Dienstleistungen - 145840-2020

26/03/2020    S61    Servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 

Italia-Mortara: Servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani

2020/S 061-145840

Bando di gara

Servizi

Base giuridica:
Direttiva 2014/24/UE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione e indirizzi
Denominazione ufficiale: C.L.I.R. SpA
Indirizzo postale: corso Garibaldi 46
Città: Mortara (PV)
Codice NUTS: ITC48 Pavia
Codice postale: 27036
Paese: Italia
Persona di contatto: Direzione, amministrazione e sede operativa in via della Stazione 8, 27020 Parona (PV) — PEC: clir@certifymail.eu
E-mail: protocollo@clir.it
Tel.: +39 0384/205915
Fax: +39 0384/205999

Indirizzi Internet:

Indirizzo principale: www.clir.it

I.2)Appalto congiunto
I.3)Comunicazione
I documenti di gara sono disponibili per un accesso gratuito, illimitato e diretto presso: www.clir.it
Ulteriori informazioni sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: https://clir.acquistitelematici.it/
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate all'indirizzo sopraindicato
I.4)Tipo di amministrazione aggiudicatrice
Altro tipo: Società per azioni a totale partecipazione pubblica
I.5)Principali settori di attività
Ambiente

Sezione II: Oggetto

II.1)Entità dell'appalto
II.1.1)Denominazione:

Servizio di raccolta differenziata presso comuni del bacino di C.L.I.R. SpA — quattro lotti

II.1.2)Codice CPV principale
90511100 Servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani
II.1.3)Tipo di appalto
Servizi
II.1.4)Breve descrizione:

Servizio di raccolta differenziata presso comuni del bacino di C.L.I.R. SpA, precisamente nei comuni di Dorno, Mortara, Sannazzaro de’ Burgondi, Mede e Gambolò e generiche frazioni, Nicorvo, Lomello, Pieve Del Cairo, Gambarana, Scaldasole e Ferrera Erbognone.

II.1.5)Valore totale stimato
Valore, IVA esclusa: 866 936.00 EUR
II.1.6)Informazioni relative ai lotti
Questo appalto è suddiviso in lotti: sì
Le offerte vanno presentate per numero massimo di lotti: 4
II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:

CIG: 825498551F — Comune di Mortara

Lotto n.: 1
II.2.2)Codici CPV supplementari
90511000 Servizi di raccolta di rifiuti
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC48 Pavia
II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Lotto 1 – CIG: 825498551F.

Comune di Mortara: importo presunto a base di gara a 319 334,00 EUR (euro trecentodiciannovemilatrecentotrentaquattro/00) di cui 730,00 EUR (euro settecentotrenta/00) quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, scaturenti dal DUVRI, il tutto oltre IVA.

Tale importo è stato implementato di una percentuale del 10 %, pari a 28 964,00 EUR nell’eventualità in cui sarà richiesto il servizio di raccolta differenziata in caso di eventi occasionali quali mercati, feste, sagre o fiere periodiche, così come specificato nel capitolato tecnico.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 12
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni:

Ai sensi dell'art. 106, comma 12 del codice, la stazione appaltante, qualora in corso di esecuzione si renda necessario un aumento o una diminuzione delle prestazioni fino a concorrenza del quinto dell'importo del contratto, può imporre all'appaltatore l'esecuzione alle stesse condizioni previste nel contratto originario. In tal caso l'appaltatore non può far valere il diritto alla risoluzione del contratto.

II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

L’appalto è finanziato con fondi propri di bilancio della stazione appaltante.

II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:

CIG: 82549865F2 — Comuni di Gambolò e generiche frazioni, Nicorvo

Lotto n.: 2
II.2.2)Codici CPV supplementari
90511000 Servizi di raccolta di rifiuti
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC48 Pavia
II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Lotto 2 – CIG: 82549865F2.

Comuni di Gambolò e generiche frazioni, Nicorvo.

Importo presunto a base di gara a 203 602,00 EUR (euro duecentotremilaseicentodue/00) di cui 490,00 EUR (euro quattrocentonovanta/00) quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, scaturenti dal DUVRI, il tutto oltre IVA.

