Servizi - 478151-2020

09/10/2020    S197

Italia-Fiumicino: Servizi di magazzinaggio e deposito merci

2020/S 197-478151

Bando di gara – Servizi di pubblica utilità

Servizi

Base giuridica:
Direttiva 2014/25/UE

Sezione I: Ente aggiudicatore

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: Aeroporti di Roma SpA
Indirizzo postale: via Pier Paolo Racchetti 1
Città: Fiumicino
Codice NUTS: ITI43 Roma
Codice postale: 00054
Paese: Italia
Persona di contatto: G. Sabino
E-mail: giacomo.sabino@adr.it
Tel.: +39 335-5766617
Indirizzi Internet:
Indirizzo principale: www.adr.it
Indirizzo del profilo di committente: https://adr.i-faber.com
I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: https://adr.i-faber.com
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: https://adr.i-faber.com
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato
I.6)Principali settori di attività
Attività aeroportuali

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Subconcessione di spazi per ca. 2 200 m2 uso magazzino più ca. 70 m2 uso ufficio nell'edificio Cargo dell'aeroporto di Fiumicino

II.1.2)Codice CPV principale
63120000 Servizi di magazzinaggio e deposito merci
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

Subconcessione di una porzione del cosiddetto Edificio Cargo, costituita da un magazzino deposito e trattamento merci («Magazzino Cargo») di circa 2 200 m2 coperti, parzialmente attrezzato e di ca. 70 m2 uso uffici, per l'espletamento dei servizi di assistenza a terra per merci e posta di cui alla cat. 4 dell'allegato A al D.Lgs. 18/99.

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 1 640 000.00 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.2)Descrizione
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITI43 Roma
Luogo principale di esecuzione:

Aeroporti «L. da Vinci» di Fiumicino.

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

La presente procedura di gara ha per oggetto l'affidamento della sub-concessione quinquennale di una porzione del cosiddetto Edificio Cargo dell'aeroporto di Fiumicino, costituita da un magazzino deposito e trattamento merci («Magazzino Cargo») di circa 2 200 m2 coperti, parzialmente attrezzato, e di ca. 70 m2 uso uffici, per l'espletamento dei servizi di assistenza a terra per merci e posta di cui alla cat. 4 dell'allegato A al D.Lgs. 18/99. Per tutta la durata della subconcessione oggetto della presente procedura e con le modalità esposte nello schema di convenzione disponibile sul portale acquisti AdR, l'assegnatario dovrà corrispondere ad Aeroporti di Roma SpA (AdR), per il complesso di circa 2 270 m2 coperti, i corrispettivi per canoni, utenze e servizi così come previsto dallo schema di convenzione stesso; tale corresponsione decorrerà dalla data di ingresso del subconcessionario nel magazzino per le operazioni di allestimento e realizzazione delle opere necessarie.

Si precisa che la subconcessione oggetto di gara non è suddivisibile in lotti in quanto l'area è già essa stessa uno dei lotti nei quali è suddiviso l'edificio Cargo dell'aeroporto di Fiumicino.

Si precisa, altresì, che il valore stimato di cui ai punti II.1.5) e II.2.6) del presente bando è stato definito attraverso l'applicazione del minore canone mensile di subconcessione proponibile (12,04 EUR/m2/mese) e, pertanto, rappresenta il valore minimo di aggiudicazione.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
I criteri indicati di seguito
Prezzo
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 1 640 000.00 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 60
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: no
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

La committente si riserva la facoltà di interrompere la procedura, ovvero di procedere ugualmente, nel caso di una sola domanda di partecipazione ovvero nel caso di una sola offerta valida. Resta fermo quanto previsto all’art. VI.3, n. 3) del presente bando, in merito al disposto di cui all’art. 95, comma 12 del D.Lgs. 50/2016.

