L’Ufficio delle pubblicazioni dell’Unione europea sta aggiornando alcuni contenuti del sito alla luce dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. L'eventuale presenza di contenuti che non riflettono tale uscita non è intenzionale e sarà corretta.

Lavori - 611676-2019

24/12/2019    S248    Lavori - Avviso di gara - Procedura aperta 

Italia-San Donato Milanese: Lavori di costruzione ferroviari

2019/S 248-611676

Bando di gara

Lavori

Base giuridica:

Direttiva 2014/24/UE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: CEPAV DUE — Consorzio Eni per l’alta velocità
Indirizzo postale: Viale De Gasperi 16
Città: San Donato Milanese
Codice NUTS: ITH31
Codice postale: 20097
Paese: Italia
Persona di contatto: RUP: ing. Tommaso Taranta
E-mail: consorziocepavdue@pec.saipem.com
Tel.: +39 0303556401

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: http://www.cepavdue.it

I.2)Appalto congiunto
I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: https://gareeuropeecepavdue.pro-q.it//Gare/PartecipazioneGara/DettaglioGara.aspx?idGara=8dbfe4c6-1395-4910-ab8b-7a769ff9f1d1
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato
I.4)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Organismo di diritto pubblico
I.5)Principali settori di attività
Edilizia abitativa e strutture per le collettività

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Appalto 4: «Lugana – Frassino ovest». Esecuzione delle opere civili per la realizzazione della linea ferroviaria AV/AC Milano-Verona — tratta Brescia est — Verona, comprese tra il km 127+343 e il km 132

Numero di riferimento: 7607498
II.1.2)Codice CPV principale
45234100
II.1.3)Tipo di appalto
Lavori
II.1.4)Breve descrizione:

Lavori relativi alle opere civili per la realizzazione della linea ferroviaria AV/AC Milano-Verona – tratta Brescia est — Verona, comprese tra il km 127+343 e il km 132+923. Forma oggetto dell’appalto la realizzazione di opere quali: n. 4 rilevati ferroviari, n. 6 trincee ferroviarie, n. 2 gallerie artificiali policentriche ferroviarie, n. 1 imbocco per galleria naturale ferroviaria e relative opere di completamento connesse e/o interferenti (sottopassi, opere e sistemazioni idrauliche, sifoni, opere stradali, fondazioni per barriere antirumore, strade di accesso, stradelli e piazzali di servizio).

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 109 584 909.79 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: sì
Le offerte vanno presentate per numero massimo di lotti: 1
Numero massimo di lotti che possono essere aggiudicati a un offerente: 1
II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:

Appalto 4: «Lugana – Frassino ovest». Esecuzione delle opere civili per la realizzazione della linea ferroviaria AV/AC Milano-Verona — tratta Brescia est — Verona, comprese tra il km 127+343 e il km 132

Lotto n.: 1
II.2.2)Codici CPV supplementari
45234100
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITH31
Luogo principale di esecuzione:

Peschiera del Garda

II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Procedura aperta, ex art. 60 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., interamente gestita per via telematica, per l'affidamento dei lavori di realizzazione delle opere di linea ed alle relative opere connesse comprese tra le progressive km 127+343 e km 132+923, del lotto funzionale Brescia-Verona; – lotto costruttivo 1, nell’ambito della linea AV/AC Milano-Verona, tratta Brescia est — Verona, per un importo complessivo a base di gara di 109 584 909,79 EUR, IVA esclusa, di cui 109 288 471,78 EUR per lavori a corpo, 296 438,01 EUR per lavori a misura. I suddetti importi sono comprensivi di 5 722 208,57EUR per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. Detti lavori sono complessivamente così ripartiti:

— categoria OG3, classifica VIII: 77 286 657,12 EUR categoria prevalente, a qualificazione obbligatoria, subappaltabile nel limite del 40 % (quaranta percento) del relativo importo,

— categoria OS21, classifica VIII: 32 298 252,67 EUR categoria scorporabile, a qualificazione obbligatoria, subappaltabile nel limite del 30 % (trenta percento) del relativo importo.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
Valore, IVA esclusa: 109 584 909.79 EUR
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in giorni: 935
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: no
II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Iscrizione al registro delle imprese tenuto dalla CCIAA. Per i concorrenti non aventi sede in ITALIA trovano applicazione le disposizioni di cui all'art. 83, comma 3 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. Sono ammessi a partecipare alla procedura tutti gli operatori economici previsti dall'art. 45 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., in possesso dei requisiti previsti dal bando di gara e dal disciplinare e per i quali non sussistano i motivi di esclusione previsti dalla normativa vigente, dal bando di gara e dal disciplinare, nel rispetto delle disposizioni di cui agli art. 45, 47, 48, 49, 80, 83, 84 e ss. del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. e del D.M. del 10.11.2016, n. 248. Ai sensi dell'art. 216, comma 14 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., trovano altresì applicazione le disposizioni contenute nella parte II, titolo III del D.P.R. n. 207/2010, ove compatibili con le richiamate previsioni del D.Lgs. n. 50/2016 e, per quanto ancora vigente, nell'art. 12 del Decreto Legge del 28.3.2014, n. 47, convertito dalla Legge di conversione del 23.5.2014, n. 80. Trova applicazione l'art. 83, comma 8 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.. Per gli operatori economici stabiliti in stati diversi dall'ITALIA, si applicano gli art. 45, comma 1, 49, 83, comma 3, e 86, commi 2 e 3 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., nonché — ai sensi dell'art. 216, comma 14 del D.Lgs. n. 50/2016 es.m.i. — l'art. 62 del D.P.R. n. 207/2010. Non è ammessa la partecipazione alla presente procedura dei seguenti soggetti:

a) consorziate di CEPAV DUE;

b) società consortili costituite tra una o più consorziate o a cui partecipino una o più consorziate di CEPAV DUE;

c) associazioni o raggruppamenti temporanei costituiti tra le consorziate o a cui partecipino una o più consorziate di CEPAV DUE;

d) soggetti controllati e/o collegati a CEPAV DUE e/o ad alcuni dei soggetti di cui alle precedenti lettere a), b) e c).

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Criteri di selezione indicati nei documenti di gara
III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Criteri di selezione indicati nei documenti di gara
III.1.5)Informazioni concernenti contratti d'appalto riservati
III.2)Condizioni relative al contratto d'appalto
III.2.2)Condizioni di esecuzione del contratto d'appalto:
III.2.3)Informazioni relative al personale responsabile dell'esecuzione del contratto d'appalto

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.4)Informazioni relative alla riduzione del numero di soluzioni o di offerte durante la negoziazione o il dialogo
IV.1.6)Informazioni sull'asta elettronica
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: sì
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.1)Pubblicazione precedente relativa alla stessa procedura
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 20/02/2020
Ora locale: 12:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 11/03/2020
Ora locale: 11:00
Luogo:

San Donato Milanese

Informazioni relative alle persone ammesse e alla procedura di apertura:

Ogni eventuale variazione sarà comunicata a tutti i partecipanti ammessi. Informazioni relative alle persone ammesse e alla procedura di apertura: Persone ammesse alla procedura di apertura: Legali rappresentanti degli offerenti, ovvero soggetti muniti di idonea delega (al massimo 1 per ciascun offerente)

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
VI.3)Informazioni complementari:

a) per le modalità di presentazione e sottoscrizione della domanda di partecipazione, del DGUE, delle dichiarazioni richieste dal disciplinare e dell'offerta si rinvia al disciplinare di gara;

b) la domanda di partecipazione, il DGUE, la documentazione richiesta dal disciplinare, l'offerta tecnica e l'offerta economica dovranno essere presentate tramite piattaforma entro il termine perentorio di cui al punto IV.2.2);

c) trova applicazione l'art. 83, comma 9 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.;

d) è ammesso l'avvalimento nei limiti e alle condizioni previste dall'art. 89 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.; per la categoria OS21 non è ammesso l'avvalimento;

e) con riferimento alla durata dell'appalto di cui al punto II.2.7) del bando, i giorni decorrono dalla data della prima consegna dei lavori, come meglio specificato nei documenti contrattuali;

f) con riferimento al punto IV.2.6) del bando, il periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta può essere prorogabile di ulteriori 180 giorni se è espressamente richiesto da CEPAV DUE;

g) il bando, la documentazione di gara, la presentazione delle offerte, la richiesta di documentazione e l'aggiudicazione non vincolano CEPAV DUE né sono costitutive di diritti in capo ai concorrenti e in ordine alla procedura, alla aggiudicazione ed alla stipula del contratto. CEPAV DUE, ove ne sussistano le motivate ragioni, si riserva di sospendere, revocare, re-indire o non aggiudicare o annullare, in tutto o in parte, la presente procedura di gara in qualsiasi fase della stessa odi modificarne i termini in qualsiasi momento, anche successivo all'aggiudicazione, a suo insindacabile giudizio, e senza che ciò comporti la possibilità di alcuna rivendicazione, pretesa, aspettativa, risarcimento o indennizzo di sorta da parte dei concorrenti/offerenti;

h) CEPAV DUE si riserva la facoltà di non procedere all'aggiudicazione in presenza di una sola offerta valida. CEPAV DUE si riserva in ogni caso la facoltà, ai sensi dell'art. 95, comma 12 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., di non procedere all'aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto del contratto;

i) non sono ammesse offerte in aumento, parziali, plurime e/o condizionate;

j) nulla è dovuto ai concorrenti per le spese di partecipazione alla gara;

k) è ammesso il subappalto nel rispetto dell'art. 105 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. e delle ulteriori disposizioni normative.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: Tribunale amministrativo regionale di Milano
Indirizzo postale: Via FIlippo Corridoni 39
Città: Milano
Codice postale: 20122
Paese: Italia

Indirizzo Internet: http://www.giustizia-amministrativa.it/tribunale-amministrativo-regionale-per-la-lombardia-milano

VI.4.2)Organismo responsabile delle procedure di mediazione
VI.4.3)Procedure di ricorso
Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi:

Informazioni precise sui termini di presentazione dei ricorsi: 30 giorni per la notificazione del ricorso e per la proposizione di motivi aggiunti avverso atti diversi da quelli già impugnati, decorrenti dalla ricezione della comunicazione degli atti ai sensi dell'art. 76 del D.Lgs. n. 50/2016 o, per i bandi e gli avvisi con cui si indice una gara, autonomamente lesivi, dalla pubblicazione di cui all'art. 72 del citato decreto

VI.4.4)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
20/12/2019