Tale importo è stato implementato di una percentuale del 5 %, pari a 9 672,00 EUR nell’eventualità in cui sarà richiesto il servizio di raccolta differenziata in caso di eventi occasionali quali mercati, feste, sagre o fiere periodiche, così come specificato nel capitolato tecnico.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 12
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni:

Ai sensi dell'art. 106, comma 12 del codice, la stazione appaltante, qualora in corso di esecuzione si renda necessario un aumento o una diminuzione delle prestazioni fino a concorrenza del quinto dell'importo del contratto, può imporre all'appaltatore l'esecuzione alle stesse condizioni previste nel contratto originario. In tal caso l'appaltatore non può far valere il diritto alla risoluzione del contratto.

II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

L’appalto è finanziato con fondi propri di bilancio della stazione appaltante.

II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:

CIG: 8254988798 — Comuni di Mede, Lomello, Pieve del Cairo e Gambarana

Lotto n.: 3
II.2.2)Codici CPV supplementari
90511000 Servizi di raccolta di rifiuti
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC48 Pavia
II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Lotto 3 – CIG: 8254988798.

Comuni di Mede, Lomello, Pieve del Cairo e Gambarana.

Importo presunto a base di gara a 111 810,00 EUR (euro centoundicimilaottocentodieci/00) di cui 270,00 EUR (euro duecentosettanta/00) quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, scaturenti dal DUVRI, il tutto oltre IVA.

Tale importo è stato implementato di una percentuale del 10 %, pari a 10 140 EUR nell’eventualità in cui sarà richiesto il servizio di raccolta differenziata in caso di eventi occasionali quali mercati, feste, sagre o fiere periodiche, così come specificato nel capitolato tecnico.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 12
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni:

Ai sensi dell'art. 106, comma 12 del codice, la stazione appaltante, qualora in corso di esecuzione si renda necessario un aumento o una diminuzione delle prestazioni fino a concorrenza del quinto dell'importo del contratto, può imporre all'appaltatore l'esecuzione alle stesse condizioni previste nel contratto originario. In tal caso l'appaltatore non può far valere il diritto alla risoluzione del contratto.

II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

L’appalto è finanziato con fondi propri di bilancio della stazione appaltante.

II.2)Descrizione
II.2.1)Denominazione:

CIG: 825499093E — Comuni di Dorno, Sannazzaro de Burgondi, Scaldasole, Ferrera Erbognone

Lotto n.: 4
II.2.2)Codici CPV supplementari
90511000 Servizi di raccolta di rifiuti
II.2.3)Luogo di esecuzione
Codice NUTS: ITC48 Pavia
II.2.4)Descrizione dell'appalto:

Lotto 4 – CIG: 825499093E — Comuni di Dorno, Sannazzaro de Burgondi, Scaldasole, Ferrera Erbognone.

Importo presunto a base di gara a 232 190,00 EUR (euro duecentotrentaduemilacentonovanta/00) di cui 530,00 EUR (euro cinquecentotrenta/00) quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, scaturenti dal DUVRI, il tutto oltre IVA.

Tale importo è stato implementato di una percentuale del 10 %, pari a 21 060,00 EUR nell’eventualità in cui sarà richiesto il servizio di raccolta differenziata in caso di eventi occasionali quali mercati, feste, sagre o fiere periodiche, così come specificato nel capitolato tecnico.

II.2.5)Criteri di aggiudicazione
Il prezzo non è il solo criterio di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei documenti di gara
II.2.6)Valore stimato
II.2.7)Durata del contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del sistema dinamico di acquisizione
Durata in mesi: 12
Il contratto d'appalto è oggetto di rinnovo: no
II.2.10)Informazioni sulle varianti
Sono autorizzate varianti: no
II.2.11)Informazioni relative alle opzioni
Opzioni: sì
Descrizione delle opzioni:

Ai sensi dell'art. 106, comma 12 del codice, la stazione appaltante, qualora in corso di esecuzione si renda necessario un aumento o una diminuzione delle prestazioni fino a concorrenza del quinto dell'importo del contratto, può imporre all'appaltatore l'esecuzione alle stesse condizioni previste nel contratto originario. In tal caso l'appaltatore non può far valere il diritto alla risoluzione del contratto.