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Ciascuna impresa, singola (o, solo in caso di prestatori di servizi a terra verso terzi, riunita/riunenda di RTI/consorzio ordinario di concorrenti), dovrà produrre, pena esclusione, contestualmente alla presentazione dell'offerta:

a) certificazione di iscrizione nel registro delle imprese ovvero nel registro professionale dello Stato di residenza; per i concorrenti non aventi sede in Italia si applicazione le disposizioni di cui all'art. 83, c. 3 del D.Lgs. 50/2016;

b) copia di un documento attestante i poteri di firma del legale rappresentante (es.: certificato CCIAA, procura speciale, verbale di assemblea…); tale documento dovrà essere prodotto anche da ogni eventuale impresa ausiliaria e/o consorziata designata;

c) dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. 445/2000, firmata digitalmente dal legale rappresentante con poteri dell'impresa, attestante:

1) l'insussistenza delle cause di esclusione ex art. 80 del D.Lgs. 50/2016 per l'impresa, per se stesso e per ciascuno dei soggetti di cui al c. 3 del medesimo art. 80;

2) in caso di consorzi di cui all'art. 45, lett. b) e c) del D.Lgs. 50/2016, l'indicazione nominativa dei consorziati per i quali concorre;

3) le attività che, all’interno dei beni in subconcessione, intende far eseguire a terzi;

4) l'ottemperanza alle vigenti norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro e che l’offerta tiene conto ed è comprensiva degli oneri per il rispetto di tali norme;

5) di conoscere e rispettare il regolamento di scalo e il manuale di aeroporto dell'aeroporto di Fiumicino nonché la normativa ENAC di riferimento;

6) l’assenza di pendenze economiche con AdR ovvero, qualora ve ne siano, l'impegno a saldarle entro 30 giorni dall'aggiudicazione, pena la revoca della stessa;

d) nel caso di cui al punto c2) e in ogni caso di consorziata designata, il rappresentante con poteri di tale consorziata dovrà produrre la dichiarazione, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000, di insussistenza delle cause di esclusione ex art. 80 del D.Lgs. 50/2016 per l'impresa, per se stesso e per ciascuno dei soggetti di cui al c. 3 del medesimo art. 80;

e) come dettagliato nel disciplinare di gara:

1) per prestatori di servizi a terra: certificato ENAC di idoneità di cui all'art. 13 del D.Lgs. 18/99 a svolgere su Fiumicino i servizi di assistenza di cui al punto 4.1 dell'all. A a tale D.Lgs.;

2) per vettori in autoproduzione: dichiarazione ai sensi del DPR 445/2000, attestante il rispetto dei requisiti di cui all’art. 9, c. 2 del regolamento «Certificazione dei prestatori di servizi aeroportuali di assistenza a terra»;

f) in caso di RTI/consorzio ordinario di concorrenti non ancora costituito al momento della presentazione dell'offerta, tutte le imprese riunende/consorziande dovranno sottoscrivere digitalmente, ciascuna tramite il proprio legale rappresentante, la dichiarazione di impegno a conferire mandato alla designata mandataria; in tale dichiarazione dovrà essere indicata la quota di partecipazione al RTI/consorzio ordinario di concorrenti di ciascuna impresa riunenda/consorzianda, nonché le parti/quote che saranno assunte da ciascuna di esse.

In caso di RTI/consorzio ordinario di concorrenti già costituiti, invece, dovrà essere prodotta copia autentica del mandato collettivo speciale con rappresentanza all'impresa qualificata come mandataria, con l'indicazione della quota di partecipazione al RTI/consorzio ordinario di concorrenti di ciascuna impresa riunita/consorziata, nonché le parti/quote che saranno assunte da ciascuna di esse. La mandataria in ogni caso deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.

Per il rilascio in un'unica soluzione delle dichiarazioni richieste sub c) è disponibile sul portale acquisti ADR un modello di «Dichiarazione unica» che i concorrenti sono invitati a utilizzare; ulteriori richieste e informazioni sono indicate nel «Disciplinare di gara» che, disponibile anch'esso sul portale acquisti ADR, è parte integrante e sostanziale del presente bando.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

In considerazione della specificità della subconcessione e dei relativi oneri finanziari che ne derivano, è richiesta una capacità economica e finanziaria dei potenziali concorrenti, che verrà individuata attraverso l'attestazione di un adeguato livello di fatturato; a tal fine, ciascuna impresa, singola o, esclusivamente nel caso di erogatori di servizi di assistenza a terra verso terzi, riunita/riunenda di RTI/consorzio ordinario di concorrenti, dovrà produrre, pena l'esclusione, contestualmente alla presentazione dell'offerta, una dichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000, firmata digitalmente dal legale rappresentante con poteri dell’impresa, attestante il fatturato complessivo degli ultimi tre esercizi chiusi.

