dovrà fornire la descrizione richiesta.
III.2.4)Informazioni concernenti appalti riservati
III.3)Condizioni relative agli appalti di servizi
III.3.1)Informazioni relative ad una particolare professione
La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione: no
III.3.2)Personale responsabile dell'esecuzione del servizio
Le persone giuridiche devono indicare il nome e le qualifiche professionali del personale incaricato della prestazione del servizio: no

Sezione IV: Procedura

IV.1)Tipo di procedura
IV.1.1)Tipo di procedura
Aperta
IV.1.2)Limiti al numero di operatori che saranno invitati a presentare un’offerta
IV.1.3)Riduzione del numero di operatori durante il negoziato o il dialogo
IV.2)Criteri di aggiudicazione
IV.2.1)Criteri di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati nel capitolato d'oneri, nell’invito a presentare offerte o a negoziare oppure nel documento descrittivo
IV.2.2)Informazioni sull'asta elettronica
Ricorso ad un'asta elettronica: no
IV.3)Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1)Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice:
EEA/NSV/15/005.
IV.3.2)Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto
no
IV.3.3)Condizioni per ottenere il capitolato d'oneri e documenti complementari o il documento descrittivo
IV.3.4)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
12.6.2015 - 16:00
IV.3.5)Data di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.3.6)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione
Qualsiasi lingua ufficiale dell'UE
IV.3.7)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.3.8)Modalità di apertura delle offerte
Data: 19.6.2015 - 10:00

Luogo:

nei locali dell'AEA presso Kongens Nytorv 6, 1050 Copenaghen K, DANIMARCA.

Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: sì

Informazioni complementari sulle persone ammesse e la procedura di apertura: possono partecipare alla sessione di apertura i rappresentanti degli offerenti (1 rappresentante per ogni offerente). Questi sono tenuti ad informare in anticipo il servizio appalti dell'AEA, al più tardi entro il 10.6.2015 (16:00), ora dell'Europa centrale, tramite e-mail all'indirizzo procurement@eea.europa.eu o via fax al numero +45 33367199.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni sulla periodicità
Si tratta di un appalto periodico: no
VI.2)Informazioni sui fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
VI.3)Informazioni complementari

Gli offerenti possono scaricare la documentazione di gara e qualsiasi informazione aggiuntiva dal sito web e-tendering. https://etendering.ted.europa.eu/cft/cft-display.html?cftId=811

Il sito web sarà aggiornato regolarmente ed è responsabilità dell'offerente controllare gli aggiornamenti e le modifiche durante il periodo di gara.
VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso

Denominazione ufficiale: Tribunale
Indirizzo postale: rue du Fort Niedergrünewald
Città: Lussemburgo
Codice postale: 2925
Paese: Lussemburgo
Posta elettronica: generalcourt.registry@curia.europa.eu
Telefono: +352 4303-1
Fax: +352 4303-2100
Indirizzo internet: http://curia.europa.eu

Organismo responsabile delle procedure di mediazione

Denominazione ufficiale: Mediatore europeo
Indirizzo postale: 1 avenue du Président Robert Schuman
Città: Strasburgo Cedex
Codice postale: 67001
Paese: Francia
Posta elettronica: eo@ombudsman.europa.eu
Telefono: +33 388172313
Fax: +33 388179062
Indirizzo internet: http://www.ombudsman.europa.eu

VI.4.2)Presentazione di ricorsi
Informazioni precise sui termini di presentazione dei ricorsi: entro 2 mesi dalla notifica al ricorrente (data di ricezione) o, in assenza, dal giorno in cui ne è venuto a conoscenza, può essere presentato un ricorso al Tribunale. Una denuncia al Mediatore europeo non ha né l'effetto di sospendere tale periodo né di aprirne uno nuovo per la presentazione di ricorsi.
VI.4.3)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi

Denominazione ufficiale: Tribunale
Indirizzo postale: rue du Fort Niedergrünewald
Città: Lussemburgo
Codice postale: 2925
Paese: Lussemburgo
Posta elettronica: generalcourt.registry@curia.europa.eu
Telefono: +352 4303-1
Fax: +352 4303-2100
Indirizzo internet: http://curia.europa.eu

VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
20.4.2015