II.2.12)Informazioni relative ai cataloghi elettronici
II.2.13)Informazioni relative ai fondi dell'Unione europea
L'appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell'Unione europea: no
II.2.14)Informazioni complementari

L’appalto è finanziato con fondi propri di bilancio della stazione appaltante.

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni di partecipazione
III.1.1)Abilitazione all’esercizio dell’attività professionale, inclusi i requisiti relativi all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale
Elenco e breve descrizione delle condizioni:

Sono ammessi a partecipare alla procedura di gara i soggetti di cui all’art. 45, comma 2, lettere a), b) e c) del D.Lgs. 50/2016 (costituiti sia in forma singola che in raggruppamento temporaneo ai sensi dell’art. 45, comma 2, lettere d), e), f) e g) del D.Lgs. 50/2016), nonché i soggetti di cui all’art. 45, comma 1, D.Lgs. 50/2016 costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi paesi, alle condizioni previste dal D.Lgs. n. 50/2016.

Ai soggetti che intendano riunirsi o consorziarsi si applicano le disposizioni di cui all’art. 48 del D.Lgs. 50/2016.

I partecipanti devono essere in possesso dei requisiti di ordine generale (art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016), di idoneità professionale (art. 83, comma 1, lett. a) del D.Lgs. n. 50/2016) e di capacità economico finanziaria (art. 83, comma 1, lett. b) del D.Lgs. n. 50/2016) e tecnico-professionali (art. 83, comma 1, lett. c) del D.Lgs. n. 50/2016) che di seguito si riportano.

Sono esclusi dalla gara gli operatori economici per i quali sussistono cause di esclusione di cui all’art. 80 del codice.

Sono comunque esclusi gli operatori economici che abbiano affidato incarichi in violazione dell’art. 53, comma 16-ter del D.Lgs. del 2001 n. 165.

La mancata accettazione delle clausole contenute nel patto di integrità costituisce causa di esclusione dalla gara, ai sensi dell’art. 1, comma 17 della L. 190/2012.

I concorrenti ai fini della partecipazione alla gara dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti di idoneità professionale:

1) iscrizione alla Camera di commercio per attività coerente con quella oggetto del presente appalto o che abbiano come oggetto nel loro statuto lo svolgimento di attività coerente con l’oggetto della presente gara. Gli operatori economici stabiliti in altri Stati membri si qualificano producendo documentazione conforme alla normativa vigente nei rispettivi paesi. Se cooperative sociali iscrizione all'Albo delle società cooperative;

2) gli operatori economici dovranno essere, altresì, iscritti all'Albo nazionale gestori ambientali di cui all’art. 212 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. per le seguenti categorie e classi:

— lotto 1 – categoria 1 — sottocategoria D1 — classe E,

— lotto 2 – categoria 1 — sottocategoria D1 — classe E,

— lotto 3 – categoria 1 — sottocategoria D1 — classe E,

— lotto 4 – categoria 1 — sottocategoria D1 — classe E.

In caso di raggruppamento temporaneo di imprese/consorzi. si precisa che:

Nel caso di raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari o GEIE, già costituiti o da costituirsi (art. 45, comma 2, lettere d), e), f), D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.) i requisiti di idoneità professionale di cui al punto 1) devono essere posseduti da ciascuno dei soggetti facenti parte del raggruppamento o del consorzio costituito o costituendo.

In caso di consorzi di cui all'art. 45, comma 2 — lettere b) e c) — D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., i requisiti di idoneità professionale di cui al punto 1) dovranno essere posseduti sia dal consorzio sia da ciascuno dei soggetti consorziati per i quali il consorzio abbia dichiarato di concorrere.

In merito all'iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali, fermo restando il possesso della categoria in capo a tutti i componenti del raggruppamento temporaneo di imprese/consorzio, gli stessi dovranno essere abilitati nella classifica adeguata alla quota di esecuzione del servizio.