Fermo restando che ciascun concorrente dovrà complessivamente attestare che il suddetto fatturato risultato complessivamente non inferiore a 1 900 000,00 EUR, si precisa che, in caso di RTI/consorzio ordinario di concorrenti (laddove ammessi e che, in ragione della natura della subconcessione, potrà essere solo di tipo «orizzontale»), la mandataria dovrà possedere il requisito per almeno il 40 % (760 000,00 EUR) e ciascuna mandante dovrà possedere il requisito per almeno il 10 % (190 000,00 EUR); in ogni caso, la mandataria deve possedere il suddetto requisito ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria e ciascuna impresa riunita/riunenda deve possedere il requisito in misura corrispondente alla parte di prestazione che intende eseguire.

Ciascuna impresa, singola o riunita/riunenda, ai fini dell'attestazione del suddetto requisito richiesto, può avvalersi, se necessario, delle capacità di un altro soggetto, indipendentemente dalla natura giuridica del legame con esso; in tal caso, dovrà produrre, a pena d'esclusione, contestualmente alla presentazione della domanda di partecipazione, le dichiarazioni e i documenti, suoi e dell'impresa ausiliaria (del cui rappresentante con poteri dovranno essere adeguatamente attestati i poteri di firma), indicati all'art. 89 del D.Lgs. 50/2016, specificando nel contratto di avvalimento in modo chiaro ed esauriente pena l'esclusione, la concreta portata delle risorse messe a disposizione per effetto dell'avvalimento stesso.

III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Per attestare l'idonea capacità professionale e tecnica, ciascuna impresa, singola o, esclusivamente nel caso di erogatori di servizi di assistenza a terra verso terzi, riunita/riunenda di RTI/consorzio ordinario di concorrenti dovrà produrre una dichiarazione, sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante con poteri dell'impresa, attestante l'avvenuta, regolare effettuazione, nell'ultimo triennio (2017-2019), per almeno 12 mesi consecutivi, di servizi di movimentazione merci per un movimento minimo di merci/anno non inferiore a 5 000 t/anno, in almeno un aeroporto, nazionale o internazionale, da indicare espressamente, avente un movimento minimo di merce annuale complessivo non inferiore a 25 000 t/anno. Si precisa che i suddetti requisiti devono intendersi frazionabili esclusivamente per la parte relativa al movimento minimo di merci/anno non inferiore a 5 000 t/anno e non anche alla caratteristica dell'aeroporto in cui tale attività è stata eseguita; in tal senso, in caso di RTI/consorzio ordinario di concorrenti (laddove ammessi), fermo restando che ciascun concorrente dovrà complessivamente soddisfare il requisito suddetto, la mandataria dovrà possedere il suddetto requisito almeno per il 40 % (ossia 2 000 t/anno) del requisito globale, mentre la restante quota dovrà essere posseduto cumulativamente dalle mandanti, ognuna almeno nella misura del 10 % (ossia 500 t/anno) del requisito globale.

Ciascuna impresa, singola o riunita/riunenda (laddove ammesse), ai fini dell'attestazione del requisito sopra richiesto, può avvalersi, se necessario, delle capacità di un altro soggetto, indipendentemente dalla natura giuridica del legame con esso; in tal caso, dovrà produrre, a pena d'esclusione, contestualmente alla presentazione dell'offerta, le dichiarazioni e i documenti, suoi e dell'impresa ausiliaria (del cui rappresentante con poteri dovranno essere adeguatamente attestati i poteri di firma), indicati dall'art. 89 del D.Lgs. 50/2016, specificando nel contratto di avvalimento, in modo chiaro ed esauriente, pena l'esclusione, la concreta portata delle risorse messe a disposizione per effetto dell'avvalimento stesso.

