Consulta la nostra pagina dedicata alla COVID-19 per le gare d’appalto relative al fabbisogno di attrezzature mediche.

La Conferenza sul futuro dell'Europa è la tua occasione per condividere le tue idee e plasmare il futuro dell'Europa. Fai sentire la tua voce!

Servizi - 384137-2019

14/08/2019    S156

Belgio-Bruxelles: Decarbonizzazione delle spedizioni: Studio tecnico sul futuro dell'indice di efficienza energetica per la progettazione delle navi

2019/S 156-384137

Bando di gara

Servizi

Base giuridica:
Direttiva 2014/24/UE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: Commissione europea, Directorate-General for Mobility and Transport Directorate D — Logistics, maritime and Land Transport and Passenger Rights
Città: Brussels
Codice NUTS: BE100 Arr. de Bruxelles-Capitale / Arr. van Brussel-Hoofdstad
Paese: Belgio
Persona di contatto: Petra Doubkova
E-mail: petra.doubkova@ec.eruopa.eu
Indirizzi Internet:
Indirizzo principale: https://ec.europa.eu/transport/home_en
I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: https://etendering.ted.europa.eu/cft/cft-display.html?cftId=5262
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: https://etendering.ted.europa.eu/cft/cft-display.html?cftId=5262
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato
I.4)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Istituzione/agenzia europea o organizzazione internazionale
I.5)Principali settori di attività
Altre attività: Trasporti

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Decarbonizzazione delle spedizioni: Studio tecnico sul futuro dell'indice di efficienza energetica per la progettazione delle navi

Numero di riferimento: 2019-539 V1.1
II.1.2)Codice CPV principale
79411000 Servizi generali di consulenza gestionale
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

L'indice di efficienza energetica per la progettazione (Energy Efficiency Design Index - EEDI) è una delle misure chiave a breve termine che contribuirà al raggiungimento degli obiettivi della strategia per i gas a effetto serra (GHG) dell'Organizzazione marittima internazionale (IMO). È in cima all'agenda della Commissione e degli Stati membri dell'UE — nei suoi precedenti contributi sulla questione a livello internazionale, la Commissione ha sostenuto un'ambiziosa fase 4 dell’EEDI che dovrebbe mirare a ridurre significativamente le emissioni di gas a effetto serra di tutte le nuove navi immesse nel mercato nel 2030. L'EEDI ha anche importanti implicazioni per la sicurezza ed è quindi strettamente legato alle priorità della DG MOVE. Per velocizzare la realizzazione di misure concrete di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, il Comitato per la protezione dell'ambiente marittimo, nella sua 74a sessione, ha deciso di portare avanti il lavoro tecnico, che richiede un'analisi approfondita e una revisione del quadro dell’EEDI perché i margini per migliorare l'efficienza energetica si riducono progressivamente. Ciò richiederà, a sua volta, un nuovo lavoro analitico per la maggior parte delle categorie di navi.

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 170 000.00 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: BE100 Arr. de Bruxelles-Capitale / Arr. van Brussel-Hoofdstad
II.2.4)Descrizione dell'appalto:

L'indice di efficienza energetica per la progettazione (EEDI) è una delle misure chiave a breve termine che contribuirà al raggiungimento degli obiettivi della strategia per i gas a effetto serra (GHG) dell'Organizzazione marittima internazionale (IMO). È uno strumento chiave per stimolare ulteriormente i miglioramenti a lungo termine della progettazione delle navi e l'uso di tecnologie innovative in linea con i livelli di ambizione della strategia iniziale per i gas a effetto serra dell'IMO. È in cima all'agenda della Commissione e degli Stati membri dell'UE — nei suoi precedenti contributi sulla questione a livello internazionale, la Commissione ha sostenuto un'ambiziosa fase 4 dell’EEDI che dovrebbe mirare a ridurre significativamente le emissioni di gas a effetto serra di tutte le nuove navi immesse nel mercato nel 2030.

L'EEDI ha anche importanti implicazioni per la sicurezza ed è quindi strettamente legato alle priorità della DG MOVE.

Per accelerare la realizzazione di misure concrete di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, il Comitato per la protezione dell'ambiente marittimo, nella sua 74a sessione, ha deciso di portare avanti il lavoro tecnico, che richiede un'analisi approfondita e una revisione del quadro dell’EEDI perché i margini per migliorare l'efficienza energetica si riducono progressivamente. Ciò richiederà, a sua volta, un nuovo lavoro analitico per la maggior parte delle categorie di navi. Pertanto, qualsiasi ulteriore contributo della Commissione a questo lavoro altamente prioritario dovrà basarsi su un'analisi scientifica e tecnica. Dato che l’IMO sta portando avanti questo processo in modo accelerato (rapporto intermedio del gruppo di corrispondenza con MEPC 75 e rapporto finale del MEPC 76 nel 2020), questo studio dovrebbe portare a risultati preliminari prima del MEPC 76, e concludersi poco dopo.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
I criteri indicati di seguito
Criterio di qualità - Nome: Qualità della metodologia proposta / Ponderazione: 70
Prezzo - Ponderazione: 30
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 170 000.00 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 14
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: no
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Come indicato nei documenti di gara.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Criteri di selezione indicati nei documenti di gara
III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Criteri di selezione indicati nei documenti di gara

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: no
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 04/10/2019
Ora locale: 23:59
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Inglese
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 14/10/2019
Ora locale: 11:00
Luogo:

DG MOVE, Rue de Mot 28, Brussels, BELGIO.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.3)Informazioni complementari:
VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: Tribunale
Indirizzo postale: Rue du Fort Niedergrünewald
Città: Luxembourg
Codice postale: L-2925
Paese: Lussemburgo
Tel.: +352 4303-1
Fax: +352 4303-2100
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
08/08/2019