L'iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali non può formare oggetto di avvalimento ai sensi dell'art. 89, comma 10 del D.Lgs. 50/2016.

III.1.2)Capacità economica e finanziaria
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Al fine di garantire una corretta ed efficace gestione del servizio, tenuto conto della complessità organizzativa ed operativa delle attività previste nei singoli lotti e dell’ambito in cui devono essere espletate, i partecipanti devono essere in possesso dei seguenti requisiti di capacità economico-finanziaria:

— per il lotto 1:

Aver realizzato un fatturato globale minimo annuo riferito a ciascuno degli ultimi tre esercizi finanziari approvati pari ad almeno 319 000,00 EUR IVA esclusa, di cui almeno 159 000,00 EUR nel settore di attività oggetto del lotto da affidare,

— per il lotto 2:

Aver realizzato un fatturato globale minimo annuo riferito a ciascuno degli ultimi tre esercizi finanziari approvati pari ad almeno 203 000,00 EUR IVA esclusa, di cui almeno 101 000,00 EUR nel settore di attività oggetto del lotto da affidare,

— per il lotto 3:

Aver realizzato un fatturato globale minimo annuo riferito a ciascuno degli ultimi tre esercizi finanziari approvati pari ad almeno 110 000,00 EUR IVA esclusa, di cui almeno 55 000,00 EUR nel settore di attività oggetto del lotto da affidare,

— per il lotto 4:

Aver realizzato un fatturato globale minimo annuo riferito a ciascuno degli ultimi tre esercizi finanziari approvati pari ad almeno 230 000,00 EUR IVA esclusa, di cui almeno 115 000,00 EUR nel settore di attività oggetto del lotto da affidare.

La comprova del requisito relativo al fatturato globale è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII), parte I) del codice:

— per le società di capitali mediante i bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte corredati della nota integrativa,

— per gli operatori economici costituiti in forma d’impresa individuale ovvero di società di persone mediante il modello unico o la dichiarazione IVA.

La comprova del requisito relativo al fatturato specifico è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII) parte I) del codice mediante:

— presentazione di copia conforme dei contratti e delle rispettive fatture che riportano in modo analitico le prestazioni svolte.

Ove le informazioni sui fatturati non siano disponibili, per le imprese che abbiano iniziato l’attività da meno di tre anni, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività.

Ai sensi dell’art. 86, comma 4 del codice l’operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante.

Impegno, in caso di aggiudicazione, a dotarsi della seguente copertura assicurativa per un massimale non inferiore ad euro:

— RCT massimale unico per sinistro pari a 10 000 000,00 EUR,

— RCO massimale unico per sinistro pari a 10 000 000,00 EUR.

La comprova di tale requisito è fornita mediante l’esibizione della relativa polizza in copia conforme.

III.1.3)Capacità professionale e tecnica
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione:

Al fine di garantire una adeguata esperienza professionale e possesso di risorse umane e tecniche per eseguire l’appalto con un adeguato standard di qualità in ottemperanza a quanto espressamente previsto nei capitolati tecnici, i partecipanti devono essere in possesso dei seguenti requisiti di capacità tecnico-economica:

a) aver eseguito nell’ultimo triennio antecedente la pubblicazione del bando almeno un servizio analogo a quello oggetto di gara:

— lotto 1 — di importo minimo pari a 319 000,00 EUR,

— lotto 2 — di importo minimo pari a 203 000,00 EUR,

— lotto 3 — di importo minimo pari a 110 000,00 EUR,

— lotto 4 — di importo minimo pari a 230 000,00 EUR.

Si precisa che per servizio analogo si intende l'aver eseguito servizio di raccolta differenziata per rifiuti corrispondenti ai CER espressamente previsti in ogni singolo lotto;

b) aver eseguito nell’ultimo triennio antecedente la pubblicazione del bando di gara almeno un servizio analogo o similare, per un comune avente popolazione pari a quello corrispondente al lotto per il quale si partecipa, con una percentuale di raccolta differenziata pari al 65 %.