III.1.6)Cauzioni e garanzie richieste:

All'atto della presentazione dell'offerta e con modalità indicate nel disciplinare di gara, ciascun concorrente dovrà produrre, pena l'esclusione, una cauzione provvisoria di importo pari almeno a 32 800,00 EUR, con firma di chi rilascia la cauzione autenticata e di durata pari ad almeno 180 giorni decorrenti dalla data dell'offerta. Dovrà inoltre essere contestualmente prodotta, pena l'esclusione, una dichiarazione di un istituto bancario/intermediario finanziario/compagnia di assicurazione, anch'essa con firma di chi la rilascia autenticata, contenente l'impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione della subconcessione all'offerente, la fideiussione a garanzia dei pagamenti a qualunque titolo dovuti, di cui allo schema di convenzione; tale dichiarazione potrà essere prodotta in unico documento con la cauzione provvisoria.

III.1.7)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:

I corrispettivi annui per la subconcessione, come precisato nello Schema di convenzione, saranno fatturati da ADR al subconcessionario anticipatamente in 4 rate trimestrali, nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre; gli stessi dovranno essere pagati entro 30 giorni data fattura.

III.1.8)Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario dell'appalto:

Sono ammessi a partecipare alla gara i soggetti di cui all'art. 45 del D.Lgs. 50/2016 e s.m. e i. con l'eccezione dei soggetti di cui ai punti f) e g) di tale articolo. La quota di partecipazione al raggruppamento in RTI, ovvero in consorzio ordinario di concorrenti (entrambi ammessi solo per erogatori di servizi di assistenza a terra verso terzi e non tra auto-produttori) nonché le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti/consorziati dovranno essere espresse nel mandato ovvero, in caso di RTI o di consorzio ordinario non ancora costituito al momento della presentazione dell'offerta, nella dichiarazione di impegno a costituire RTI/consorzio ordinario e a conferire mandato alla designata mandataria; tale dichiarazione di impegno dovrà essere sottoscritta digitalmente dai legali rappresentanti di ciascuna impresa riunenda/consorzianda. La mandataria in ogni caso deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.

III.2)Condizioni relative al contratto d'appalto
III.2.1)Informazioni relative ad una particolare professione
La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione
Citare le corrispondenti disposizioni legislative, regolamentari o amministrative:

Riservato a:

— prestatori di servizi a terra verso terzi in possesso di certificato dell'ENAC attestante l'idoneità di cui all'art. 13 del D.Lgs. 18/99 sullo scalo di Fiumicino, per lo svolgimento dei servizi di assistenza di cui al punto 4.1 (e 4.2 se si intende svolgere anche tali servizi) dell'all.to A del D.Lgs. n. 18/99, ovvero che produrranno una dichiarazione del proprio legale rappresentante resa ai sensi del DPR 445/2000 attestante il possesso dei requisiti per la certificazione di idoneità di cui al predetto art. 13 del D.Lgs. 18/99 o il deposito della relativa istanza all'ENAC,

— vettori in autoproduzione che produrranno una dichiarazione del proprio legale rappresentante resa ai sensi del DPR 445/2000, attestante il rispetto dei requisiti di cui all’art. 9, c. 2 del regolamento «Certificazione dei prestatori di servizi aeroportuali di assistenza a terra».

Per entrambe le categorie sopra indicate, il possesso dei requisiti richiesti non può essere oggetto di avvalimento.

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: no
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 11/11/2020
Ora locale: 12:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 11/11/2020
Ora locale: 15:00
Luogo:

La seduta pubblica di gara, salvo diversa e successiva comunicazione, si terrà on-line, previa comunicazione sul portale acquisti nella quale saranno fornite le credenziali di accesso all’evento; ciascun concorrente dovrà comunicare in tempo utile il nominativo della persona che, per suo conto, parteciperà alla seduta pubblica di gara.