Laddove si partecipasse a più lotti contemporaneamente il requisito di cui sopra sarà dato dalla somma degli abitanti risultanti da ogni singolo lotto fino alla decorrenza di 50 000 abitanti nel caso si partecipasse a più lotti;

c) essere in possesso di una valutazione di conformità del proprio sistema di gestione della qualità alla norma Uni EN ISO 9001:2015 o equivalente, relativa al servizio da espletare, settore EA 39.

d) in ottemperanza all'art. 34 del D.Lgs. 50/2016 ed al decreto 13.2.2014, relativamente ai criteri ambientali minimi, e ad ulteriore innalzamento dei requisiti minimi previsti nei suddetti CAM, gli automezzi attrezzati per l'espletamento dei servizi di cui al presente appalto (autocompattatori, minicompattatori, autocarri con vasca, ecc...) dovranno rispettare i criteri richiesti nel presente disciplinare e nel capitolo tecnico. Dette caratteristiche dovranno essere descritte nella relazione tecnica illustrativa di progetto da inserire nell’offerta tecnica.

La comprova dei requisiti di cui alle lettere a) e b) è fornita secondo le disposizioni di cui all'art. 86 e all'allegato XVII), parte II) del codice, attraverso:

— originale o copia conforme dei certificati rilasciati dall'amministrazione/ente contraente ovvero da enti privati con l'indicazione dell'oggetto, dell'importo e del periodo di esecuzione, o in alternativa,

— copia conforme dei contratti.

La comprova del requisito di cui alla lettera c) è fornita mediante copia conforme dei certificati.

Inoltre, in caso di raggruppamento temporaneo di imprese/consorzi. si precisa che:

I requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-professionale devono essere posseduti dal raggruppamento nel suo complesso, fermo restando che la mandataria dovrà possedere i requisiti ed eseguire la prestazione in misura maggioritaria, mentre la restante parte dovrà essere posseduta cumulativamente dalle mandanti.

Per il possesso del requisito attinente l'avvenuto espletamento di almeno un servizio di raccolta differenziata (servizio di punta) svolta in favore di clienti pubblici o privati, lo stesso dovrà essere soddisfatto interamente dalla mandataria.

III.1.5)Informazioni concernenti contratti d'appalto riservati
III.2)Condizioni relative al contratto d'appalto
III.2.1)Informazioni relative ad una particolare professione
III.2.2)Condizioni di esecuzione del contratto d'appalto:
III.2.3)Informazioni relative al personale responsabile dell'esecuzione del contratto d'appalto

Sezione IV: Procedura

IV.1)Descrizione
IV.1.1)Tipo di procedura
Procedura aperta
IV.1.3)Informazioni su un accordo quadro o un sistema dinamico di acquisizione
IV.1.4)Informazioni relative alla riduzione del numero di soluzioni o di offerte durante la negoziazione o il dialogo
IV.1.6)Informazioni sull'asta elettronica
IV.1.8)Informazioni relative all'accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici: no
IV.2)Informazioni di carattere amministrativo
IV.2.1)Pubblicazione precedente relativa alla stessa procedura
IV.2.2)Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data: 29/04/2020
Ora locale: 12:00
IV.2.3)Data stimata di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare
IV.2.4)Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione:
Italiano
IV.2.6)Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria offerta
Durata in mesi: 6 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.2.7)Modalità di apertura delle offerte
Data: 29/04/2020
Ora locale: 15:00
Luogo:

Presso la sede operativa di C.L.I.R. SpA, al seguente indirizzo: via della Stazione 8 — 27020 – Parona Lomellina (PV) e sulla piattaforma e-procurement messa a disposizione dall’ente.

Informazioni relative alle persone ammesse e alla procedura di apertura:

Alle sedute pubbliche vi potranno partecipare i legali rappresentanti/procuratori delle imprese interessate oppure persone munite di specifica delega, loro conferita da suddetti legali rappresentanti. In assenza di tali titoli, la partecipazione è ammessa come semplice uditore

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni relative alla rinnovabilità
Si tratta di un appalto rinnovabile: no
VI.2)Informazioni relative ai flussi di lavoro elettronici
VI.3)Informazioni complementari:

Le operazioni di gara potranno essere aggiornate ad altra ora o ai giorni successivi e le successive eventuali sedute pubbliche avranno luogo presso la medesima sede all’orario e giorno che sarà comunicato ai concorrenti a mezzo pubblicazione sul sito informatico e/o PEC almeno 3 giorni prima della data fissata.

— sopralluogo: è obbligatorio il sopralluogo da espletarsi nei modi e nei termini dettagliatamente previsti nel disciplinare e nel capitolato,

— cauzione e garanzie richieste: l'offerta dei concorrenti deve essere corredata da una cauzione provvisoria, pari al 2 % dell’importo del lotto cui si partecipa, nello specifico:

1) lotto 1 — 6 386,70 EUR (euro seimilatrecentoottantasei/70),

2) lotto 2 — 4 072,00 EUR (euro quattromilasettantadue/00),

3) lotto 3 — 2 236,20 EUR (euro duemiladuecentotrentasei/20),

4) lotto 4 — 4 643,80 EUR (euro quattromilaseicentoquarantatre/80),

— avvalimento: nel caso in cui le imprese in possesso dei requisiti generali di cui all’art. 80 del D.Lgs. 50/2016, carenti dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico ed organizzativo richiesti dal bando per il singolo lotto, vogliano partecipare alla gara utilizzando l’istituto dell’avvalimento, potranno soddisfare tale loro esigenza presentando, nel rispetto delle prescrizioni del DPR 445/2000, la documentazione prevista al comma 1, dell'art. 89 del D.Lgs. 50/2016, come meglio specificato nel disciplinare di gara. Ai sensi dell'art. 89, comma 10 del D.Lgs. 50/2016 l'avvalimento non è ammesso per soddisfare il requisito dell'iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali,

— spese: tutte le spese connesse alla stipula del contratto (imposte, tasse, diritti di segreteria, etc.) sono a totale carico dell’affidatario.

In applicazione dell'art. 5, comma 2 del decreto del ministro delle Infrastrutture e dei trasporti del 2.12.2016 che ha definito gli indirizzi generali di pubblicazione degli avvisi e dei bandi di gara, le spese per la pubblicazione sui quotidiani dell'avviso e dell'esito della presente procedura di gara ammontanti a 1 900,00 EUR (euro millenovecento/00) + IVA saranno rimborsate alla stazione appaltante entro il termine di 60 giorni dall'aggiudicazione. In caso di più aggiudicatari le spese di pubblicazione saranno rimborsate da questi ultimi in misura proporzionale all'importo del lotto o dei lotti che si sono aggiudicati.

In applicazione, altresì, dell’art. 216, co. 11 del D.Lgs. n. 50/2016, le spese per la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana dell'avviso e dell'esito della presente procedura di gara ammontanti a 1 200,00 EUR (euro milleduecento/00) + IVA sono rimborsate alla stazione appaltante dall'aggiudicatario entro il termine di 60 giorni dall'aggiudicazione. In caso di più aggiudicatari le spese di pubblicazione saranno rimborsate da questi ultimi in misura proporzionale all'importo del lotto o dei lotti che si sono aggiudicati.

Responsabile unico del procedimento.

Responsabile unico del procedimento è Marco Morasco.

* per quanto non indicato si rinvia al bando integrale di gara

C.L.I.R. SpA.

Franco Antonio Accolti.

VI.4)Procedure di ricorso
VI.4.1)Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: Tribunale amministrativo regionale della Lombardia
Città: Milano
Paese: Italia
VI.4.2)Organismo responsabile delle procedure di mediazione
VI.4.3)Procedure di ricorso
Informazioni dettagliate sui termini di presentazione dei ricorsi:

Ai sensi dell’articolo 204 del D.Lgs. 50/2016 e dell’art. 120 del D.Lgs. 104/2010 avverso il presente atto è ammesso ricorso entro il termine di 30 giorni dalla sua pubblicazione.

VI.4.4)Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulle procedure di ricorso
VI.5)Data di spedizione del presente avviso:
24/03/2020