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
Sarà utilizzato il pagamento elettronico
VI.3)Informazioni complementari:

1) procedura di gara gestita interamente per via telematica; le offerte, comprensive di tutte le dichiarazioni e le documentazioni richieste nella sezione III del presente bando, firmate digitalmente ove richiesto, dovranno essere inserite, pena l'esclusione, entro e non oltre il termine di cui al punto IV.2.2) del presente bando, sul portale acquisti ADR, in una busta chiusa digitale; per inserire l'offerta:

— registrarsi al portale (https://adr.i-faber.com), attraverso la funzionalità «Registrazione al portale» presente nel menu a sinistra della schermata di Homepage denominato «Operatori Economici»,

— una volta registrati, accedere con propria username e password e selezionare la gara di interesse,

— provvedere alla compilazione delle sezioni presentate dalla piattaforma, comprensive di tutte le dichiarazioni e le documentazioni richieste nella sezione III del bando nonché secondo le istruzioni fornite dalla piattaforma e dal presente bando,

— sottomettere la documentazione mediante selezione del bottone «Invia offerta»,

le modalità di presentazione dell'offerta sono quelle indicate nel disciplinare di gara che costituisce parte integrante e sostanziale del presente bando;

2) per partecipare è necessaria la dotazione di un PC collegato a internet con i principali browser di mercato; è possibile rivolgersi ai numeri telefonici +39 3386814969 e/o +39 3388167702 per informazioni riguardanti le modalità operative generali di funzionamento del portale; l'offerta nonché le dichiarazioni e i documenti richiesti nella sez. III del bando e nel disciplinare di gara dovranno essere firmate, laddove espressamente richiesto, con firma digitale; si precisa che, qualora un concorrente, ovvero un qualunque soggetto terzo, fosse sprovvisto dello strumento della firma digitale, in alternativa a tale modalità di firma, al fine di favorire la massima partecipazione alla presente procedura, sarà ritenuta accettabile la seguente modalità: produzione della scansione in formato .pdf della dichiarazione/documento firmata/o in modo tradizionale, accompagnata/o da un documento di identità incorso di validità del sottoscrittore; si precisa che in tale ipotesi, in caso di aggiudicazione, il concorrente dovrà produrre l’originale cartaceo di tale/i dichiarazione/i/documento/i a comprova dell’autenticità del file .pdf prodotto in fase di gara; in caso di imprese riunite/riunende (ammesse solo in caso di prestatori di servizi di assistenza a terra verso terzi e non di vettori in autoproduzione), è sufficiente che una sola impresa, la designata mandataria in caso di RTI, si registri al portale acquisti e produca tutta la documentazione richiesta per se stessa e per le altre imprese riunite/riunende;

3) ai sensi dell’art. 95, comma 12 del D.Lgs. 50/2016, ADR si riserva la facoltà di non procedere all'aggiudicazione della gara se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto del contratto;

4) nell'ambito delle dichiarazioni di cui alla sez. III.1.1 del presente bando, ciascun concorrente dovrà indicare il domicilio eletto per ricevere le comunicazioni cartacee relative alla presente procedura nonché l'indirizzo di posta elettronica certificata (PEC);

5) eventuali richieste di chiarimenti dovranno essere inviate entro 10 giorni solari dal termine di cui al punto IV.2.2) del bando esclusivamente mediante la funzionalità «Comunicazioni» del portale acquisti ADR, attraverso cui saranno fornite in forma anonima le risposte ai quesiti posti; per richieste inviate oltre tale termine, AdR non garantisce di poter fornire adeguato riscontro in tempo utile;

6) responsabile del procedimento per la fase di affidamento dell'appalto: Ugo Marchetti, Direttore Real Estate di Aeroporti di Roma SpA;

7) ulteriori informazioni sono disponibili nel portale acquisti ADR nel documento «Disciplinare di gara» che è parte integrante e sostanziale del presente bando.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: Tribunale amministrativo regionale per il Lazio — Roma
Indirizzo postale: via Flaminia 189
Città: Roma
Codice postale: 00196
Paese: Italia
VI.4.3)Procedure di ricorso
Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi:

Per le procedure di impugnazione avverso il presente bando di gara, le eventuali esclusioni dalla medesima gara e l'aggiudicazione è competente, ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 104/2010 e s. m., il tribunale amministrativo regionale del Lazio. La proposizione del ricorso innanzi al suddetto tribunale amministrativo regionale dovrà avvenire nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente.

VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
05/10/2020